Home / Notizie / Cronaca / Coronavirus. Da Piacenza un metodo per scoprire se la malattia diventerà grave

Coronavirus. Da Piacenza un metodo per scoprire se la malattia diventerà grave

L’ospedale di Piacenza ha messo a punto un metodo in grado di anticipare se il Covid-19 evolverà in una forma lieve o grave. Ecco come funziona. il dott. Emanuele Micheletti, primario di Radiologia dell’Ospedale di Piacenza, a capo del team che ha pubblicato lo studio sulla rivista “Radiology“, ha spiegato elogiando il giovane dott. Davide Colombi, radiologo di 37 anni che “ha ideato tutto“. L’equipe di medici e tecnici piacentini ha esaminato 236 pazienti affetti da Covid-19 studiando per ogni caso la porzione di polmone sana, risparmiata dalla polmonite, e incrociando i dati della Tac con altre caratteristiche del paziente: età, patologie pregresse, valori del sangue. “Questo ci ha consentito di mettere a fuoco indicazioni cliniche pratiche per prevedere la prognosi più probabile della persona positiva. Abbiamo lavorato con più rigore possibile, per far emergere elementi utili al confronto“, dice Colombi a Rep. Il suo direttore aggiunge: “Quando in ospedale arriva un paziente affetto da Covid19, è difficile stabilire a priori come potrà evolvere il suo stato. Potrebbe avere una sintomatologia lieve, simile a un’influenza o arrivare a sviluppare una polmonite grave con insufficienza respiratoria. È quindi fondamentale scegliere“.

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile. Bike to Work approda anche a Piacenza

La Giunta comunale ha approvato nella seduta di ieri, lunedì 14 settembre, lo schema di …