Home / Jessica Scaglione

Jessica Scaglione

In fuga con le felpe griffate. Bloccato dalla commessa nella porta girevole

Piacenza. È stato arrestato il 39enne albanese che, intorno alle 10:30 della mattinata di ieri, martedì 12 dicembre, avrebbe tentato di fuggire da un negozio senza pagare alcune felpe griffate. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe indossato le due felpe, dopo aver rotto il dispositivo antitaccheggio, ed avrebbe tentato la fuga attraverso l’uscita.

L’allarme è entrato in funzione, e l’uomo avrebbe inizialmente acconsentito a tornare indietro su richiesta di una dipendente del negozio, ma avrebbe cercato di scappare nuovamente rendendosi conto che stava sopraggiungendo la guardia giurata. Sarebbe così riuscito a raggiungere le porte girevoli del centro commerciale, dove sarebbe stato bloccato fino all’arrivo dei carabinieri.

Le due felpe, per un valore complessivo di circa 115 euro, sarebbero rimaste danneggiate e macchiate dalla rimozione del dispositivo antifurto. Per il 39enne, senza fissa dimora ed in Italia con un visto turistico, è scattato l’arresto ed il processo per direttissima.

Sull’auto a fine turno tre iPhone appartenenti alla ditta per cui lavora. Arrestato

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di furto aggravato il 29enne italiano residente in città che, all’alba della mattinata di ieri, martedì 12 dicembre, sarebbe stato fermato per alcuni controlli da parte dei carabinieri del Radiomobile all’uscita dal turno notturno lavorativo. Il giovane, magazziniere in un’azienda di elettronica di via Torre della Razza, sarebbe già finito nei guai lo scorso 7 luglio, quando sarebbe stato arrestato per rapina ed accusato di aver minacciato un individuo in una ditta di Monticelli d’Ongina per farsi aiutare ad appropriarsi di uno smartphone del valore di circa 800 euro.

Il 29enne avrebbe insospettito il personale di vigilanza, ed in seguito alla perquisizione del suo mezzo da parte dei carabinieri sarebbero stati trovati a bordo tre iPhone di proprietà della ditta, per un valore totale di circa 1200 euro.

Alcune frazioni ancora senza luce. I sindaci: “Nessuna risposta da Enel”

Piacenza. Continuano i forti disagi causati dal maltempo che negli scorsi giorni ha colpito il piacentino, lasciando alcune frazioni senza luce per diversi giorni. Arriva da parte del presidente Francesco Rolleri e dei sindaci dei luoghi più duramente colpiti dall’ondata di gelo la denuncia: da parte di Enel, infatti, vi sarebbe stata una scarsissima comunicazione nel corso dell’emergenza.

“Abbiamo più volte chiesto un comunicato da Enel per essere informati sulle zone e sui tempi dove sarebbe mancata l’energia e non abbiamo ricevuto risposta”, avrebbe spiegato Rolleri, ringraziando i tecnici attivi negli interventi per rendere nuovamente agibili le strade chiuse. Diversa la testimonianza di Simone Maserati, sindaco di Gazzola, che avrebbe invece lamentato la mancata presenza delle istituzioni e dei soccorsi sul territorio, dicendo che invece gli operatori Enel si sarebbero adoperati con impegno per ripristinare la distribuzione di energia.

Entro il pomeriggio di oggi, mercoledì 13 dicembre, dovrebbero essere riaperte tutte le strade ancora interrotte, ovvero la Provinciale 55 del Bagnolo (tratto Bassano – intersezione Cementirossi) e la Provinciale 75 di Padri.

Diga di Mignano. Rimane alta l’allerta. Guadagnati 10 metri in 24 ore

Piacenza. È ancora allerta rossa per i corsi d’acqua del piacentino, con piogge che nel corso della notte si sono affievolite, ma un’attenzione che rimane altissima nei confronti di fiumi e torrenti. Secondo quanto emerso dal costante monitoraggio, la portata di Trebbia e Nure sarebbe in progressiva diminuzione.

Marcato l’effetto delle piogge sulla diga di Mignano, che tra le 8 di lunedì 11 e le 8 di oggi, martedì 12 dicembre, si sarebbe innalzata di circa 10 metri, a causa dell’alto volume di acqua defluita nella diga.

Emergenza ghiaccio. Riaperte quasi tutte le strade. Molte frazioni ancora senza elettricità

Piacenza. Proseguono le operazioni volte a far fronte all’ondata di gelo che nella notte ha colpito la città di Piacenza e la provincia, con presenze raddoppiate per il comando della strada Valnure. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per la rimozione di piante ed alberi caduti, con l’intervento di uomini dei comandi di Rimini e Ravenna in supporto. Riaperte numerose delle strade precedentemente interrotte a causa del gelo, anche se alcune rimangono al momento chiuse.

Ora l’emergenza si concentra sui Comuni e sulle frazioni rimasti ancora senza elettricità: si tratterebbe di Bettola, Bobbio, Coli, Farini, Ferriere, Gropparello, Lugagnano, Morfasso, Travo, Val d’Arda, e Vernasca.

Grave infortunio a Chiavenna Landi. 77enne si amputa due dita di un piede

Chiavenna Landi (Piacenza). Non sarebbe fortunatamente in condizioni preoccupanti il 77enne che, mentre si trovava al lavoro nel caseificio Parenti di Chiavenna Landi, nel corso della mattinata di oggi, martedì 12 dicembre, sarebbe rimasto vittima di un grave infortunio. L’uomo si sarebbe ferito seriamente con una lastra di metallo, a causa della quale si sarebbe reciso due dita di un piede.

Sul posto si sono affrettati i sanitari del 118 ed i volontari della Pubblica Assistenza, che lo hanno trasportato in ospedale.

Maltempo, Rancan (LN): «Si lavori sulla prevenzione e non sulle emergenze»

BOLOGNA, 12 DIC. – «Fenomeni meteorologici come il gelicidio che ha colpito la provincia di Piacenza nelle scorse ore non possono più essere classificati come eventi eccezionali, ma meritano di essere considerati come potenziali condizioni che possono proporsi nei mesi invernali. Per evitare il ripetersi di disagi come quelli registrati ieri, occorrono una visione precisa, un progetto a lungo termine di puntuale manutenzione del territorio e una predisposizione di azioni preventive».

Lo sostiene il consigliere regionale della Lega Nord Matteo Rancan, che oggi ha presentato un’interpellanza all’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna per conoscere eventuali interventi della Regione nelle zone del Piacentino colpite dal maltempo per il ripristino della viabilità e la fornitura di energia elettrica. E soprattutto per sapere se vi è l’intenzione, da parte dell’ente, di attuare un piano di prevenzione che metta in sicurezza la rete viaria e le condutture energetiche minacciate da alberi a rischio di crollo.

«La nevicata e le successive abbondanti piogge ci hanno dato un’altra prova della vulnerabilità di diversi centri abitati situati in prossimità dei corsi d’acqua, il cui livello si è innalzato velocemente», aggiunge l’esponente del Carroccio, nel cui atto ispettivo vengono evidenziati le località isolate, le numerose strade provinciali interrotte al traffico a partire dalle 19 dell’11 dicembre e i black out in certi Comuni, con particolare attenzione a Lugagnano Val d’Arda, Vernasca e Morfasso.

«È necessario – continua Rancan – un cambio di mentalità per non ritrovarsi sempre a lavorare sulle emergenze a disastri ormai avvenuti. Un’inversione di rotta, ad esempio, dev’essere fatta anche per quanto riguarda la gestione delle dighe, che devono trattenere l’acqua in inverno per rilasciarla in estate».

Golden Globe 2018. Arriva la lista delle nomination per il cinema

Sono state annunciate in diretta dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles le candidature ai 75esimi Golden Globe Awards, che saranno assegnati il prossimo 7 gennaio durante una cerimonia condotta da Seth Meyers. A fare l’annuncio Kristen Bell, Gareth Hedlund, Alfre Woodward, Sharon Stone, e la Golden Globe Ambassador Simone Garcia Johnson (figlia di Dwayne “The Rock” Johnson).

Di seguito la lista di tutti i candidati alle varie categorie.


Miglior film drammatico:

  • Chiamami col tuo nome
  • Dunkirk
  • The Post
  • The Shape of Water
  • Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior film commedia o musicale:

  • The Disaster Artist
  • Scappa – Get Out
  • The Greatest Showman
  • I, Tonya
  • Lady Bird

Miglior regista:

  • Guillermo Del Toro [The Shape of Water]
  • Martin McDonagh [Tre manifesti a Ebbing, Missouri]
  • Christopher Nolan [Dunkirk]
  • Ridley Scott [Tutti i soldi del mondo]
  • Steven Spielberg [The Post]

Miglior attrice in un film drammatico:

  • Jessica Chastain [Molly’s Game]
  • Sally Hawkins [The Shape of Water]
  • Frances McDormand [Tre manifesti a Ebbing, Missouri]
  • Meryl Streep [The Post]
  • Michelle Williams [Tutti i soldi del mondo]

Miglior attrice in un film commedia o musicale:

  • Judy Dench [Vittoria e Abdul]
  • Helen Mirren [Ella & John]
  • Margot Robbie [I, Tonya]
  • Saoirse Ronan [Lady Bird]
  • Emma Stone [La battaglia dei sessi]

Migliori attore in un film drammatico:

  • Timothée Chalamet [Chiamami col tuo nome]
  • Daniel Day Lewis [Il filo nascosto]
  • Tom Hanks [The Post]
  • Gary Oldman [L’ora più buia]
  • Denzel Washington [Roman J Israel, Esq.]

Miglior attore in un film commedia o musicale:

  • Steve Carell [La battaglia dei sessi]
  • Ansel Elgort [Baby Driver]
  • James Franco [The Disaster Artist]
  • Hugh Jackman [The Greatest Showman]
  • Daniel Kaluuya [Scappa – Get Out]

Miglior attrice non protagonista:

  • Mary J. Blige [Mudbound]
  • Hong Chau [Downsizing]
  • Allison Janney per [I, Tonya]
  • Laurie Metcalf [Lady Bird]
  • Octavia Spencer [The Shape of Water]

Miglior attore non protagonista:

  • Willem Dafoe [The Florida Project]
  • Armie Hammer [Chiamami col tuo nome]
  • Richard Jenkins [The Shape of Water]
  • Christopher Plummer [Tutti i soldi del mondo]
  • Sam Rockwell [Tre manifesti a Ebbing, Missouri]

Miglior film straniero:

  • Una donna fantastica
  • Per primo hanno ucciso mio padre
  • Oltre la notte
  • Loveless
  • The Square

Miglior film d’animazione:

  • Baby Boss
  • The Breadwinner
  • Coco
  • Ferdinand
  • Loving Vincent

Miglior Sceneggiatura:

  • Guillermo del Toro e Vanessa Taylor [The Shape of Water]
  • Greta Gerwig [Lady Bird]
  • Liz Hannah e Josh Singer [The Post]
  • Martin McDonagh [Tre manifesti a Ebbing, Missouri]
  • Aaron Sorkin [Molly’s Game]

Miglior colonna sonora:

  • Carter Burwell [Tre manifesti a Ebbing, Missouri]
  • Alexander Desplat [The Shape of Water]
  • Johnny Greenwood [Il filo nascosto]
  • John Williams [The Post]
  • Hans Zimmer [Dunkirk]

Miglior canzone:

  • Home – Ferdinand
  • Mighty River – Mudbound
  • Remember Me – Coco
  • The Star – The Star
  • This is Me – The Greatest Showman

A zig zag lungo la strada. Patente ritirata per due automobilisti

Piacenza. Scatta la denuncia per guida in stato di ebbrezza per due giovani automobilisti fermati nelle scorse serate sulle strade del piacentino. Il primo dei due, nella notte tra sabato 9 e domenica 10 dicembre, è stato fermato dai carabinieri mente procedeva a bordo della sua auto nella frazione di Turro, con un’andatura incerta. Il 20enne piacentino e residente a Podenzano alla guida del mezzo è stato perciò sottoposto al test dell’etilometo, che avrebbe rilevato un tasso alcolemico di 1.60, tre volte al di sopra dei limiti consentiti.

Fermato dagli operatori del Radiomobile anche un 23enne di origini francesi intorno alle 2:40 della notte tra domenica 10 e lunedì 11 dicembre, in via Ettore Russo: il giovane avrebbe manifestato sintomi di ebbrezza, ed al test dell’etilometro sarebbe risultato avere un tasso alcolemico di 1.12. Per entrambi, oltre alla denuncia, è stato disposato il ritiro della patente.

Allerta rossa per criticità idrogeologica. Rischio frane con l’alzarsi del livello dei fiumi

Piacenza. Giornate all’insegna del maltempo del piacentino, dove l’allerta non si concentra solo sulle precipitazioni, ma anche sui loro effetti sui corsi d’acqua della zona. Dalla Regione Emilia Romagna è stato diramato un avviso che determina lo stato di allerta per criticità idrogeologica a Piacenza e sull’appennino, a causa dell’innalzamento della portata del Po e dei suoi affluenti.

L’innalzamento dei livelli dei corsi d’acqua espone infatti la zona al rischio di frane e piene. Si consiglia cautela in prossimità di fiumi e corsi d’acqua, e di evitare di avvicinarsi quando possibile.