Home / Jessica Scaglione (pagina 10)

Jessica Scaglione

Hackerato l’account Snapchat di Demi Lovato. Condivise online le sue foto senza veli

È solo l’ultima di una lunga serie di celebrità vittime di leak Demi Lovato, il cui account di Snapchat sarebbe stato hackerato alcuni giorni fa da sconosciuti. Gli hackers, una volta preso il controllo della sua pagina privata, avrebbero invitato gli utenti ad unirsi a un gruppo di Discord, sul quale sarebbero state condivise diverse foto di nudo. I fan hanno espresso il loro supporto per la cantante sui social, e in molti avrebbero condannato le azioni degli hacker: tanto più che, proprio in questo periodo, Demi Lovato avrebbe subito un grave lutto, la perdita di un caro amico.

Il team della 27enne sarebbe riuscito a riprendere possesso del suo account, e sembrerebbe che le foto siano state cancellate,. Al momento la cantante non avrebbe ancora fatto dichiarazioni a proposito dell’accaduto.

Bocconi avvelenati a Coli. Arriva a quattro il bilancio delle vittime a quattro zampe in pochi giorni

Piacenza. Vanno ad aggiungersi ai due segugi uccisi negli scorsi giorni nella medesima zona le due nuove vittime di avvelenamento segnalate dall’associazione venatoria “Italcaccia Piacenza”: altri due cani, due lagotti, sarebbero stati uccisi con bocconi avvelenati nella zona di peli di Coli, in Valtrebbia. Altri casi sarebbero avvenuti a Prato Barbieri, Fiorenzuola, ed ai giardinetti di via Beverora.

“C’è un mostro che gira in queste terre, questo mostro va fermato. Qualsiasi sia la motivazione che muove questa mano deviata non può accampare nessuna giustificazione per le barbarie dei suoi gesti”, scrive Italcaccia nella sua nota, manifestando preoccupazione che i responsabili abbiano colpito in altre zone: una possibilità che potrebbe essere scoperta solo in seguito ad altre vittime.

La nota si conclude con un appello. “Non ci resta che invitare chi ha visto qualcosa o che sappia qualcosa a parlare, avvisare almeno in forma anonima i carabinieri forestali affinché questi possano agire per fermare questo mostro, prima che altri innocenti paghino per la sua follia”.

Condannato a oltre due anni di reclusione per furto. Arrestato un 51enne

Piacenza. Sconterà la sua pena al carcere delle Novate un 51enne pluripregiudicato, disoccupato e residente a Cadeo, arrestato nel tardo pomeriggio di mercoledì 16 ottobre dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza insieme ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Fiorenzuola d’Arda. Il Tribunale di Piacenza ha emesso un ordine di carcerazione nei confronti dell’uomo in seguito a una condanna a 2 anni, 3 mesi e 11 giorni di reclusione per furto, legata a fatti avvenuti tra il gennaio e il luglio del 2018 a Cortemaggiore, Carpaneto Piacentino. Podenzano, Piacenza, San Giorgio Piacentino e Pontenure.

Il 51enne è stato così rintracciato e condotto in caserma, quindi in carcere.

Sfruttamento della prostituzione e matrimoni falsi. Dieci le misure di custodia cautelare

Piacenza. Sono dieci le persone che, a vario titolo, dovranno rispondere della accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina), e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: è il bilancio dell’operazione “Italiani brava gente”, eseguita dagli agenti della squadra mobile e polizia giudiziaria della polizia locale, sotto coordinamento della Procura di Piacenza, in seguito a indagini scattate nel febbraio 2018.

Le indagini, che si sarebbero avvalse anche di intercettazioni ambientali e telefoniche, avrebbero permesso di stroncare un giro di sfruttamento della prostituzione ai danni di quattro ragazze albanesi di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Due loro connazionali sarebbero ritenuti la mente dell’attività, mentre sarebbero accusati di essersi occupati di attività logistiche diversi cittadini italiani: appartamenti in affitto, spostamenti in auto, e persino matrimoni fittizi. Tra le persone sospettate di essere coinvolte vi sarebbe anche un dipendente del Comune di Piacenza. Un altro individuo, un cittadino marocchino, sarebbe stato arrestato con l’accusa di spaccio di sostanze.

In quattro sono stati messi agli arresti in carcere: un’altra persona sarebbe ai domiciliari, mentre altri cinque sarebbero stati sottoposti all’obbligo di firma. Le ragazze sarebbero state costrette alla prostituzione con minacce e violenze, e in alcuni casi costrette a matrimoni di facciata per ottenere permessi di soggiorno; una giovane sarebbe stata obbligata a prostituirsi nonostante fosse incinta.

Rancan, Callori e Tagliaferri: “Piacenza, la regione finanzi la tangenziale di Castel San Giovanni”

“Il progetto c’è già ed è già stato inserito all’interno del Piano regionale integrato trasporti (Prit 2025), ora manca solo una cosa: che il finanziamento dell’infrastruttura venga finalmente inserita all’interno del Bilancio regionale 2020-2022”.

E’ quanto chiedono in un’interrogazione i consiglieri regionali Matteo Rancan (Lega), Giancarlo Tagliaferri e Fabio Callori (Fratelli d’Italia), che oggi hanno depositato un’interrogazione nella quale chiedono alla Giunta di viale Aldo Moro “se la Regione intenda prevedere le risorse necessarie alla realizzazione della tangenziale Nord Ovest (fra il casello dell’A21 e la strada provinciale 10R Padana Inferiore) di Castel San Giovanni (Piacenza) all’interno della legge di bilancio 2020 – 2022, allo scopo di migliorare la qualità urbana e la sostenibilità territoriale, realizzando così l’abbattimento dell’inquinamento ambientale e il miglioramento della viabilità, spostando il traffico, in particolare quello pesante, dal centro abitato”.

“Codesta infrastruttura risulta, oggi più che mai, ineludibile e indifferibile stante lo sviluppo nell’ultimo decennio a Castel San Giovanni di uno dei nodi più importanti della logistica non solo regionale, bensì nazionale” spiegano i consiglieri.

“L’insediamento logistico “Logistic Park di Castel San Giovanni” è, infatti, una delle prime location del mercato logistico nazionale, situato in prossimità di importanti infrastrutture di trasporto, quale il casello dell’Autostrada A21 Torino – Piacenza e la SP412 che collega la Val Tidone alla Lombardia e al capoluogo lombardo con una consolidata presenza di operatori economici di valenza mondiale quali: Amazon, Moncler, Leroy Merlin, Bosch, Rajapack, Adveo Italia, Giochi Preziosi, ecc.” sottolineano.

Il progetto della tangenziale di Castel San Giovanni è finalizzato a migliorare la mobilità delle persone e delle merci ed interessa il sistema degli accessi e della circolazione sia per il capoluogo che per diverse provincie, quali Pavia, Milano, Piacenza e tutto il comprensorio della Val Tidone. In questo modo, si realizzerebbero condizioni di vita migliori per le zone abitative interessate e si soddisferebbero esigenze reali ai fini ambientali e di sicurezza fisica per i cittadini. Inoltre, si connetterebbero le diverse attività turistiche del territorio.

“Spostando il traffico, in particolare quello pesante, dal centro abitato di Castel San Giovanni si otterrebbe: l’abbattimento dell’inquinamento ambientale, la riduzione delle emissioni, il miglioramento della viabilità e della qualità urbana, il miglioramento della salute dei cittadini, organica ridistribuzione del traffico e della viabilità, incremento del trasporto merci, maggiore connessione con le attività produttive e un incremento per le attività turistiche” concludono Rancan, Tagliaferri e Callori.

Martin Scorsese contro i film Marvel. “Non è cinema”, si schiera il regista: “Non dovremmo lasciarci invadere”

Hanno attirato non poca attenzione le dichiarazioni rilasciate dal regista Martin Scorsese nel corso di interviste per la promozione del suo nuovo film, The Irishman, a proposito dei film Marvel sul tema dei supereroi. “Ho provato a vederli, ma non è cinema”, avrebbe affermato il regista. “Li paragono ai parchi a tema”, prosegue poi: “Non è il cinema di esseri umani che cercano sinceramente di suscitare esperienze emotive e psicologiche in un altro essere umano”. Parole che hanno senza dubbio scatenato un gran polverone tra i fan del genere.

Un polverone che ha raggiunto anche Scorsese stesso nel corso di una conferenza stampa al London Film Festival, dove il regista, in risposta a una domanda sull’argomento, avrebbe ribadito la sua posizione. “La sala cinematografica diventa un parco divertimenti”, avrebbe rincarato la dose. “Non dovremmo lasciarci invadere”, avrebbe poi continuato, rivolgendosi infine agli esercenti proprietari di sale per incitarli a prendere posizione, programmando film che siano “narrativi”.

Pentito di aver spacciato droga, si confessa e lascia al prete un chilo e mezzo di marijuana

Borgotrebbia (Piacenza). Sono in corso indagini per tentare di risalire all’identità dell’uomo che nel corso della mattinata di domenica 13 ottobre, al termine della messa domenicale alla chiesa di Borgotrebbia, avrebbe avvicinato don Pietro Cesena per confessarsi e lasciarsi alle spalle il fardello di un chilo e mezzo di sostanza stupefacente. L’uomo, pentito di aver spacciato droga, in seguito alla confessione avrebbe lasciato al sacerdote un sacco di plastica con al suo interno un chilo e mezzo di marijuana.

Don Cesena avrebbe così chiamato il 113 e consegnato la sostanza agli agenti della squadra mobile intervenuti sul posto. L’identità dell’individuo, invece, è protetta dal segreto del confessionale.

Maltempo. Allerta gialla per temporali per tutta la giornata del 15 ottobre

Piacenza. Torna il maltempo sul territorio del piacentino nella giornata di martedì 15 ottobre. Sulla nostra regione, infatti, sembrerebbe sia in transito una perturbazione, che porterà con sé condizioni di instabilità, con la possibilità di temporali sui rilievi appenninici centro-occidentali, oltre che, localmente, nelle aree di pianura. I fenomeni temporaleschi che potrebbero investire la nostra città nel corso della giornata di domani dovrebbero attenuarsi in serata.

Da parte della Protezione civile dell’Emilia Romagna è stata diramata un’allerta gialla per la possibilità di temporali a partire dalla mezzanotte, e per tutta la giornata di domani. Nel corso della giornata di mercoledì 16 ottobre, invece, dovrebbe essere apprezzabile un miglioramento delle condizioni, accompagnato però da un calo delle temperature.

Sabato19 Ottobre il contrabbassista Rolff presenta al Milestone il suo ultimo album

Dopo la finale della nuova sezione del Concorso Bettinardi la scorsa domenica dedicata ai nuovi talenti del Jazz italiano, riprendono i concerti del locale di musica dal vivo ad alto tasso di qualità, il Milestone, sede del Piacenza Jazz Club in via Emilia Parmense 27 a Piacenza, il luogo di ritrovo di tutti gli amanti della buona musica. Sabato 19 ottobre alle 22.00 a esibirsi sarà il quartetto del contrabbassista Massimiliano Rolff con Hector Martignon al pianoforte, Mario Principato alle percussioni e Ruben Bellavia alla batteria.

Per accedere al Milestone serve la tessera all’associazione Piacenza Jazz Club (o ANSPI) che è possibile fare in loco. Si ricorda che è già possibile ottenere la tessera 2020, che rende omaggio a Ornette Coleman nell’anniversario dei novant’anni dalla sua nascita.

“Home Feeling” è il titolo del nuovo (e settimo) album del contrabbassista ligure Massimiliano Rolff e da lui scritto nell’arco di pochi mesi, durante i suoi molti viaggi. “Casa non è un luogo, ma una sensazione”, recita un proverbio.

Questa musica vive di suggestioni, luoghi, racconti, persone, incontri. L’anima delle cose che, nei lunghi viaggi, cercano spazio nella casa che ti porti dentro. Rolff prosegue la sua ricerca artistica attraverso la sintesi di un linguaggio musicale positivo, ricco di riferimenti tipicamente jazzistici ed elementi popolari della musica afrocubana, condividendo in concerto il proprio sound con una band di musicisti straordinari.

I brani di “Home Feeling”, tutti a firma di Rolff tranne due (un sentito omaggio al pianista cubano Ruben Gonzalez e la splendida bossanova “Beija Flor”), sono caratterizzati da melodie semplici e cantabili, che sviluppandosi attraverso forme complesse, mettono in risalto la qualità strumentale del quartetto attraverso gli ampi spazi improvvisativi. Con questo progetto Rolff propone un viaggio musicale elegante e raffinato, guida il quartetto con il suono del suo contrabbasso in un clima sonoro di grande rilassatezza, evocando felicemente i molti punti di incontro tra la cultura europea e quella latino americana.

La Verza, dal frigorifero si scatena un incendio. Intossicati due anziani

Piacenza. Non sarebbe, fortunatamente, in pericolo di vita la coppia di anziani piacentini di 89 e 79 anni finita in ospedale dopo un incendio avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato 12 ottobre, in un’abitazione di via degli Alpini a La Verza. A scatenare il rogo sarebbe stato un corto circuito del frigorifero: le fiamme si sarebbero così diffuse nella cucina, rendendo necessario l’intervento sul posto dei vigili del fuoco.

I due anziani sono stati messi in salvo, e l’incendio domato: avrebbero riportato segni di intossicazione, e sono stati trasportati verso il pronto soccorso. Illeso invece il cane della coppia. Sul posto è intervenuta anche la polizia, insieme ai soccorsi del 118.