Home / Raccolta per Tag: Lou Diamond Phillips

Raccolta per Tag: Lou Diamond Phillips

Poster del film "Hollywood Homicide"

Hollywood Homicide

Joe Galivan è un detective della squadra omicidi di Los Angeles con una vita privata in frantumi e che arrotonda lo stipendio facendo l'agente immobiliare. Per il caso più delicato della sua logorata carriera viene affiancato dal giovane K.C., che nel tempo libero fa yoga e ancora non ha deciso se la sua vocazione sia il distretto di polizia o gli studios di Hollywood. La strampalata coppia deve indagare sulle minacce che un noto gruppo rap ha ricevuto: i sospetti sono tutti sul capo della loro etichetta discografica, Sartain. Dispiace vedere Harrison Ford coinvolto in progetti fondamentalmente 'deboli'. Se poi si aggiunge che sul set i litigi sono stati continui (e non è la prima volta per il grande attore) si capisce che la tensione tra i due è arrivata sì sullo schermo ma il film non ne ha tratto grande vantaggio.

Leggi di più »
Poster del film "Ho solo fatto a pezzi mia moglie"

Ho solo fatto a pezzi mia moglie

Travolto dalla gelosia un macellaio uccide la moglie, dopo aver scoperto che la donna lo tradiva con lo sceriffo. Dopo il delitto decide di fare a pezzi il cadavere per trasportarlo in Messico, ma durante il tragitto perde una mano. Una vecchia cieca inciampa nella mano, sbatte la testa e scopre di aver riacquistato la vista. La notizia si diffonde e migliaia di persone si riversano nella chiesa del villaggio, convinti che la mano ritrovata sia quella della Madonna, e che dispensi miracoli. Il prete, pur non condividendo l'opinione della gente, tace per non arrecare danno alla pubblicità di cui gode il villaggio. Il macellaio cerca però di recuperare la mano per impedire che, tramite le impronte digitali, si risalga a chi appartiene la mano.

Leggi di più »
Poster for the movie "Bangkok, senza ritorno"

Bangkok, senza ritorno

Alice e Darlene sono due amiche appena diplomate che fingono di partire in vacanza per le Hawaii e si dirigono invece a Bangkok. Durante il loro soggiorno fanno amicizia con Nick, un misterioso ragazzo australiano che, però, le raggira nascondendo dell'eroina nei loro zaini nella speranza che le due giovani americane facciano da corrieri involontari partendo verso Hong Kong per raggiungere il nuovo amico. All'aeroporto la droga viene scoperta e le due ragazze vengono arrestate. Finite in carcere e condannate a 33 anni di reclusione, inizierà per loro un lungo incubo tra le sbarre del Brokedown Palace. Si interesserà di loro un avvocato statunitense che lavora in Thailandia, ma sarà quasi impossibile farle liberare. Alla fine, una delle due amiche, per salvare l'altra, sentendosi in colpa per aver stretto amicizia con Nick, confessa e si assume tutta la colpa; in questo modo l'altra può godere della grazia e uscire di prigione.

Leggi di più »