Home / Notizie / Cronaca / Ferragosto a Ponte dell’Olio. Al via l’unica Fiera del piacentino
Alessandro Chiesa Sindaco Ponte dell'Olio Piacenza

Ferragosto a Ponte dell’Olio. Al via l’unica Fiera del piacentino

PONTE DELL’OLIO (PC) – Parte sabato 15 mattina la prima e al momento unica fiera della Provincia di Piacenza nell’era post-Covid (ma con l’allerta pandemia ancora in corso). L’Antica Fiera di San Rocco è giunta quest’anno alla sua 350^ edizione: si tratta di una manifestazione che unisce cultura, tradizioni e divertimento, coinvolgendo le realtà del territorio, valorizzando le eccellenze, il commercio locale e ambulante, e offrendo ai cittadini anche momenti di aggregazione e animazione. Anche la tradizione enogastronomica ha la sua parte con la possibilità di gustare i prodotti tipici come il salame cotto, la pancetta e i vini della Val Nure.

Nell’estate che verrà ricordata per la pandemia di Covid-19 che ha sconvolto le nostre vite, l’amministrazione di Ponte dell’Olio guidata dal sindaco Alessandro Chiesa ha scelto di non rinunciare a questo appuntamento che si terrà sabato 15 e domenica 16 agosto, forte di un piano di sicurezza che è stato sviluppato, perfezionato e implementato per mesi.

Per accedere all’area della fiera sarà obbligatorio per tutti indossare la mascherina. Non si potranno consumare cibi e bevande in piedi, nelle vie dove si svolge la fiera, e nemmeno fumare, per non utilizzare la mascherina in modo improprio o intermittente. Tutti gli espositori saranno organizzati con disinfettante per le mani e interagiranno con i visitatori solo frontalmente, per minimizzare la possibilità che si crei confusione. E queste sono solo alcune delle misure adottate dagli organizzatori per consentire alla manifestazione di svolgersi in sicurezza.

I varchi principali saranno presidiati da steward che controlleranno la temperatura ai visitatori. Altri operatori, insieme alla Polizia Locale, vigileranno all’interno dell’area della fiera affinché non si generino assembramenti.

I visitatori potranno apprezzare, oltre ai banchi della fiera distribuiti come ogni anno lungo via Vittorio Veneto e via Roma, i negozi aperti fino a sera e gli stand gastronomici in piazza 1° Maggio che quest’anno aggiungeranno la cucina argentina, messicana e romagnola, alle tante proposte piacentine che gli esercizi e i ristoranti proporranno al pubblico.

L’inaugurazione con il tradizionale taglio del nastro insieme alle autorità si svolgerà Sabato 15 mattina alle 10, nel parco di Villa Rossi. Sabato sera, in piazza 1° Maggio, nei pressi degli stand gastronomici, il duo acustico “DebH” composto da Matteo Calza e Deborah Saponaro si esibirà a partire dalle 21:20 in un raffinato repertorio di musica italiana e internazionale. E’ previsto il posizionamento di circa 150 posti a sedere che saranno naturalmente distanziati nel rispetto delle misure di sicurezza.

La giornata di domenica 16 si aprirà con la Santa Messa alle ore 10 nella chiesa di San Giacomo (che offre più spazio rispetto alla piccola chiesa di San Rocco) seguita dall’esibizione del Corpo Bandistico Pontolliese, la più antica banda musicale del piacentino.

Alle 20:30 in piazza 1° Maggio il quintetto d’archi 5trings renderà omaggio al maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso, con un repertorio delle colonne sonore dai film più famosi. Il concertino sarà preceduto da una breve anteprima in via Vittorio Veneto.

A partire dalle 21:00 ai Giardini Pubblici si svolgerà un breve spettacolo di danza a cura di Balletto Ducale, seguito dallo show musicale dell’Orchestra Manolo. Per consentire il ballo liscio in sicurezza, all’area dei Giardini Pubblici potrà accedere un numero limitato di persone (al massimo 200). Gli steward ai varchi misureranno la temperatura, raccoglieranno i dati dei partecipanti e un’autocertificazione per ricordare che il ballo è consentito solo tra congiunti.

Nei giorni della fiera sarà presente anche il Luna Park, in piazza delle Fornaci.

Dalla prima edizione del 1617 migliaia di bancarelle hanno offerto i loro prodotti ai visitatori di una delle fiere più antiche in Emilia. E per celebrare questa 350^ edizione è stata realizzata una locandina dai toni romantici, che racconta il Nure, il borgo antico e quel ponte così importante per il territorio.

Per tutte le comunicazioni e i dettagli è stata attivata la pagina Facebook: www.facebook.com/VisitPonteDellOlio

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile. Bike to Work approda anche a Piacenza

La Giunta comunale ha approvato nella seduta di ieri, lunedì 14 settembre, lo schema di …