Home / Notizie / Escursioni / Gite fuori porta. Cosa fare nelle quattro valli piacentine
Brugnello, Val Trebbia

Gite fuori porta. Cosa fare nelle quattro valli piacentine

La città di Piacenza è ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Infatti, è circondata da ben nove valli, e quelle principali sono la Val Trebbia, la Val Nure, la Val d’Arda e la Val Tidone. Ognuna prende il nome dal corso d’acqua che l’attraversa, e in ciascuna si possono riscoprire borghi medievali, sentieri immersi nel verde, panorami mozzafiato, ottimo cibo ed escursioni alternative.

Di seguito, vi proponiamo un po’ di idee.

Val Trebbia

La Val Trebbia è una valle dell’Appennino ligure formata dall’omonimo fiume, ossia il Trebbia, lungo quasi 120 km. I paesi principali sono: Rivergaro, Pigazzano, Travo, Bobbio e Ottone.

Sono tutti bagnati dal corso d’acqua, a eccezione di Pigazzano, che si trova ad un’altitudine diversa: infatti, il paese svetta sopra Rivergaro, e dalla famosa terrazza panoramica si può osservare la valle o scrutare le stelle nelle notti più serene.

Rivergaro e Travo sono paesi più “urbanizzati”, dove si può passeggiare in riva al fiume, fare un aperitivo o consumare pasti deliziosi nel ristoranti presenti nei dintorni, come il Ristorante Bellaria (Rivergaro) e l’agriturismo La Dolce Vite (Travo). Inoltre, a Rivergaro è presente il Parco Acquatico RiverPark, una delle mete predilette di ragazzi, centri estivi e famiglie, mentre a Travo vi sono il parco archeologico e diversi sentieri collinari che portano alla Pietra Parcellara e alla Pietra Perduca.

Bobbio e Ottone sono i paesi più lontani da Piacenza, ma sono anche quelli che presentano i punti più suggestivi per rilassarsi in mezzo alla natura e per fare il bagno nel fiume. A Bobbio c’è la “Berlina Beach”, una spiaggetta naturale sorta lungo le sponde del corso d’acqua.

Questo borgo, però, è conosciuto soprattutto per la bellezza del paese e del famoso Ponte Gobbo, così chiamato per la sua atipica struttura irregolare. Infatti, nel 2019 Bobbio ha ottenuto il riconoscimento annuale di borgo più bello d’Italia, attribuitogli dalla trasmissione televisiva “Alle falde del Kilimangiaro”.

Invece, a Ottone vi sono la spiaggia “la Chiesetta” e la spiaggia delle Anse del Brugnello, dove l’acqua è ancora più profonda: l’ideale per nuotare e rinfrescarsi nelle afose estati piacentine.

Ponte Gobbo (Bobbio)
Il celebre Ponte Gobbo di Bobbio, anche conosciuto come “Ponte del Diavolo”

Val Nure

La Val Nure è una valle dell’Appennino ligure formata dall’omonimo torrente, ossia il Nure, lungo 75 km. I principali paesi sono: Grazzano Visconti, Ponte dell’Olio, Farini e Ferriere.

Il borgo di Grazzano Visconti è un borgo dal sapore tipicamente medievale, molto apprezzato dai turisti e dai locali per il castello e per gli eventi che ospita ogni anno. Per citarne alcuni: la festa di Halloween, il festival del cioccolato e vari eventi a tema ed eno-gastronomici.

Ponte dell’Olio è un piccolo paese medioevale, che prende il nome dal suo ponte in quanto veniva utilizzato per la contrattazione dell’olio proveniente dalla Liguria e destinato alla Pianura Padana. Interessante da visitare è il Castello di Riva, costruito tra il 1199 e il 1277 a bordo fiume: rappresentava un punto strategico per controllare il passaggio delle navi verso la Liguria.

A Farini c’è una piccola spiaggetta di sassi, chiamata per questo “Sassi Neri”, mentre a Ferriere c’è la foce del Nure e vi sono alcuni spot suggestivi, come il Lago Nero e il Lago Moo, dove ci si può accampare e fare passeggiate.

Borgo medievale di Grazzano Visconti
Il borgo medievale di Grazzano Visconti

Val d’Arda

La Val d’Arda è una valle dell’Appennino ligure formata dall’omonimo torrente, ossia l’Arda, lungo 56 km. I paesi principali sono: Castell’Arquato, Vernasca e Vigoleno.

Castell’Arquato, insieme a Bobbio, è uno dei borghi medievali più belli della provincia di Piacenza. Anche detto “il borgo degli innamorati”, è una meta molto apprezzata per la sua struttura estetica: il castello è arroccato in cima alla collina e vi sono vari punti panoramici da cui osservare la valle. Inoltre, il paese ospita spesso degli eventi, tra i quali ritroviamo visite guidate per il borgo, la notte europea dei musei e altro ancora (scopri di più).

Vernasca è invece conosciuta per il Bascherdeis, ossia il festival degli artisti di strada provenienti da tutto il mondo. Dopo due anni in cui questo evento è mancato a causa dell’emergenza sanitaria, ritorna con le seguenti date: 5, 6 e 7 agosto 2022.

Da non perdere è anche il borgo di Vigoleno, costruito nel Medioevo a scopo difensivo e di controllo sulla pianura Padana. È possibile visitare il castello del borgo, soggiornare e organizzare matrimoni al suo interno.

Castell'Arquato
Il romantico borgo di Castell’Arquato

Val Tidone

La Val Tidone è una valle dell’Appennino ligure, formata dal torrente Tidone (47 km), posta tra le province di Pavia e Piacenza. I paesi principali sono: Agazzano, Ziano Piacentino e Pianello.

Una meta degna di nota è il castello di Agazzano, una fortezza situata nel l’omonimo paese, tra la Val Luretta e la Val Tidone. L’edificio sorge infatti a pochi chilometri dal torrente Luretta, in una zona collinare non molto elevata, motivo per il quale la fortificazione presenta delle importanti mura di difesa.

Poi, vi è lo Ziano Piacentino, conosciuto soprattutto per la produzione vinicola DOC dei Colli Piacentini. In questo paese vengono spesso organizzate gite ed eventi eno-gastronomici, come la Festa dell’Uva e il Valtidone Wine Fest.

All’interno del comune di Pianello invece c’è la Rocca d’Olgisio. Il castello, parte dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, è situato su un ripido crinale che permette una vista panoramica sulla Pianura Padana e le vallate circostanti.

Infine, ultimo ma non per importanza, vi è anche l’itinerario chiamato “la Strada dei Mulini”, che presenta un tracciato che comprende parte della media ed alta Val Tidone, ossia i comuni di Pianello, Nibbiano, Caminata e Pecorara.
Ziano Piacentino
Le viti dello Ziano Piacentino

Potrebbe interessarti

Mostra

Eventi da non perdere. A Reggio Emilia si terrà una mostra interattiva con gli studenti di UNIMORE

Se state cercando eventi socio-culturali un po’ diversi dal solito, questo farà sicuramente per voi: …