Home / Notizie / Cronaca / Ricerche a tutto campo ma di Alessandro Gogni ancora nessuna traccia

Ricerche a tutto campo ma di Alessandro Gogni ancora nessuna traccia

L’agricoltore 65enne di Caorso è scomparso da lunedì mattina

Ancora nessuna traccia di Alessandro Gogni, 65 anni, agricoltore di Caorso uscito di casa lunedì mattina per andare a lavorare e mai più rientrato. Per tutta la giornata di ieri si sono susseguite battute di ricerche nella zona di Caorso e addirittura a Piacenza, dove nei giorni scorsi era stato visto aggirarsi in bicicletta. Ma proprio il ritrovamento della bici, con il berretto appeso al manubrio, ha fornito un fondamentale punto d’inizio che sino a quel momento mancava. A trovarla, appoggiata di fianco al ponte ferroviario sul Chiavenna, a Caorso, sono stati due volontari della protezione civile. Erano le 17,15 di ieri. Da quel momento la operazioni sono state ripartite su due gruppi, ognuno formato da circa 25 uomini: il primo scandagliava le sponde del torrente mentre il secondo controllava la linea ferroviaria. Un terzo gruppo formato da vigili del fuoco sommozzatori si occupava del corso d’acqua mentre i cinofili perlustravano i dintorni. Dopo una nottata di ricerche vane, stamattina alle prime luci dell’alba le operazioni sono ricominciate e stanno proseguendo anche in questo momento. Sono stati intensificati i controlli degli argini e del corso d’acqua del Chiavenna e di tutti i canali affluenti, pubblici e privati. L’assessore alla protezione civile di Caorso, Vladimiro Poggi, ha contattato oggi il sindaco di Ferriere, Antonio Agogliati, chiedendo di mobilitare il più possibile la comunità: Alessandro Gogni, seppur residente a Caorso da anni, è originario di Ferriere e non è escluso che possa essere rintracciato in quelle zone dove ha ancora parenti e amici.

Potrebbe interessarti

New York, in aumento le aggressioni contro le persone asiatiche

A New York sono in continuo aumento gli attacchi discriminatori nei confronti delle persone asiatiche. …