Home / Redazione (pagina 10)

Redazione

Daitarn III in versione LEGO. Nuova opera dell’artista Marco De Bon

lego daitarn 3Marco De Bon è un artista che ha all’attivo diverse opere realizzate con i mattoncini LEGO. Tra le sue recenti creazioni, possiamo ammirare il robot Daitarn III pilotato da Haran Banjo, completamente snodabile e trasformabile in aereo e carro armato.

Il robot è alto 34 cm e realizzato in una scala che consente di inserire qualche dettaglio in più. Tra i dettagli più curiosi, oltre al fatto che il mecha più trasformarsi come avveniva nel celebre cartone animato creato da Yoshiyuki Tomino con il supporto al design dei robot di Kunio Ōkawara, troviamo la bocca che può aprirsi e chiudersi e le mani, particolarmente articolate.

Baldino: “ci aspettavamo un incremento dei casi ma non c’è stato”

PIACENZA – Oggi sono 211 i ricoverati per Covid sul territorio piacentino, 22 in terapia intensiva. Il direttore generale Ausl Luca Baldino, ha spiegato che il piano presentato in questi giorni serve per far ripartire gradualmente l’attività ordinaria delle prestazioni sanitarie, ferma dall’avvento del Covid-19. “Piacenza – ha spiegato – è in una fase di evidente riduzione del virus. A 17 giorni dalla fine del lockdown tutti gli indicatori sono fortunatamente in diminuzione”.

“Ci aspettavamo un incremento dei casi positivi,” ha continuato Baldino, “invece non si è verificato. Una ottima notizia, ma non siamo usciti l’emergenza. Nelle strade del territorio ci sono ancora positivi che circolano, serve ancora una grande attenzione”.

Luca Groppi nuovo direttore di Confindustria Piacenza

PIACENZA – Luca Groppi è stato nominato nuovo direttore di Confindustria Piacenza, dopo la prematura scomparsa di Cesare Betti il 14 marzo scorso, a causa del Coronavirus.

Groppi è una figura chiave da anni all’interno dell’associazione degli industriali piacentini e il suo nome è stato largamente condiviso. 42 anni, laureato in giurisprudenza, era entrato nel ’95 in associazione come stagista. Oltre al suo ruolo (si occupava principalmente di internazionalizzazione e di fisco) è responsabile del Centro studi dell’associazione, è nel Consiglio di amministrazione di Cepi e del consorzio Piacenza Alimentare.

Meno dell’1% di nuovi contagi. Otto Regioni senza nuove vittime

Meno di un infettato dal coronavirus ogni 100 tamponi. Non si era ancora registrata una così bassa percentuale di positivi sui tamponi effettuati: con 665 nuovi contagi su 67.195 test effettuati nelle ultime 24 ore si tratta dello 0,98%. Da inizio pandemia in Italia si sono riscontrati 227.364 positivi. Otto Regioni non hanno riscontrato nuove vittime per il coronavirus e si tratta di Trentino Alto Adige, Sicilia, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Basilicata e Molise.

In Italia oggi il numero di persone sottoposte ad almeno un tampone per il Covid-19 ha superato i due milioni, in base ai dati della Protezione Civile.

A Piacenza si registra 1 decesso, dopo le due giornate (non di fila) in cui eravamo arrivati finalmente a zero. Anche nella nostra provincia il virus si conferma in frenata.

Nuova Normalità. Ripartenza timida per il mercato cittadino

PIACENZA – Varchi per accedere, banchi distanziati e tanti controlli da parte della Polizia Locale. E’ partito oggi il mercato cittadino in piazza Duomo e in piazza Cavalli dopo il lungo periodo di lockdown. La gente ha cominciato a riprendere confidenza con i banchi alimentari già dalle scorse settimane, ma oggi è tornato sulle strade anche l’abbigliamento e non solo. Il numero dei visitatori non è sembrato elevatissimo, ma si tratta di un primo passo verso la tanto attesa “nuova normalità”.

“Abbiamo lavorato intensamente insieme alle associazioni di categoria e ai rappresentanti degli ambulanti per venire incontro alla legittima attesa degli operatori del mercato di poter riprendere la propria attività, il tutto osservando scrupolosamente le linee guida e i protocolli di sicurezza”; ha spiegato il sindaco Patrizia Barbieri. “Sarà una ripartenza sperimentale che prevede anche il distanziamento tra i banchi in modo da consentire alle persone di evitare ogni forma di assembramento”.

Mercato piazza Cavalli“Colgo l’occasione per ricordare a tutti quanto sia fondamentale indossare la mascherina e mantenersi sempre almeno ad 1 metro di distanza dalle altre persone. I sindaci di altre città vicine hanno ammonito i loro concittadini rilevando troppi comportamenti irresponsabili nei luoghi che – prima dell’emergenza – erano definiti “di aggregazione”.
Anche qui a Piacenza non possiamo permetterci atteggiamenti superficiali; al contrario dobbiamo affrontare questa “nuova normalità” con la massima prudenza, in modo da uscirne tutti insieme il prima possibile”.

Coronavirus. Ad oggi 118 vaccini sono in fase di test, 8 già sull’uomo

L’azienda americana Moderna, in collaborazione con l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (Niaid) degli Stati Uniti guidato dall’immunologo Anthony Fauci, ha dato il via alla prima sperimentazione sull’uomo di un vaccino contro il nuovo coronavirus.

I primissimi test condotti su otto volontari hanno dato risultati incoraggianti: le persone vaccinate hanno sviluppato livelli di anticorpi uguali o superiori a quelli riscontrati nei pazienti guariti dalla Covid-19.

Oltre a questa, al momento si stanno volgendo altre 7 primissime fasi di sperimentazione sull’uomo e ci sono altri 110 candidati vaccini, basati su almeno nove strategie diverse, attualmente testati sugli animali.

Cinema e spettacoli all’aperto dal 15 giugno. No alle discoteche

Tra le attività che restano ancora in lockdown ci sono tutte quelle legate alla musica dal vivo e agli spettacoli, ma anche i cinema e i teatri.

Dal 15 giugno, si legge nel nuovo DPCM, il settore potrà ripartire, ma con regole ferree. Gli spettacoli saranno autorizzati solo dove i posti a sedere potranno essere preassegnati e distanziati (con esclusione di sedute come sui mezzi pubblici), nel rispetto della distanza di un metro per personale e spettatori.

Viene indicato un numero massimo di 1000 persone per spettacoli all’aperto; 200 persone per spettacoli al chiuso, per singola sala.

Il decreto conferma, invece, il divieto di apertura per sale da ballo e discoteche “quando ci sia assembramento”, espressione che esclude la quasi totalità dei casi.

Riaperture. Ecco tutte le linee guida e le indicazioni della Regione

PIACENZA – Da lunedì 18 maggio potranno riaprire le attività economiche e gli esercizi commerciali.

La Regione Emilia-Romagna ha condiviso una serie di protocolli di sicurezza con associazioni di categoria, imprese, sindacati ed enti locali di ogni comparto. Contengono linee guida e indicazioni operative che salvaguardino la salute di operatori economici, lavoratrici e lavoratori, clienti e persone, permettendo lo svolgimento in sicurezza delle attività stesse e la prevenzione della diffusione del coronavirus. I protocolli riguardano tutti i settori: commercio, ristorazione, turismo, alberghi, strutture ricettive e ricreative, servizi alla persona, ecc.

Ha ancora senso una giornata internazionale contro l’omofobia?

Ha ancora senso una giornata internazionale contro l’omofobia? E’ una domanda a cui hanno cercato di rispondere amici, sostenitori e volontari del Comitato Piacenza Pride ricordano l’International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia (IDAHOBIT) con questo video.

La Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia (o IDAHOBIT, acronimo di International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia) è una ricorrenza promossa dal Comitato Internazionale per la Giornata contro l’Omofobia e la Transfobia e riconosciuta dall’Unione europea e dalle Nazioni Unite[1] che si celebra dal 2004 il 17 maggio di ogni anno.

Piacenza. Per l’Ex Ospedale Militare si attende l’ok del Governo

PIACENZA – Si attende dal Governo una risposta in merito ai tempi per completare l’iter che consegnerebbe l’Ex Ospedale Militare al Comune di Piacenza, come chiesto dal sindaco Patrizia Barbieri “per essere pronti a fronteggiare i futuri bisogni socio-assistenziali della collettività piacentina determinati dall’epidemia da COVID–19″.

Il bene immobile non è in condizioni tanto critiche da non consentire una ristrutturazione – anche parziale – in tempi rapidi. Sarebbe compito del Ministero della Difesa quello di concedere al Comune di Piacenza l’Ex Ospedale Militare, un’area che finita l’emergenza potrebbe valorizzare una parte significativa del centro storico. “Oltre alla concessione del bene abbiamo chiesto a Governo e Regione le risorse finanziarie necessarie per completare in urgenza tutti i lavori necessari”.