Home / Notizie / Cronaca / Piacenza. Disastro ambientale in zona Quartazzola dopo tentato furto di gasolio

Piacenza. Disastro ambientale in zona Quartazzola dopo tentato furto di gasolio

I ladri sono fuggiti lasciando che litri di gasolio si riversassero sull’area verde

Piacenza. Alcuni ladri hanno tentato di rubare gasolio direttamente dalle condutture Eni, dopo averle perforate, ma qualcosa è andato storto: è così che si è scatenato un vero e proprio disastro ambientale, che ha interessato la zona Quartazzola, tra Piacenza e Gossolengo, nei pressi del Ponte Paladini. I ladri, infatti, avrebbero cercato di estrarre il gasolio per trasportarlo in tre cisterne da 1000 litri l’una che si trovavano sul loro furgone (poi risultato rubato a Milano qualche giorno fa): forse un imprevisto, o forse la pressione troppo forte del carburante, avrebbe scatenato un getto potentissimo che ha invaso l’intero furgone, rendendo l’abitacolo inagibile e a rischio esplosione, e poi si è riversato tutto intorno, invadendo una vasta area verde.
Non è chiaro quando esattamente sia accaduto il fatto: il furgone è stato notato dai carabinieri intorno alle 14 di domenica 2 marzo, e da allora vigili del fuoco, Arpa, protezione civile e tecnici dell’Eni lavorano insieme per limitare i danni. Hanno dato un vantaggio le condizioni metereologiche degli scorsi giorni: la pioggia ha imbevuto il terreno l’acqua, presumibilmente impedendo che il gasolio penetrasse troppo a fondo.
Si teme, tuttavia, che le piogge dei prossimi giorni possano fare scivolare il carburante fino in Trebbia, pericolo ancora ipotetico, ma che ha spinto ad effettuare bonifiche ancora più tempestive.

Potrebbe interessarti

Piacenza. 210.000 euro per la cultura a 31 associazioni

PIACENZA – “Insieme all’Assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi sono mesi che lavoriamo per recuperare anche …