Home / Redazione (pagina 7)

Redazione

Sant’Antinino. Il premio “Antonino d’oro” alla Città e alla Provincia di Piacenza

PIACENZA – La festa del patrono Sant’Antonino quest’anno è molto diversa dagli anni passati, non solo perché non si terrà la tradizionale fiera sul Facsal. Durante la celebrazione della Santa Messa è stato consegnato nelle mani del sindaco il premio “Antonino D’Oro” attribuito alla città e alla sua gente, feriti dalla pandemia. La Celebrazione Eucaristica solenne è stata presieduta da mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio.

“Poter rappresentare oggi la città e la provincia di Piacenza è un onore ancora maggiore di quello che quotidianamente provo”, ha dichiarato il sindaco Patrizia Barbieri. “L’Antonino d’oro che accolgo nelle mie mani a nome e per conto dell’intera comunità piacentina è da sempre simbolo, nella tradizione e nella storia del nostro territorio, dell’identità e dei princìpi in cui la comunità crede e si riconosce, ma diventa nelle circostanze attuali tristemente note l’emblema di un incoraggiamento di speranza, di un’esortazione a non arrenderci, di quell’abbraccio carico di affetto, conforto e speranza al quale possiamo abbandonarci con fiducia e profonda gratitudine”.

“Accanto a me, a ricevere questa onorificenza ci sono idealmente tutte le persone che hanno incontrato e affrontato, a vario titolo, questo terribile virus, nel commosso ricordo di chi ne è uscito sconfitto e nell’abbraccio alle loro famiglie”, ha continuato la prima cittadina. “C’è il valore della solidarietà, della resilienza, della dedizione e del sacrificio con cui abbiamo saputo farci forza affrontando la sofferenza dei mesi più bui. In tutto ciò proietta la propria luce l’Antonino d’oro, e di questo vorrei ringraziare con tutto il cuore i Canonici del Capitolo della basilica patronale, il nostro vescovo, monsignor Gianni Ambrosio e la Diocesi tutta”.

“Perché oggi ci viene consegnata non solo un’attestazione di stima e di orgoglio – che rende omaggio innanzitutto all’operato prezioso e infaticabile di chi è stato sempre in prima linea per tutelare la nostra salute e la nostra sicurezza – ma una responsabilità molto grande, che ciascuno di noi è chiamato a rispettare e onorare giorno dopo giorno. Ci viene affidato il dovere morale di coltivare, nell’impegno collettivo per la ripartenza, la consapevolezza delle cose essenziali e importanti, che sono emerse con evidenza ancor più grande nel momento della fragilità e del nostro essere vulnerabili di fronte alla malattia, al dolore, alla paura”.

“Oggi, ha concluso il sindaco Barbieri, “ci viene chiesto di ritrovare, nell’Antonino d’oro, quel senso di autentica solidarietà e vicinanza che non possiamo dimenticare né disperdere, perché è ciò che ci ha permesso, ad ogni passo di questo difficile cammino, di guardare oltre. Ed è lungo quello stesso percorso, a cominciare da questa ricorrenza speciale per il nostro territorio, che ci viene indicato di proseguire.

Grazie a tutti i piacentini, cui questo riconoscimento più che mai appartiene”.

Continua la saga del verde pubblico. Annullati 2 bandi di gara

PIACENZA – La gestione del verde pubblico sembra essere il principale problema, anche a livello di immagine e di reputazione, della giunta che amministra la città di Piacenza. Dopo gli errori che hanno portato la città ad essere invasa dalle piante e trasformata in una jungla e dopo la durissima sentenza del TAR di Parma che ha condannato il Comune a risarcire la cooperativa che, secondo quanto emerso, avrebbe visto lesi i propri diritti, oggi arriva la notizia di altri guai in Comune.

Sono stati infatti annullati due bandi relativi a nuove alberature (per 67.000 euro) e per il censimento del verde (da 100.000 euro). Una ditta interessata alla partecipazione, nel chiedere chiarimenti in merito ai bandi, ha fatto emergere errori in alcuni elaborati progettuali, tali da non permettere una semplice correzione o integrazione degli atti di gara. Così gli uffici e l’assessorato del verde, guidati da Paolo Mancioppi, hanno deciso di agire in auto-tutela e di annullare le gare.

Va ricordato che sull’intera vicenda del verde pubblico a Piacenza è in corso anche un’indagine della Procura. Circa un anno fa alcuni finanzieri in borghese del comando provinciale di Piacenza insieme ad agenti della sezione investigativa della Polizia locale avevano fatto un blitz negli uffici e sequestrato della documentazione sia a palazzo Mercanti che nella sede dei lavori pubblici in via Verdi.

Leggi anche: Manutenzione del verde, accolto il ricorso: il Comune dovrà pagare 65.000 euro a Geocart 

Cantiere Piacenza. Barbieri: “siamo tornati a lavorare a pieno ritmo”

PIACENZA – “Già da inizio maggio abbiamo sistemato la pavimentazione stradale in Via Boselli, Via Roma, Via Pace, Via Pallastrelli, Via Chiavenna e concluso la completa riasfaltatura di Via Rogerio che era attesa da anni,” ha raccontato il sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, nel descrivere la macchina dei cantieri che si è rimessa in moto a pieno regime dopo l’emergenza Covid-19. “Parallelamente abbiamo mantenuto il nostro impegno di investire sull’edilizia scolastica. Abbiamo già assegnato lavori per 1milione e 100mila euro a cui si aggiungeranno altri 500mila euro con la prossima variazione di bilancio, per interventi che interessano 9 plessi scolastici. Solo nell’ultimo periodo abbiamo riqualificato e lavorato sull’efficientamento energetico nelle scuole e nelle palestre della De Amicis, della Giordani, della Vittorino Da Feltre, della De Gasperi e della Don Minzoni”.

In un lungo post su Facebook il sindaco ha elencato tutti i lavori pubblici che sono stati conclusi e quelli che verranno avviati nei prossimi giorni. “Continua il lavoro di potenziamento degli impianti di illuminazione pubblica sullo Stradone Farnese, in Via Genova e in via Roma, che fa seguito agli interventi realizzati prima del blocco cantieri alla Baia del Re e in via del Pontiere e che permette di riqualificare e rendere più sicura la nostra città.

Sono attualmente in corso i cantieri per il restauro della copertura del Teatro Municipale, del tetto della loggetta di Piazzetta delle Grida, del rifacimento della rampa di accesso al Pubblico Passeggio (dal parcheggio di via IV Novembre) e l’attesissimo intervento sul selciato in porfido di via Taverna: una riqualificazione che la città attendeva da anni e che stiamo portando avanti in tempi record.

Inizieranno nella mattinata di domani, come ha ricordato l’assessore Marco Tassi, i lavori di riasfaltatura di via Damiani, nel tratto compreso tra le intersezioni con via Leonardo Da Vinci e viale Dante. Si tratta di un altro intervento di riqualificazione particolarmente atteso dalla cittadinanza che chiedeva più sicurezza nell’intera zona”.

I pensionati tornano a sorridere. “Finalmente possiamo vederci”

PIACENZA – “Finalmente possiamo vederci, dialogare e ridere. Per noi in fondo è un lusso”. Sono le parole di una pensionata che lunedì scorso ha partecipato all’incontro all’aperto organizzato dall’ufficio per le attività socio-ricreative del Comune di Piacenza con un’altra decina di persone al parco della Pace in via Cella. Un secondo incontro si è tenuto questa mattina, nei giardini di via Lanfranco Giovanni. Ne ha parlato il sindaco Patrizia Barbieri sulla sua pagina Facebook: “Si tratta dell’iniziativa Quattro chiacchiere tutti insieme grazie alla quale i nostri pensionati – dopo mesi di solitudine, incertezza e di grande paura – possono ritrovarsi in piccoli gruppi, in numerose aree verdi della città facilmente raggiungibili anche con i mezzi pubblici, in un clima di ritrovata serenità dopo il terribile periodo di emergenza Coronavirus”.

Per partecipare occorre prenotare telefonando allo 0523.492724 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

Politici Piacentini su Facebook. Chi sono i migliori? La classifica

PIACENZA – Abbiamo cercato di capire chi sono i politici piacentini più attivi e seguiti su Facebook, stilando una classifica che tiene conto del numero di follower, ma soprattutto del tasso di interazione (l’analisi riguarda gli ultimi 7 giorni). Pier Luigi Bersani ha una pagina con la bellezza di 205.000 follower, retaggio della sua campagna per la presidenza del consiglio, ma oggi è poco aggiornata e ha pochissime interazioni rispetto agli utenti che hanno messo “Mi Piace” alla pagina. Il Sindaco Patrizia Barbieri vanta la pagina più attiva e più seguita, con oltre 9.500 interazioni nell’ultima settimana e con una media di un post al giorno.

Tra le pagine più seguite seguono quella del consigliere regionale Matteo Rancan (9.000 interazioni e la bellezza di 19 post pubblicati in 7 giorni) e quella del Ministro Paola De Micheli (8.700 interazioni). Si difendono, ma ad una certa distanza, le pagine di Raffaele Veneziani, sindaco di Rottofreno (con 2.800 interazioni), del consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri (2.500), dell’assessore comunale di Piacenza Luca Zandonella (2.400) e dell’onorevole Tommaso Foti (2.200).

Nonostante i suoi 17.600 follower, la pagina dell’ex sindaco Roberto Reggi è molto ferma, con 1 solo post pubblicato nell’ultima settimana. Si è presa una pausa anche la consigliera regionale Katia Tarasconi che con i suoi 12.000 follower per mesi ha vantato la pagina con il più alto numero di interazioni, ma che nell’ultimo periodo ha ha pubblicato solo 2 post.

Bizzarra la situazione dell’onorevole Elena Murelli, a dir poco vulcanica sui social, che ha pubblicato la bellezza di 40 post in 7 giorni, quasi 6 al giorno, ottenendo però un numero piuttosto contenuto di interazioni (circa 27,5 per ogni contenuto pubblicato).

Ecco la classifica settimanale:

Classifica dei politici piacentini più seguiti su facebook

I Giardini Margherita pieni di bambini. Il sindaco Barbieri: “simbolo della ripartenza”

PIACENZA – In questi giorni in molti hanno notato i Giardini Margherita pieni di bambini. “Si tratta di un esempio di come la parrocchia di San Savino insieme all’Amministrazione Comunale abbiano saputo organizzarsi per offrire un servizio importante alle famiglie”, ha commentato il sindaco Patrizia Barbieri. “Ma non si tratta solo di questo”.

la prima cittadina sulla sua pagina Facebook ha aggiunto: “i bambini che affollano il parco, le loro grida gioiose, i giochi e l’allegria che la loro innocenza trasmette sono pura linfa vitale. Come un germoglio che sbuca dalla neve, dopo un inverno gelido, i bambini che colorano i parchi di Piacenza sono il simbolo della ripartenza e ci ricordano che dobbiamo stringere i denti, remare nella stessa direzione abbandonando tutte le inutili polemiche e ricostruire insieme la città per loro. Per il loro futuro”.

 

Coronavirus. A Piacenza zero decessi da una settimana

PIACENZA – E’ il settimo giorno consecutivo in cui non si contano nuove vittime da Covid-19 a Piacenza. Resta bassissimo anche il numero di nuovi contagi, con un solo nuovo caso registrato, fortunatamente asintomatico.

Anche nel resto del Paese i dati continuano ad essere confortanti. In totale si registrano 126 nuovi contagiati da Coronavirus in tutt’Italia, in flessione rispetto al giorno precedente (domenica) quando erano stati 174. Anche sul fronte dei decessi i dati evidenziano un miglioramento e segnano un nuovo minimo a quota 6.

Dopo i Venerdì Piacentini salta anche la fiera di S.Antonino

PIACENZA – Dopo l’annullamento dei Venerdì Piacentini, il più importante festival di Piacenza che porta nelle casse dei commercianti del centro un indotto di 7 milioni di euro all’anno, oggi è stato ufficializzato l’annullamento della Fiera di Sant’Antonino.

“È stata una decisione difficile da prendere”, ha spiegato il sindaco Patrizia Barbieri. “So che si tratta di un ulteriore sacrificio richiesto agli operatori del settore già fortemente colpiti dalle disposizioni di lockdown e all’intera comunità piacentina, privata di uno degli eventi più antichi e sentiti della sua tradizione. Ma, come convenuto nell’incontro di questa mattina in Prefettura e nel continuo confronto di questi giorni tra i vari attori impegnati nell’organizzazione, non sussistono ad ora le condizioni di sicurezza necessarie”.

“Già prima del Covid le disposizioni per la sicurezza degli eventi pubblici erano diventate sempre più stringenti, ed oggi – come potrete comprendere – non possiamo abbassare la guardia di fronte a questo terribile virus: vogliamo mettere sempre la salute dei cittadini al primo posto delle nostre decisioni”, ha aggiunto.

La valutazione da parte del tavolo per l’Ordine e la Sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Maurizio Falco è stata la più approfondita possibile. “Abbiamo provato anche a progettare una versione fortemente ridotta della fiera, ma anche in questo caso non esistevano soluzioni per garantire le misure minime di sicurezza sul Facsal e nelle vie limitrofe,” ha commentato il rappresentante del Governo.

Sfide educative. Convegno in streaming con Massimo Recalcati

Il Dott. Massimo Recalcati sarà il protagonista questa sera, MARTEDÌ 23 GIUGNO, dalle ore 20:30 dell’incontro in diretta streaming sul difficile tema dell’educazione post Covid-19.
Seguite in diretta l’evento su questi canali:
🔴 YOUTUBE https://www.youtube.com/c/blacklemon
🔵 FACEBOOK https://www.facebook.com/eurekapiacenza/

Sarà un momento per riflettere con gli operatori educativi, le famiglie, gli insegnanti e i rappresentanti degli Enti Locali,
sui cambiamenti generati nelle relazioni educative e sociali e sulle risorse necessarie per la ripartenza.
Modera l’intervento il Dott. Enrico Carosio. Saranno ospiti del convegno l’assessore ai servizi sociali del Comune di Piacenza, Federica Sgorbati, e la Presidente della Cooperativa Eureka, Silvia Quarati.

Piacenza. L’auto va a fuoco ma il conducente esce appena in tempo

PIACENZA – Un uomo è uscito dall’autostrada al casello di Piacenza Sud, a bordo della propria BMW. Sulla Caorsana, all’altezza dell’Iveco, l’auto ha iniziato a fare fumo, così il conducente è sceso dalla vettura appena in tempo per vederla prendere fuoco.

I Vigili del Fuoco della caserma di Piacenza sono intervenuti prontamente, ma la BMW è andata distrutta.