Home / Raccolta per Tag: Libero De Rienzo

Raccolta per Tag: Libero De Rienzo

Poster del film "Smetto quando voglio"

Smetto quando voglio

Pietro è un geniale ricercatore trentasettenne di neurobiologia, che ha sviluppato un rivoluzionario algoritmo per la modellizzazione teorica di molecole organiche. Ma l'importanza della ricerca non viene percepita dai docenti della commissione finanziatrice, che non rinnovano l'assegno di ricerca. Allora ha un'idea: utilizzare l'algoritmo per creare una nuova droga, non ancora segnata nell'elenco del ministero. Ma per fare questo gli serve aiuto. Decide così di rivolgersi alle migliori menti che conosce: uomini brillanti che, a causa dei tagli, sono costretti a fare lavori inadeguati rispetto alle loro qualifiche.

Leggi di più »
Poster del film "Miele"

Miele

Miele narra la storia di Irene, una ragazza di trent'anni che ha deciso di aiutare le persone che soffrono: malati terminali che vogliono abbreviare l'agonia, persone le cui sofferenze intaccano la dignità di essere umano. Un giorno a richiedere il suo servizio è un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza. L'incontro metterà in discussione le convinzioni di Irene e la coinvolgerà in un dialogo serrato lungo il quale la relazione tra i due sembrerà infittirsi di sottintesi e ambiguità affettive.

Leggi di più »
Poster del film "La kryptonite nella borsa"

La kryptonite nella borsa

Peppino ha sette anni, e vive in quella che oggi verrebbe definita una famiglia disfunzionale. Ma siccome siamo a Napoli, nel 1973, la sua agli occhi del mondo è solo una famiglia un po' scombinata. Quando la madre Rosaria va in depressione dopo avere scoperto che il marito la tradisce usando come alcova la Fiat 850 azzurro avion, Peppino viene adottato dai suoi zii ventenni che lo conducono in giro per la Swingin' Naples, tra feste in scantinati, collettivi femministi, comunità greche che ballano in piazza, molte nudità, sigarette di contrabbando, qualche acido e parecchio alcool.

Leggi di più »
Poster del film "Ho ucciso Napoleone"

Ho ucciso Napoleone

Nel giro di ventiquattrore la vita di Anita, single e brillante manager in carriera, viene spazzata via da un uragano di guai. Il lavoro, l’amore, il futuro, tutto in macerie nel giro di un giorno. Anita si ritrova seduta sull’altalena di un parco giochi licenziata in tronco e incinta del suo capo, suo amante clandestino, sposato e padre di famiglia.

Leggi di più »