Home / Notizie / Cronaca / Musica in chiave di pace. Un progetto inclusivo che coinvolgerà 197 bambini
Musica in chiave di pace. Un progetto inclusivo che coinvolgerà 197 bambini

Musica in chiave di pace. Un progetto inclusivo che coinvolgerà 197 bambini

La musica è un linguaggio universale in grado di abbattere ogni tipo di barriera e di unire le persone, mentre la scuola è il fondamento dell’inclusione e della coesione sociale. Musica e scuola sono gli ingredienti di un progetto del Comune di Piacenza che interesserà quasi 200 bambini (delle scuole primarie Caduti sul Lavoro, Due Giugno e De Amicis), la metà dei quali non italiani. Un progetto gratuito per tutte le famiglie coinvolte, che arricchisce l’offerta didattica e sarà finalizzato a favorire ulteriormente la cultura della partecipazione e della non discriminazione, le opportunità educative e la convivenza civile.

Il progetto, in partnership con il Quarto Circolo Didattico, ha vinto un bando regionale e si concretizzerà in tre eventi incentrati sul concetto di fratellanza a cui parteciperanno i bambini, le famiglie, le istituzioni pubbliche, negozi, parrocchie e centri culturali, sotto l’egida degli insegnanti curricolari e specializzati.

“Credevamo molto in questo progetto ed è con entusiasmo che ne accogliamo il sostegno da parte della Regione. Voglio ringraziare la dirigente Simona Favari e il corpo docente per il costante impegno su questo fronte”, ha dichiarato il sindaco Patrizia Barbieri. “Come ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati, il Comune sceglierà insieme ai cittadini un luogo simbolo per ciascuno dei tre quartieri interessati. Ogni gruppo di bambini sarà affidato a un insegnante del Circolo affiancato da un docente esperto di musica specializzato nell’approccio Kodaliano. Conteremo anche sul prezioso supporto dei mediatori culturali che collaborano attivamente, da anni, con i docenti delle scuole del Quarto Circolo, rappresentando un punto di riferimento imprescindibile per i bambini e per i nuclei familiari, soprattutto per chi è arrivato da poco in Italia”.

Potrebbe interessarti

Emmanuel Macron

Lockdown. Emmanuel Macron in Francia chiude tutto tranne le scuole per un mese

“Abbiamo fatto tutto quello che era possibile, ma le misure prese ora non bastano più”, …