Home / Notizie / Cronaca / Economia circolare. TRS e Remondis insieme ad Ecomondo per la Green Economy

Economia circolare. TRS e Remondis insieme ad Ecomondo per la Green Economy

Quando si parla di Green Economy e di circolarità delle risorse non si può non pensare ad Ecomondo, l’evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e i nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa, che si sta svolgendo a Rimini in questi giorni.
Mentre in sede europea si delineano le strategie per assicurare un futuro migliore alle prossime generazioni (ricordiamo il Green Deal, la proposta “Fit for 55” e l’obiettivo “Zero-Net”), mentre il governo sta per varare il PNRR (il Piano nazionale di ripesa e resilienza) grazie al quale verranno stanziate ingenti risorse per dare una spinta concreta alla transizione ecologica, ad Ecomondo gli operatori del settore si stanno confrontando su temi come il recupero della materia, le fonti di energia rinnovabili e lo sviluppo sostenibile. Anche TRS Ecologia, la nota azienda piacentina leader nel settore dell’economia circolare che da oltre 30 anni opera su tutto il territorio nazionale, partecipa alla piattaforma internazionale per contribuire al dibattito, per conoscere i nuovi trend e le nuove tecnologie e per avere un riscontro dei migliori professionisti che lavorano nel settore, e per la prima volta si presenta insieme al Gruppo Remondis, una delle più grandi multinazionali al mondo che si occupano di recupero delle materie prime dai rifiuti, di sviluppo di prodotti riciclati innovativi, di combustibili alternativi e di trattamento delle acque reflue, con oltre 30.000 dipendenti, 900 sedi commerciali in 4 continenti e un’attività che coinvolge 30 milioni di persone e molte migliaia di aziende. TRS Ecologia e il Gruppo Remondis sono partner da più di 10 anni e hanno consolidato nel tempo questa preziosa collaborazione per gli alti livelli di qualità nella gestione dei rifiuti industriali, in cui responsabilità ambientali, economiche e sociali si intrecciano reciprocamente attraverso l’obbiettivo comune di una nuova concezione del rifiuto inteso come risorsa da indirizzare al riciclo e al recupero, per una vera economia circolare nella quale nulla viene più sprecato e tutto trova un suo riutilizzo.
Ecomondo rappresenta per TRS Ecologia l’occasione per portare, insieme alle proprie competenze industriali, un altro tipo di esperienza: da anni l’azienda piacentina investe su un’intensa attività di educazione ambientale anche attraverso la onlus Terra Bambina e in collaborazione con le scuole del territorio, formando e informando le nuove generazioni sull’importanza di puntare su modelli sostenibili di produzione e di consumo. Per ottenere una gestione più efficiente delle risorse naturali, oltre alla riduzione della produzione di rifiuti e alla riduzione drastica dello spreco pro capite globale di rifiuti alimentari, bisogna uscire dalla logica del “Non nel mio cortile” e migliorare i processi di partecipazione.

Potrebbe interessarti

Equo compenso per editori. Come verrà calcolato

Luce verde per l’equo compenso dopo che l’Italia ha recepito la nuova direttiva europea sul …