Home / Gagan Deep

Gagan Deep

Le discoteche chiedono di riaprire con mascherine e sanzioni per i trasgressori

ROMA – Mascherina da indossare sempre, anche mentre si balla, e sanzioni pesanti per chi non rispetta le regole, così come accade per chi viola la legge fumando all’interno di locali chiusi. Queste alcune delle proposte di Silb Fipe – Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da ballo e di spettacolo – per evitare che sia prorogato lo stop alle discoteche stabilito durante la conferenza Stato Regioni dello scorso 16 agosto e in vigore fino al prossimo 7 settembre. Tra le misure di sicurezza proposte da Silb ci sono, inoltre, la garanzia di un ricambio d’aria più frequente rispetto alle precedenti norme, il distanziamento di 1 metro e i balli di coppia consentiti solo ai congiunti, la possibilità di effettuare screening del pubblico anche all’uscita dei locali, magari in collaborazione con la Regione e il riconoscimento della responsabilità individuale dei clienti sul rispetto delle norme all’interno dei locali. Il tutto in aggiunta a quanto già previsto dalla legge: la misurazione della temperatura e il tracciamento del pubblico all’ingresso, rigidi controlli sul personale obbligato a indossare la mascherina durante tutte le ore di attività e l’obbligo di mettere a disposizione di tutti e in diversi punti del locale materiali igienizzanti.

“Il nostro settore è il più colpito da questa tremenda crisi. Ci sono aziende ferme dallo scorso febbraio, sei mesi fa! Quale attività può permettersi di restare chiusa così a lungo senza gli adeguati supporti? – dichiara Maurizio Pasca, Presidente Silb FipeLa maggioranza dei nostri imprenditori lavora in maniera seria e responsabile e non possiamo permettere di far passare un’intera categoria come la causa principale della nuova impennata di contagi che, purtroppo, ha caratterizzato il mese di agosto. Le nostre attività hanno lavorato al pari di altri settori, ma a chiudere siamo solo noi”.

“Da sempre la discoteca è un facile capro espiatorio. – continua Pasca – ma come categoria, vogliamo impegnarci in maniera propositiva per trovare delle soluzioni che ci consentano di lavorare per sostenere noi e i nostri dipendenti, e di farlo in maniera sicura, consapevoli del fatto che la tutela della salute è imprescindibile. Ecco perché facciamo alle Istituzioni competenti una proposta concreta per evitare di proseguire con uno stop che risulterebbe devastante per tutti noi. Quello che chiediamo è di poter lavorare, così come fanno tutti gli altri. Sarà cura dei nostri imprenditori verificare che le regole, come indossare la mascherina sempre, anche quando si balla, siano rispettate da tutti. Pena sanzioni economiche molto pesanti. Ribadisco con forza che i comportamenti errati non sono imputabili al luogo, bensì alle persone che li compiono, in una discoteca come altrove”.

“Resta, inoltre, necessario un impegno forte da parte del Governo per garantirci il supporto adeguato per provare a superare una crisi senza precedenti – conclude Pasca –Per questo le nostre richieste sono molto chiare: parliamo di contributi a fondo perduto, prestiti garantiti dallo Stato, credito d’imposta per locazioni commerciali e sgravi fiscali importanti”.

Katy Perry parla della separazione da Orlando Bloom da cui oggi aspetta un figlio

Katy Perry ha recentemente raccontato uno dei momenti più difficili della sua vita. La pop star trentacinquenne pare sia rinata da quando, nel 2017, si era separata da Orlando Bloom. Dopo quel momento difficile, i due sono ora felicemente fidanzati e in attesa del loro primo figlio insieme. Katy ha ricordato quando le cose non erano perfette. “Ho perso il sorriso”, ha detto la cantante in una recente intervista con CBC Radio One di SiriusXM . “Ho sorriso in quel periodo, ma non so se quel sorriso fosse autenticamente mio. Lo stavo indossando. Ero felice per il successo, il calore del pubblico, l’ammirazione per il mio lavoro… ma con la separazione è cambiato tutto”.

“La mia carriera continuava ad andare a gonfie vele,” ha continuato, “ma mi vedevo come dall’esterno. Avevo rotto con il mio ragazzo, oggi futuro papà di nostro figlio, e non riuscivo ad essere entusiasta per il successo del mio lavoro”.

Venerdì Piacentini. Festival possibile grazie a partner ed espositori

PIACENZA – Si è chiusa con numeri record l’ottava edizione del festival Venerdì Piacentini, uno degli eventi più popolari in Emilia. 280.000 visitatori (con una media di 56.000 presenze a serata) per un indotto sul commercio stimato intorno ai 7 milioni di euro. Con una nota diffusa ieri sui social, gli organizzatori del festival – l’agenzia di comunicazione Blacklemon – hanno ringraziato partner ed espositori, grazie ai quali è possibile reperire i fondi necessari alla realizzazione della kermesse.

GRAZIE PARTNER PER AVERE SOGNATO INSIEME A NOI

Venerdì Piacentini 2018 si sono conclusi segnando 280.000 visitaori in 5 settimane. A qualche settimana di distanza, dopo avere raccolto filmati e fotografie, desideriamo esprimervi il più sentito ringraziamento per averci affiancato in questa avventura, da parte di tutto il team di #Blacklemon.

Il Vostro contributo e la Vostra fattiva collaborazione sono stati preziosi – se non indispensabili – per la realizzazione del festival e per il raggiungimento di risultati qualitativi e di partecipazione mai così importanti.

Iren | Crédit Agricole Italia | TRS Ecologia

Comune di Piacenza | Camera di commercio di Piacenza | Fondazione di Piacenza e Vigevano | terrepadane | Eataly | Ponginibbi Peugeot | Lodigiani | Parietti Automobili | TPI Terminal Piacenza Intermodale | Piemmecar | Piemme Auto | La Pizza + 1 S.p.a | Renault Autorel | Blobby | Simecom | Metronotte Vigilanza | Raschiani Bicycle | Dallanegra SRL | Agricar Group | ABIcoop | Ferrari Display Mobile | FORD MIRANI SPA | Centri Misaky | Bionova | Groupama | Activity Club | Zambianchi Moto | CMI Linkem Sky | Tagliaferri Auto | Class Immobiliare | Lillapois | Piacenza Expo – Quartiere Fieristico di Piacenza

Dopo “Le focaccine dell’Esselunga” torna OEL con “Pezzo Reggaeton”

Dopo il successo virale del brano “Le focaccine dell’Esselunga” OEL prova a stupirci di nuovo con la sua ironia. Dal 9 luglio 2018, su tutte le piattaforme digitali e con un immancabile nuovo video su YouTube, arriva “Pezzo Reggaeton”.

In molti si erano interrogati su chi si nascondesse dietro all’operazione focaccine dell’Esselunga, record di visualizzazioni su Youtune e schizzato in vetta alla classifica Top Viral di Spotify. Si è persino pensato ad un’operazione commerciale della catena italiana di supermercati. In realtà OEL non è altro che Leonardo Cecchetto, figlio del noto produttore musicale Claudio Cecchetto.

E per trovare il tormentone dell’estate anche quest’anno OEL ha intercettato un argomento popolarissimo. Da qualche anno le hits hanno tutte una base reggaeton. E’ il sound che sta facendo successo in tutto il mondo. Una brano reggaton, d’estate, è necessario.
“PEZZO REGGAETON” ironizza, gioca, parla di questo, con un testo fluido e divertente, un ritornello accattivante che fa Su..Su..Su..Su..
La musica è scritta in collaborazione con Davide Ferrario che ha curato la produzione della base musicale.

Il 22 giugno iniziano i Venerdì Piacentini. Bellotti: “anno di cambiamento”

PIACENZA – Si avvicina la data d’inizio dei Venerdì Piacentini, che quest’anno si presentano con una locandina artistica ispirata al mondo dei graffiti e al futurismo, con un titolo dal significato multiplo: “Il festival COOLturale”.

I Venerdì Piacentini, infatti, sono oggi la più importante manifestazione culturale, turistica e commerciale di Piacenza e una delle più significative in Emilia. L’evento ha registrato negli ultimi 3 anni oltre 250.000 presenze, con un numero di turisti (prevalentemente lombardi) che supera il 45% del totale. Il festival ha ottenuto un forte riscontro di critica su stampa, web e social, ed in base ad un recente sondaggio condotto dall’Università Cattolica, si colloca al primo posto tra gli eventi culturali più apprezzati e conosciuti di Piacenza.

“Sarà anche quest’anno un festival dal programma molto ricco,” ha annunciato Nicola Bellotti, direttore artistico, “spalmato su 5 notti: 22 e 29 giugno, 6, 13 e 20 luglio, dalle 19:00 all’1:00. Il centro storico di Piacenza sarà come di consueto animato da decine di eventi e mini-eventi collocati in modo da stimolare i visitatori a muoversi lungo le vie commerciali, dove i negozi restano aperti fino a mezzanotte. Sarà anche un anno di cambiamento, in cui cercheremo di apportare qualche novità al festival aprendo a nuove colleborazioni”.

I Venerdì Piacentini sono un festival popolare che avvicina persone di ogni età: bambini, giovani, famiglie, anziani. Il successo della manifestazione è dovuto ad una precisa strategia di marketing e comunicazione a supporto di una direzione artistica attenta a mettere in luce gli artisti piacentini e a consentire ai turisti la visita di chiese, musei e palazzi della città. La promozione dell’iniziativa è effettuata in gran parte con gli strumenti offerti dal web.

Con i suoi 250.000 visitatori in 5 giorni, la kermesse è l’evento che attrae il maggior numero di turisti sul territorio piacentino. La Lombardia è la regione dalla quale proviene il maggior numero di turisti, in particolare dalle province di Lodi, Milano e Cremona. Anche sui social media, i Venerdì Piacentini sono uno dei principali veicoli di promozione del “marchio” Piacenza e del territorio.
La pagina Facebook ufficiale della manifestazione, nel periodo da maggio a luglio 2017, è stata visitata da 684.000 persone diverse, registrando oltre 45.000 interazioni. Considerando anche Instagram, sono stati visualizzati oltre 2 milioni di contenuti associati a Piacenza e agli eventi in programma.

Il festival punta a valorizzare gli artisti locali e mette in luce i tesori di Piacenza (con l’apertura straordinaria di musei, luoghi di culto, palazzi e giardini privati). Negli ultimi anni, dalla prima edizione del 2011, si sono alternati sui palchi di Piacenza oltre 1.500 artisti locali.
La kermesse si svolge in tutto il centro storico di Piacenza, chiuso al traffico e reso completamente pedonale. Le 4 piazze principali della città e tutte le vie più importanti del borgo antico sono trasformate in un teatro a cielo aperto, con eventi itineranti e spettacoli ad orari alternati. All’interno delle antiche mura farnesiane, altre zone partecipano al festival con eventi fuori programma sempre più completi ed interessanti.
La direzione organizzativa dei Venerdì Piacentini è affidata a Susanna Pasquali che, oltre a curare la supervisione generale della manifestazione, coordina tutti i partner che contribuiscono ad arricchire il programma con gli eventi e gli spettacoli del “fuorisalone”.

Piacenza 31 Ottobre. Halloween in Piazza Borgo

I commercianti del centro hanno organizzato per Martedì 31 ottobre alle 17:00 un raduno in Piazza Borgo, per i bambini degli asili e le scuole elementari della città e di chi vorrà aderire, in occasione della festa di Halloween. Si danno appuntamento streghette, piccoli fantasmi, spiriti e altre piccole creature pronti a scorrazzare per le vie del centro storico, infestando i negozi con la fatidica domanda “Dolcetto o Scherzetto?”.
Come ormai tradizione i bimbi, accompagnati dai genitori, potranno entrare e fare il pieno di leccornie nei negozi che aderiscono all’iniziativa, che sono pregati di esporre una locandina ad hoc in modo da evitare “spiacevoli invasioni”.
Il percorso, soggetto a variazioni e non vincolante, prevede il raduno e la partenza in Piazza Borgo quindi si dipana per via Calzolai, Piazza Cavalli, Via Venti, Piazza Duomo e Via Chiapponi con tappa presso il negozio di giochi di Stefania e Paolo.
Sarà una originale e divertente occasione per vivacizzare in modo gioioso il nostro centro storico.

Cena solidale. Domani a tavola con Procida

Sarà un incontro di gusti e sapori, una cena solidale che unirà per il quinto anno consecutivo, i sapori della cucina piacentina con quelli della calda isola di Procida, dove è presente una sede secondaria della nostra associazione. L’appuntamento è per sabato 28 ottobre alle ore 20.00 presso il salone della parrocchia di Santa Franca, a Piacenza, piazza Paolo VI, civico 1.

«Un’occasione unica per consolidare un’amicizia nata anni fa e che si rinnova da cinque anni a Piacenza – racconta Carlo Ruspantini, direttore del Movimento di don Vittorione – Mangiare alla stessa tavola è simbolo di condivisione e unire il gusto alla solidarietà ha un valore aggiunto, in modo particolare quest’anno che festeggiamo 45 anni di operato».

“A tavola con Procida. La solidarietà dà più gusto alla vita” è il titolo della serata «É la solidarietà che dà gioia – dice don Maurizio Noberini, presidente di Africa Mission – la sola capace di cambiare la vita alle persone». Questo è il messaggio che unisce i numerosi volontari procidani giunti a Piacenza e tutti i sostenitori piacentini che sabato 28 presteranno il loro servizio a favore del nostro Movimento.
“Sarà ovviamente un menù a base di pesce – spiega Carlo Ruspantini – da Procida arriveranno con del buon pesce, offrendo a tutti i partecipanti un menù ricercato. Dopo il giro di antipasti, serviremo delle maniche al ragù di gallinella di mare. Il protagonista sarà il pesce spada e non mancheranno i dolci tipici, il tutto sarà accompagnato dai vini delle cantine piacentine. Sarà ancora una volta un incontro di sapori, ma soprattutto di amicizia. Ai fornelli saranno tutti volontari, guidati dalla professionalità dello chef procidano Antonio Anzalone”.

Come già anticipato, le portate saranno accompagnate dai vini delle valli piacentine offerti da alcune cantine quali: La Celata e Il Poggiarello. Si ringraziano inoltre: Musetti, Nuovo Giornale, Cravedi Produzione Immagini, Grafiche Lama, il ristorante La Mamma e tutti gli amici di Santa Franca.

La quota di partecipazione per adulto è di 30 euro e di 15 euro per i bambini fino a 10 anni. Il ricavato della manifestazione servirà a sostenere i progetti dell’associazione attiva in Uganda da 45 anni. Scarica qui il menù completo!
Per info e prenotazioni è possibile scrivere una email a africamission@coopsviluppo.org oppure telefonare allo 0523 499424 oppure al 320 4785085.

Suicide Squad

TITOLO ORIGINALE: Suicide Squad
ANNO: 2016
GENERE: Azione , Fantasy
NAZIONE: USA
DURATA: 130′
REGISTA: David Ayer
PRODUTTORE: Charles Roven, Richard Suckle
ATTORI: Will Smith, Margot Robbie, Jared Leto, Joel Kinnaman, Jai Courtney, Cara Delevingne, Viola Davis, Scott Eastwood, Raymond Olubawale, Jay Hernandez, Ike Barinholtz, Ted Whittall, Robin Atkin Downes, David Harbour

TRAMA:
Mettete insieme un team dei più pericolosi Super Cattivi che possiate trovare nelle carceri del mondo, dategli il più fornito arsenale a disposizione del governo e mandateli in missione per sconfiggere un’entità insuperabile ed enigmatica. L’ufficiale dell’intelligence degli U.S.A., Amanda Waller ha convocato in gran segreto un gruppo di individui disperati e deprecabili che non ha niente da perdere. Ad ogni modo, dopo aver fallito inevitabilmente la missione ed essersi resi conto di non essere stati scelti per avere successo quanto per la loro colpevolezza riconosciuta, pensate che la SUICIDE SQUAD risolverà la questione tentando ma rischiando la morte oppure deciderà di dividersi e andare ognuno per la sua strada?

1001 Grammi

TITOLO ORIGINALE: 1001 Gram
ANNO: 2014
GENERE: Dramma
NAZIONE: Norway, Germany
DURATA: 103′
REGISTA: Bent Hamer
PRODUTTORE:Bent Hamer
ATTORI: Ane Dahl Torp, Laurent Stocker, Per Christian Ellefsen, Didier Flamand

TRAMA:
Marie è un’impiegata di fiducia dell’Istituto di Metrologia Norvegese, l’organizzazione responsabile delle norme nazionali in materia di misurazioni. Il lavoro di Marie consiste nell’attraversare la Norvegia per controllare bilance postali, contatori del gas e atri apparecchi di misurazione in modo che possano essere certificati. All’Istituto di Metrologia Norvegese nulla è lasciato al caso. Eppure, le vie imperscrutabili del destino portano Marie, zelante e riservata, fino a Parigi per verificare il chilo norvegese. Il fatto che il chilo internazionale si trovi a Parigi, città di fredda scienza e forti emozioni, avrà un impatto enorme sulla vita di Marie, solitamente così stoica. Marie si renderà conto che che viene messo sul piatto della bilancia il suo campione di riferimento della delusione, della sofferenza ma soprattutto dell’amore.

Il Drago Invisibile

TITOLO ORIGINALE:Pete’s Dragon
ANNO: 2016
GENERE: Avventura , Family , Azione
NAZIONE: USA
DURATA: 103′
REGISTA: David Lowery
PRODUTTORE: James Whitaker
ATTORI: Oakes Fegley, Bryce Dallas Howard, Wes Bentley, Karl Urban, Robert Redford

TRAMA:
Per anni il signor Meacham, un vecchio intagliatore di legno, ha affascinato i bambini della sua città raccontando le storie di un feroce drago che si nasconde nelle foreste del Pacific Northwest. Per sua figlia Grace, che lavora come guardia forestale, queste storie non sono altro che leggende, finché non incontra Pete. Pete è un misterioso bambino di dieci anni, senza casa né famiglia, che sostiene di vivere nella foresta insieme a un gigantesco drago verde di nome Elliott. Stando alle descrizioni di Pete, Elliott sembra estremamente simile al drago presente nei racconti del signor Meacham. Con l’aiuto dell’undicenne Natalie, figlia di Jack proprietario della segheria locale, Grace deciderà di scoprire la verità su Pete e sul suo incredibile drago.