Home / Raccolta per Tag: Josh Pais

Raccolta per Tag: Josh Pais

Poster del film "Ruth & Alex - L'amore cerca casa"

Ruth & Alex – L’amore cerca casa

Il giovane pittore Alex Carver acquista per lui e sua moglie Ruth un appartamento di due stanze un po’ malmesso nella periferia di New York, a Brooklyn. Oggi, dopo 40 anni, il quartiere è diventato di moda e il loro appartamentino vale una piccola fortuna. Ruth (Diane Keaton), ormai insegnante in pensione e Alex (Morgan Freeman) che ancora dipinge, sono sempre innamorati come il primo giorno. Permettono alla nipote di Ruth, l’agente immobiliare Lily (Cynthia Nixon), di mettere in vendita la loro casa per vedere che cosa se ne può ricavare. Affrontando gli imprevisti e un bizzarro gruppo di aspiranti acquirenti, RUTH e ALEX iniziano a chiedersi se sia il caso di cambiare drasticamente vita.

Leggi di più »
Poster del film "La musica del cuore"

La musica del cuore

Si racconta di Roberta Guarpari, delusa per il fallimento del proprio matrimonio, che comincia a insegnare violino, con passione sempre crescente. Si trova a esercitare in una scuola di ragazzi disadattati, a dir poco. Il violino sembrerebbe proprio un optional del tutto superfluo, ma Roberta non demorde e, come si dice, dal letame può nascere un fiore, anzi, parecchi fiori. A ritenere, però, che il corso sia un optional è anche l'amministrazione della scuola, che vorrebbe chiuderlo. Ma Meryl-Roberta, ha superato prove ben più ardue, e ricomincia la lotta a modo suo.

Leggi di più »
Poster for the movie "A Beautiful Mind"

A Beautiful Mind

Il film si ispira alla vita di John Forbes Nash Jr. Di origini medio borghesi, Forbes nacque in una piccola città della Virginia occidentale il 13 giugno 1928 e, per oltre cinquant'anni è stato considerato un mito negli ambienti della ricerca matematica. Grazie al suo studio della teoria dei giochi, negli anni 50 diventò l'astro nascente della "nuova matematica". Poco a poco, vittima di una grave forma di schizofrenia, Nash sprofondò in un mondo tutto suo, convinto che le sue allucinazioni fossero realtà. Passò diversi anni in ospedali psichiatrici, ma durante la sua assenza, la teoria dei giochi acquistò un ruolo di importanza fondamentale nei campi dell'economia e degli affari. Nel 1994, Nash aveva riacquistato il pieno controllo della sua vita e ripreso le ricerche. In quello stesso anno venne insignito del Premio Nobel per l'economia.

Leggi di più »