Home / Raccolta per Tag: Brooke Smith

Raccolta per Tag: Brooke Smith

Poster del film "Melinda e Melinda"

Melinda e Melinda

New York. Quattro amici sono a cena fuori. Un aneddoto scatena una discussione tra gli scrittori Max e Sy sulla duplice natura del dramma umano, simbolizzato dalla maschera teatrale comica/drammatica. Da qui si sviluppa un racconto comico, che viene poi contrapposto ad una versione drammatica della stessa storia - ugualmente centrata su una donna alquanto enigmatica di nome Melinda.

Leggi di più »
Poster del film "Interstellar"

Interstellar

In seguito alla scoperta di un cunicolo spazio-temporale, un gruppo di esploratori si avventura in una eroica missione per tentare di superare i limiti della conquista spaziale e oltrepassare le distanze che fino a quel momento avevano reso impraticabili i viaggi interstellari. L'obiettivo è quello di trovare nuovi luoghi dove coltivare il granoturco, l'unica coltivazione rimasta dopo un drastico cambiamento climatico che ha colpito soprattutto l'agricoltura.

Leggi di più »
Poster del film "In Her Shoes - Se fossi lei"

In Her Shoes – Se fossi lei

Rose, avvocato di grido, e Maggie, splendida ragazza interessata soprattutto alle feste, sono due sorelle che hanno in comune solo il Dna e la misura delle scarpe. Dopo un terribile litigio, Rose caccia di casa Maggie. Quest'ultima, non avendo un posto dove stare, si mette sulle tracce della nonna, che non vede da anni, e inizia a ripensare alla sua vita. Curtis Hanson è tra i pochi registi che a Hollywood ancora crede nei personaggi, nelle storie, nel cinema che si costruisce con dettagli, dialoghi, scene di passaggio, raccordi che esplorano il plot. La complicità, l’interdipendenza, il dissidio, l’emulazione, lo scacco emotivo tra due sorelle sono materie affascinanti rese con intelligenza.

Leggi di più »
Poster for the movie "Bad company - Protocollo Praga"

Bad company – Protocollo Praga

Una coppia di agenti Cia. Hopkins fa Oakes, equilibrato, non violento, triste: gli è morta la moglie e il lavoro è tutto per lui (ma guarda, che novità); Rock è Pope, giovane, efficiente, pragmatico. Si tratta di seguire le tracce di un ordigno nucleare che sta per cadere in cattive mani. Il posto giusto è Praga e la persona giusta è un certo Vas, un russo che sembra avere il monopolio di quel tipo di commercio. Pope riesce ad ottenere la fiducia del russo, ma muore in un incidente. Il tutto sembra dunque crollare ma Pope ha un fratello gemello (altra novità), si tratta di addestrarlo velocemente e fargli assumere l’identità dell’altro. Non è facile, ma Hopkins riesce anche in questa impresa. Come già forse traspare, fra un luogo comune e l’altro, la storia alla fine ce la fa. Grazie anche al “marpione avventuroso” che è Schumaker

Leggi di più »