Home / Notizie / Cronaca / Cadavere in Trebbia. Caduto dal ponte o pestato a morte?

Cadavere in Trebbia. Caduto dal ponte o pestato a morte?

Dall’autopsia sul cadavere rinvenuto in Trebbia, chiuso in un sacco, nei giorni scorsi, si sta risalendo all’identità della vittima. Grazie ad un tatuaggio sul suo corpo i medici legali sperano di poter dare presto un nome e un cognome al John Doe disteso sul loro lettino. Intanto è emerso che l’uomo aveva diverse fratture, compatibili con una caduta dal ponte sul fiume, ma anche con un violento pestaggio.

Il corpo era in avanzato stato di decomposizione, pertanto è risultato al momento impossibile utilizzare le impronte digitali come sistema per risalire all’identità del cadavere. I Carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza stanno lavorando sul caso con i colleghi di Rivergaro. Dalle prime indiscrezioni sembra che i militari ipotizzino che la vittima sia stata uccisa da più persone.

Potrebbe interessarti

Coronavirus. La situazione in Emilia-Romagna. Tanti i tamponi, 1 su 5 è positivo

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 108.073 casi di positività, 2.347 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.558 tamponi eseguiti …