Home / Notizie / Cronaca / Illuminazione pubblica. Ridurre consumi e impatto ambientale per aumentare la sicurezza

Illuminazione pubblica. Ridurre consumi e impatto ambientale per aumentare la sicurezza

PIACENZA – “Il nostro piano di illuminazione pubblica per la città di Piacenza e le sue frazioni sta procedendo a pieno regime, e prevede un’opera di riqualificazione generale con l’obiettivo di ridurre i consumi (e quindi l’impatto ambientale) e aumentare la sicurezza”. Il sindaco Patrizia Barbieri ha descritto il piano di lavori pubblici che riguardano sicurezza e decoro. “Sono negli ultimi mesi abbiamo attivato 55 nuovi punti luce a Roncaglia, Quarto, Besurica, Baia Del Re e in altre zone periferiche”.

L’assessore Marco Tassi sta realizzando un piano che, secondo l’Amministrazione Comunale, garantirà alla città un consistente risparmio energetico e conseguenti benefici per l’ambiente. “Ma soprattutto,” ha spiegato Tassi, “sta rispondendo alle richieste di maggiore decoro e sicurezza dei redisenti, soprattutto nelle periferie e nelle frazioni dove l’esigenza era particolarmente sentita”.

Ecco l’elenco dei nuovi interventi:

  • 6 nuovi punti luce in strada Regina (Quarto)
  • 6 nuovi punti luce a Le Mose (4 in strada del cimitero, 2 nel parcheggio del cimitero e 1 alla fermata del bus);
  • 3 nuovi punti luce in strada Volpara a Roncaglia;
  • 7 nuovi punti luce a Roncaglia, incrocio via Calpurnia;
  • 6 nuovi punti luce alla Baia del Re (3 nell’area sgambamento cani e 3 nell’area panchine);
  • 8 nuovi punti luce nell’area di sgambamento cani del parco di Montecucco;
  • 5 nuovi punti luce nell’impianto di via Nessi (Besurica);
  • 2 nuovi punti luce in via del Pontiere;
  • 1 nuovo punto luce in strada alla Mola;
  • 2 nuovi punti luce presso il centro commerciale Farnesiana;
  • 3 nuovi punti luce (di prossima accensione) in strada Biasina all’incrocio con strada Gragnana;
  • 6 nuovi punti luce (di prossima accensione) in strada Maganza.

 

Potrebbe interessarti

Esplosione Beirut

Beirut. 78 morti e 4.000 feriti. Aria tossica per il nitrato di ammonio

BEIRUT – Sale come era prevedibile il bilancio delle vittime della doppia esplosione avvenuta ieri …