Home / Nicola Bellotti

Nicola Bellotti

Comunicatore 2.0?Fotografo gentiluomo?Ottimista, passionario, eccessivamente empatico?Cattolico

Vigolzone. Castagne, musica e spettacoli per la Fiera d’Autunno

Torna la Fiera d’Autunno di Vigolzone. Domenica 8 ottobre, la #festa animerà le piazze e le vie centrali del paese dalle 8 alle 19, con un grande mercato, stand gastronomici e degustazioni, mostre, musica e spettacoli per grandi e bambini.

IL PROGRAMMA

Taglio del nastro, con il saluto del sindaco Rolleri e la benedizione di don Piero Lezoli alle ore 9.45 in via Roma (di fronte alla Cassa di Risparmio).

TRENINO, GONFIABILI E GIOCHI PER I BAMBINI

MOSTRA “LA VITA RURALE E CONTADINA A VIGOLZONE”

Nello spazio espositivo del Centro civico è allestita – a cura dell’associazione Culture per lo Sviluppo Locale con il patrocinio del Comune – la mostra storico-fotografica sulla vita contadina a Vigolzone dal diciassettesimo secolo ai giorni nostri. Inaugurazione alle ore 11, ingresso libero. L’esposizione sarà aperta al pubblico il sabato e la domenica e su appuntamento fino al mercoledì 1 novembre.

VIGOLZONE IN MARCIA

Terza edizione della marcia organizzata dalla G.M. Alta Valnure con percorsi da 6, 14 e 18 Km con passaggio all’interno del parco del castello di Vigolzone. Per i partecipanti sono a disposizione parcheggio, ristori lungo il percorso, docce e spogliatoi al termine della marcia. Partenza dalle 8 alle 9.30 dalla stadio comunale. Quote di partecipazione: 2 euro senza riconoscimento, 5 euro con riconoscimento.

CASTAGNATA BENEFICA IN PIAZZA SERENA

Dalle ore 10 in piazza Serena si possono acquistare castagne e castagnaccio allo stand della Proloco. L’intero ricavato della castagnata e degli stand gastronomici, oltre alle offerte raccolte per trenino e orchestra, saranno donate dalla Proloco alla scuola materna “Orfani di Guerra” di Vigolzone.

STAND GASTRONOMICI

A partire dalle ore 12 in piazza Serena si possono gustare tante specialità della cucina della tradizione preparate dalla Proloco di Vigolzone: tortelli, pisarei, spiedini, salamelle, porchetta e salumi accompagnati dai vini dei colli piacentini. Si può pranzare anche in tutti i bar e nei ristoranti del paese che per l’occasione allestiscono i loro tavoli all’aperto.

MUSICA E DANZE CON L’ORCHESTRA DANIELE CORDANI

A partire dalle ore 15,30 in piazza Serena, spettacolo dell’Orchestra Daniele Cordani. Ingresso a offerta alla balera d’acciaio.

TEATRO DI STRADA IN PIAZZA CASTELLO

In piazza Castello alle 15.30 e alle 17 la compagnia Circo Puntino porta in scena Il Grande Circo di Gregor&Katjusha, uno spettacolo che mischia manipolazione e danza acrobatica con le scope, peripezie sulla ruota tedesca ed equilibrismi sulla giraffa con tre ruote, il tutto acceso dalla magia del fuoco. È uno spettacolo dai risvolti poetici e onirici, ma che non rinuncia a divertire con un finale infuocato coinvolgente. Ingresso libero.

Anche Croce Rossa nel campus medico allestito in piazza Cavalli

PIACENZA – Un sabato dedicato alla salute e alla prevenzione quello organizzato dall’Azienda Sanitaria di Piacenza in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio. Tra queste non manca Croce Rossa che ha allestito alcuni point dove i volontari hanno svolto dimostrazioni di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica e controlli gratuiti della pressione.

22046936_1915897005103506_2435949304134947083_nNel campus medico di piazza Cavalli, sono stati allestiti una serie di ambulatori con diversi professionisti. Per accedere al campus i visitatori hanno potuto registrarsi, gratuitamente, nello stand di accoglienza.
Molte le consulenze offerte dai professionisti coinvolti:
– Consulenze diabetologiche e controllo della glicemia
– Informazioni su igiene dentale
– Consulenze e test di medicina riabilitative
– Valutazione del rischio senologico
– Consulenze di allergologia
– Elettrocardiogrammi
– Consulenze di nutrizione
– Visite e test di ortottica e oculistica
– Consulenze e visite ginecologiche
– Moc
– Consulenze nefrologiche
– Spirometrie
– Attivazione del Fascicolo sanitario elettronico

I social superano i 3 miliardi di utenti. E il manuale d’istruzioni non è ancora stato scritto

3 MILIARDI di persone usano i social, in particolare #Facebook, #YouTube e #WhatsApp. E’ pari a circa il 40% dell’umanità. 2.7 miliardi di utilizzatori accedono con smartphone. 3.8 miliardi di persone (su un totale di circa 7 miliardi) ha un accesso ad Internet.
E’ la fotografia più recente del mondo in cui muoviamo. Un piano alternativo, parallelo alla vita reale, in cui accadono cose vere: ci si innamora, si litiga, si fanno acquisti, vengono erogati servizi, si trovano informazioni, si comunica…
Ho parlato molto con ragazzi giovani e giovanissimi, nati in un mondo che si relaziona attraverso i social media. La possibilità di misurare ogni cosa in modo esatto li sottopone ad uno stress che noi, alla loro età, non abbiamo vissuto. La popolarità in una scuola – per esempio – è misurabile in base al numero di like. Bello, brutto, figo o sfigato sono aggettivi che al giorno d’oggi diventano oggettivi.
Milioni di persone hanno una sorta di dipendenza da social. Si stima, per esempio, che ogni utente di Facebook acceda una media di 14 volte al giorno. Provate a pensare a quante volte date una controllatina alle vostre notifiche. 14 volte al giorno è un dato che mi fa impressione. Ma a pensarci bene sono le 6 del mattino e in questo momento sono su Facebook…
Questa overdose di social ha tante conseguenze. Prima fra tutte il distacco dalla realtà. Pensate a quanta ferocia incontriamo nei commenti dei “leoni da tastiera” o a quanto è semplice diffondere una notizia falsa.
Altra conseguenza è l’ansia che il rapportarsi costantemente con gli altri genera. Le persone tendono a presentarsi al meglio sui social: sempre sorridenti, in luoghi incantevoli, nel bel mezzo di attività interessanti. Tuttavia, continuare a vedere le “immagini sorridenti” di centinaia di altre persone su Facebook induce a pensare che gli altri siano sempre felici e abbiano una vita migliore. Ci sono studi molto interessanti a riguardo.
E quindi? Quindi niente. I social media sono solo uno strumento, come il telefono o la TV. Uno strumento di massa che si evolve e che va utilizzato nel modo migliore possibile. Presto innovazioni come l’integrazione del web con la realtà virtuale renderanno ancora più intrigante questo universo parallelo, ampliando lo spettro di sensazioni e di emozioni che potranno essere provate. L’importante è riuscire a mantenere un distacco sufficiente e non essere pigri. L’accidia è un peccato grave sul web. Porta a subire passivamente tutto quello che ci viene scaricato addosso dagli altri, a credere ad ogni baggianata (o peggio a contribuire a diffonderla), ad avere più paura… a vivere peggio.

Pietro Bassi: “Legge Fiano: la politica ignora la storia”

“In qualità di storico sono rimasto stupito da questa proposta legge che riesuma temi d’un passato ormai lontano, che dovrebbero essere di sola pertinenza storica, a fini di opportunismo politico. Sembra addirittura che possano essere in pericolo i monumenti architettonici oltre che a normali edifici costruiti durante il Ventennio fascista”. Sono le parole di Pietro Bassi, Responsabile Cultura Forza Italia Giovani Emilia Romagna, che continua: “a Bologna abbiamo, tra l’altro, il Liceo scientifico Augusto Righi, il Palazzo della Questura, lo Stadio Renato Dall’Ara, la sede della Scuola di Ingegneria e Architettura e alcuni padiglioni del Policlinico Universitario. Il Partito Democratico si dimostra anche in questo caso maestro del diradare l’attenzione, cercando di compattarsi, verso tematiche che non hanno nulla a che vedere con le vere emergenze del Paese: migranti, economia, sviluppo, lavoro e disoccupazione. Per scongiurare un eventuale ritorno al fascismo si è legiferato con la Legge Scelba e la Legge Mannino, a che scopo dunque questa proposta di Fiano? Renzi ci invita a: “studiate la Storia” ma sembra non conoscere, fra i tanti documenti sul tema, il saggio di Jader Jacobelli dal titolo: “Il fascismo e gli storici di oggi” nel quale viene riportata un’intervista di Giuliano Ferrara a Renzo De Felice ove lo storico reatino afferma: “Piuttosto, mi lasci dire che l’opposizione concettuale fascismo-antifascismo, nella nostra realtà storica, impedisce proprio di fare un discorso positivo sulla democrazia e di individuarne i veri valori. Affermare che la democrazia è uguale all’antifascismo significa dare una definizione solo negativa della democrazia. Ridotta al solo antifascismo, la democrazia rischia di suicidarsi, perché non riesci a riconoscere e a individuare i nemici che hanno un’altra faccia. Se dovessimo temere un ritorno delle camicie nere, potremmo dormire sonni tranquilli. Ma le cose, lo sappiamo, non stanno così”. De Felice aveva ragione, con questa proposta di Legge di Fiano noi vediamo chiaramente quale incongruenza e volontà distorta covi nel Partito Democratico. Cosa dire, seguendo De Felice, delle Brigate Rosse le quali sono state per lungo tempo ritenute qualche cosa di legato al fascismo salvo poi con drammatico ritardo rendersi conto che non era così. Non possiamo dimenticare quanti sentimentalmente vicini alle BR o ad altre formazioni estremistiche della stessa area politica, più che antifascisti possono essere considerati antidemocratici. Non aveva tutti i torti Bettino Craxi quando sosteneva che delle norme transitorie contro il fascismo non gliene importava molto, potevano restare perché il capitolo del fascismo veniva ritenuto storicamente chiuso. Infatti già nel 1988 appariva inutile per lo stesso De Felice persino riaprire dal punto di vista storico tale capitolo, figuriamoci dal punto di vista politico. D’altro canto se le norme transitorie in Costituzione contro il fascismo dovevano restare era segno del non voler cambiare nulla e allora voleva dire che la Costituzione veniva considerata come un monumento archeologico. Dunque, Renzi, noi andremo a studiare la storia, ma tu, cerca di ripassarla”.

Inizia oggi l’avventura di Patrizia Barbieri, con la nuova giunta

PIACENZA – Inizia ufficialmente oggi l’avvenuta del nuovo Primo Cittadino di Piacenza, Patrizia barbieri, con la Giunta appena nominata. Nella prima riunione, al fianco della prima donna eletta sindaco della città, si sono seduti la vicesindaco Elena Baio (delega agli Affari Generali, Riordino Istituzionale, Trasparenza, Semplificazione, Formazione, Università e ricerca, tutela degli animali), Paolo Passoni (deleghe al Bilancio e al Personale), Erika Opizzi (delega all’Urbanistica e Politiche Scolastiche), Paolo Mancioppi (Ambiente), Luca Zandonella (Sicurezza e Politiche Giovanili), Massimo Polledri (sport, cultura e famiglia), Federica Sgorbati (servizi sociali, infanzia e pari opportunità), Filiberto Putzu (Valorizzazione del centro storico, Eventi e Demanio) e Paolo Garetti (Lavori Pubblici e Manutenzione).

Venerdì Piacentini. Pugilato, volteggi antigravità e tanta musica

PIACENZA – I Venerdì Piacentini sono oggi la più importante manifestazione culturale e commerciale di Piacenza e una delle più significative in Emilia. La kermesse è l’evento che attrae il maggior numero di turisti a Piacenza, circa il 45% rispetto al totale dei visitatori, richiamando oltre 250.000 persone sul territorio. Il format originale, ideato da Blacklemon nel 2011 e costantemente rinnovato, ha puntato sulla diffusione di tanti eventi e micro-eventi sparsi per tutto il centro storico della città, all’interno delle mura farnesiane, creando un percorso che spingesse il pubblico a muoversi, scoprendo la città dal punto di vista artistico e culturale, ma anche attraversando tutte le vie commerciali. La creazione di una rete con i pubblici esercizi del centro ha permesso al programma di arricchirsi di una sorta di “dopo-festival” che continua ad animare il cuore di Piacenza anche una volta terminati gli spettacoli sulle piazze, intorno alla mezzanotte.

I Venerdì Piacentini, da sette anni a questa parte, attirano pubblico in particolare dalla Lombardia, area sulla quale viene destinato il grosso del budget legato alla comunicazione pubblicitaria. Milano, Lodi e Cremona sono le città da cui si registra il maggior flusso di turisti. Anche per questa ragione gli organizzatori hanno puntato a valorizzare gli artisti locali (dalla musica al teatro, dalle arti figurative alla danza), ma anche le società sportive, le associazioni culturali e le onlus.

La serata di venerdì 14 luglio prevede il ritorno in piazza Cavalli della grande Boxe. Nel grande ring allestito ai piedi di Palazzo Gotico si confronteranno pugili di varie categorie in uno spettacolo sportivo organizzato in collaborazione con Salus et Virtus. Non è un caso se il pugilato viene anche definito come “la nobile arte”, richiedendo ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, intelligenza e velocità. La boxe è uno sport nel quale due atleti sono chiamati a confrontarsi fisicamente, ma dove il fair play, la condotta sportiva e la disciplina sono pilastri di cemento armato.

In piazza Duomo andrà in scena una forma d’arte e uno sport che si basano sull’esecuzione di figure acrobatiche, che richiedono notevoli doti di forza, scioltezza, coordinazione, agilità, flessibilità e resistenza. Danza, pilates e arti aeree si uniscono in un’esibizione che vi lascerà senza parole. Pensata per la salute di corpo e mente l’Antigravity Yoga, grazie alla sospensione di un’amaca, garantisce un aumento dell’agilità fisica in assenza di gravità. E la performance sarà arricchita da una danza tra le fiamme, tra disciplina e magia. Sempre in piazza Duomo si terrà un concerto Blues-rock con Alex Verzella e i Soul Rail, che parte negli anni ’60 attraverso le sonorità di band come i Led Zeppelin, Beatles e Rolling Stones, ispirati dalle note dei precursori Elmore James, Howlin’ Wolf e Muddy Waters e arriva fino agli anni ’90.

Piazza S.Antonino, che quest’anno è caratterizzata dalla presenza del ristorante dei Eataly “en plein air”, si trasformerà in un villaggio vacanze, con la musica degli 88Trash, la band che propone un tributo alla musica di Max Pezzali dall’inizio della carriera ad oggi.

Piazza Borgo ospiterà un festival nel festival dedicato alla cultura Nerd e Geek. Giocare una partita a Super Mario Bros proiettata sulla facciata di un palazzo sarà solo una delle tante stravaganti proposte della serata. Come di consueto l’intrattenimento musicale sarà organizzato sul balcone, con un live set di Rhea e l’immancabile Karaoke.

La serata si aprirà come sempre alle 19, con il primo live in piazzetta Mercanti, sotto le stelle del jazz. Il gruppo tutto al femminile Pink Notes presenterà un repertorio che spazia da brani jazz degli anni ‘20-’30, ad alcuni brani molto noti degli anni ’60-’70. Musica anche ai Giardini Merluzzo, con il concerto swing dei De Piacevole 4tet (una formazione con la passione per lo swing della cinquantaduesima strada della Manhattan degli anni 30/40), e in via San Siro con il rock classico dei Born in The Sixty.

Su Corso Vittorio Emanuele II, Giulia Golino presenterà un gioco a Quiz. Attraverso l’utilizzo di pulsantiere senza fili, i partecipanti al gioco interagiscono direttamente rispondendo alle domande proposte diventando i protagonisti principali della serata. Anche qui, nella porta di accesso al festival, non mancherà la musica elettronica con due DJ set all’inizio e alla fine della strada e ci sarà spazio anche per i più piccoli, con i giochi di carte collezionabili.

Il programma completo e le informazioni utili sono su www.venerdipiacentini.it.

I Venerdì Piacentini sono molto seguiti anche sui social, in particolare sulla pagina Facebook ufficiale (www.facebook.com/venerdipiacentini) e su Instagram (www.instagram.com/venerdi_piacentini).

Piacenza stregata da Lollino. Consolle in piazza Cavalli per i Venerdì Piacentini

Lollino a Piacenza per i Venerdì PiacentiniCresciuto a pane e musica, con nelle cuffie Pink Floyd, Beatles, Rolling Stones, Depeche Mode e Daft Punk, si è avvicinato alla consolle dopo essere rimasto folgorato da una serata “The Plug” al Centralino di Torino, dove si esibiva il dj Simone Cordero. Quella musica elettronica nuova, originale, carica di personalità lo colpì a tal punto che la sera stessa iniziò a lavorare in quel mondo. Tra i dj di quella community era il più piccolo, per questo iniziarono a chiamarlo Lollino.

Da allora Lorenzo Gianieri ha iniziato un viaggio che dura da dieci anni: un percorso fatto di tanto studio e attenzione maniacale per i dettagli, una tonnellata e mezzo di passione e quel talento artistico che non puoi comprare sul mercato. O ce l’hai, o non ce l’hai. Questo talento è esploso con la vittoria del Burn Residency di Ibiza, la scorsa estate, esperienza che lo ha portato a diventare resident del team Movement, con cui hai avuto modo di calcare i palchi internazionali del DC10, BoraBora, a Ibiza fino a Detroit. Giusto per capire meglio: prima di arrivare a vincere il Burn Residency, Lollino ha superato una selezione di 9.000 dj provenienti da 26 Paesi diversi, giocandosi la finale in 3 settimane di studio ed esibizioni che lo vedevano sfidarsi con altri 25 dj internazionali, costantemente seguiti da maestri del calibro di Carl Cox, Philipp Straub, Dubfire, Uner, John Digweed, Luciano, Miguel Campbell.

Lollino a Piacenza per i Venerdì PiacentiniE ieri Lollino è sbarcato a Piacenza, direttamente da Berlino. E’ arrivato in piazza Cavalli ed è rimasto impressionato dalla monumentale presenza di Palazzo Gotico, che troneggiava sopra la sua consolle. “E’ una piazza bellissima,” ha esclamato spostando lo sguardo dai cavalli del Mochi agli archi del Palazzo Comunale. “Sono felice ed emozionato!”. Ai tanti ragazzi che gli si sono avvicinati per conoscerlo non sembrava vero che potesse entusiasmarsi per il primo esperimento di musica elettronica in piazza Cavalli, a Piacenza, un dj che ha dominato la competizione più importante del mondo a Ibiza e si è esibito al Kappa FuturFestival, nel tour di Plastikman e nei club più blasonati del mondo. “Sono molto felice di poter provare ad avvicinare a questo genere musicale un pubblico nuovo. E’ una bellissima sfida”.

Lollino a Piacenza per i Venerdì PiacentiniDi Lollino ha colpito il talento, la passione e la gioia con cui ha affrontato tutta la sua esibizione piacentina, ma anche e sopratutto la sua umiltà. Cosa rara per un ragazzo che alla sua età lavora già con mostri sacri come Carl Cox, John Digweed, Dubfire e Luciano. Umiltà, passione e voglia di studiare sempre qualcosa di nuovo tutti i giorni – ha spiegato ai fan che lo salutavano dopo la performance – sono gli elementi chiave del suo modo di affrontare questo lavoro e il suo crescente successo. La regola d’oro è non sentirsi mai arrivato. Nelle 7 edizioni dei Venerdì Piacentini dirette da Blacklemon sono state sperimentate tutte le forme d’arte e ieri, con la serata di musica elettronica realizzata grazie al contributo organizzativo e artistico di Lorenzo Pronti, è stata posizionata una nuova milestone. La musica elettronica è scesa in piazza, e si è decisamente fatta notare.

Venerdì Piacentini al giro di boa con la superstar Lollino

Ha vinto la voglia di divertirsi, di vivere appieno l’atmosfera di festa e di scoprire tutta la bellezza di Piacenza durante il suo festival più importante. I primi dati, infatti, confermano i numeri delle edizioni precedenti, nonostante le nuove disposizioni sulla sicurezza abbiano portato ad una riduzione degli orari e limitato il “dopo-festival”, quella sorta di “fuorisalone” che permetteva alla kermesse di continuare fino a tardi, nei locali del centro, al termine degli spettacoli principali.

Nelle prime due serate si stimano oltre 50.000 presenze in tutto il centro storico di Piacenza, dati che porterebbero a totalizzare 250.000 visitatori come nel 2015 e 2016.

I Venerdì Piacentini confermano la capacità di attrarre turisti, in particolare da Milano e dalla Lombardia, dove gli organizzatori hanno orientato gran parte del budget e dello sforzo promozionale, simboleggiato anche dalla presenza del sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala, alla serata di lancio del festival.

Lollino ai Venerdì PiacentiniIl terzo appuntamento dei Venerdì Piacentini si svolgerà in contemporanea con la Notte Rosa di Rimini e Riccione, e proprio per creare un link con il versante opposto della regione Emilia-Romagna, nel programma è stato inserito un evento ambizioso. Per la prima volta Piazza cavalli si trasformerà in una vera e propria discoteca a cielo aperto, per una serata di musica elettronica caratterizzata dalla presenza in console del DJ internazionale Lollino (al secolo Lorenzo Gianeri) che lo scorso anno ha vinto la Burn Residency Academy di Ibiza, forse la competition per deejay più importante al mondo. La vittoria gli ha permesso di esibirsi per tutta l’estate nella mecca della musica elettronica, dove è riuscito ad attirare l’attenzione di Loco Dice che lo ha preso nel team di HYTE insieme a nomi ben più noti come Carl Cox, Chris Liebing, Fritz Kalkbrenner. Per il warm up e il cool down della serata, prima e dopo l’esibizione di Lollino, si alterneranno Danielsan e Fabrizio Ronchi.

In piazza S.Antonino, caratterizzata quest’anno dalla presenza del primo ristorante di Eataly a cielo aperto, gli Evil Eye Lodge proporranno una combo di blues e folk sporco, dal suono americano, dall’anima nera. Una band che propone pezzi propri in viaggio sulle note del blues, con sonorità originali. Anche in questa location il momento live sarà preceduto da un dj set.

Si dice che non ci sia nulla come una moto che possa rappresentare il concetto di libertà. Lo stile del biker ha ispirato moda, arte, musica e continua ad affascinare generazioni di persone. Piazza Borgo celebrerà il fascino delle 2 ruote con una grande festa, caratterizzata da musica, street food e da un raduno imperdibile.

Ancora musica in piazza Duomo, con le cover riarrangiate per la strada dai talentuosissimi So Close, preceduti da un concerto corale dei Tasti Neri. In via San Siro si esibirà la vulcanica William Fox Live band, mentre in piazzetta Mercanti Gianni Setta e gli Swing Brothers vi terranno compagnia per l’aperitivo. Una carrellata di musica Italiana, dagli anni ’80 in avanti, andrà in scena in via San Vincenzo con Cinzia Davò, mentre il dj Gigi Proiettile terrà banco nel pezzo di Messico calato in via Mazzini, da El Tropico Latino.

Oltre alla musica saranno tanti gli eventi diffusi nelle vie del centro, come la lettura di un racconto da “Ai gatti bisogna parlar francese” di Giorgio Chiappini, ultima pubblicazione postuma dell’autore piacentino, maestro dell’assurdo quotidiano, con Patrizia Soffientini (voce recitante) prezzo la libreria BookBank in via San Giovanni, o come i mercatini di via Sopramuro.

Tutto il programma completo della serata, è a disposizione sul sito www.venerdipiacentini.it

Secondo appuntamento con i Venerdì Piacentini. Il programma

Tornano questa sera i Venerdì Piacentini, secondo appuntamento all’insegna della musica, con suoni e ritmi per tutti i gusti in tutto il centro. Ecco il programma completo della serata.

BLACK BONES

Concerto Pirate-Rock 

I Black Bones sono un’autentica icona underground e la band di pirati del rock più amata in Italia. Con al timone il capitano AJ Blood, la ciurma ha conquistato una fama internazionale con il disco Pirates of the Coast, un concept album che racconta le gesta di pirati eternamente in lotta per la libertà. Dal 2016 la band ha accolto un nuovo equipaggio di musicisti, pronti a tutto pur di navigare liberi sulle onde tempestose del rock. Storie di ammutinamenti, tesori nascosti e maledizioni trasformeranno Palazzo Gotico e le celebri statue del Mochi nel teatro di un’epica avventura a ritmo di musica. Harrrrrrr!

Piazza Cavalli, ore 22.00

 

MILESTONE JAZZ NIGHT

Concerto jazz

Difficile spiegare il canto jazz. Per “vocalist Jazz” si potrebbe definire un cantante che esplora – anche con l’improvvisazione – tutte le capacità della voce, giocando sulle mille sfaccettature dei timbri vocali, gestendo con vivacità e continua voglia di giocare le ritmiche. La Milestone School of Music e i suoi fantastici asrtisti vi offriranno una dimostrazione pratica e tangibile di cosa sia il canto jazz, attraverso un repertorio musicale intenso e suggestivo.

Piazza Sant’Antonino, ore 22:00

 

ARTEMUSICA POP NIGHT

Concerto Pop

I migliori talenti selezionati dall’accademia musicale ArteMusica si esibiranno in piazza Duomo per una serata davvero magica. Un variegato repertorio di classici della canzone pop, brani italiani e internazionali, saranno interpretati sotto l’attenta guida dei maestri della scuola, che parteciperanno all’esibizione rendendo lo show ancora più magico.

Piazza Duomo, ore 22:00

 

MARIACHI LA PLAZA

Concerto di musica messicana

I Mariachi La Plaza sono professionisti virtuosi in grado di eseguire e rileggere con uno stile originale la musica tradizionale messicana aggiungendo ad essa arrangiamenti e composizioni proprie. Suoneranno per voi a El Tropico Latino in via Mazzini.

Via Mazzini, El Tropico Latino, ore 22:00

 

MONICA AGOSTI DUO

Concerto Jazz

I Giardini Merluzzo si vestono a festa per ospitare, in un evento a cura della Luppoleria, il concerto jazz della cantante Monica Agosti, che presenterà un repertorio particolarmente ricercato di grandi successi internazionali.

Giardini Merluzzo, ore 22:00

 

THE EIGHTIES

DJ set & Party

Una serata di musica dance e di festa celebrando la magica e chiassosa allegria degli anni ’80. Piazza Borgo ospiterà una festa in tema dal sapore nostalgico, ma con tutto il colore, l’energia e la spregiudicatezza del decennio più discusso dei nostri tempi. Non mancheranno musica, DJ set, street food e sorprese nell’evento a cura di Chez Moi e Chez Art.

Piazza Borgo, dalle 19:30

 

GLI SCENTRATI

Musica Live e street-food

Un evento unico che unisce musica e street-food. Ristorante all’interno con cocktails, mostra di pittura e ancora abbigliamento e accessori, sport e tempo libero.

Vile Malta, DNA, dalle 19.00

 

HARD LEMON

Cover Band

Cover Band Piacentina che viaggia sui grandi successi della musica pop rock odierna e non solo! La Band offre uno spettacolo a 360° per far divertire sia un pubblico da Birra Media che quello da DiscoPub prendendo spunto da sonorità intense e atmosfere aggressive al punto giusto, proponendo un repertorio sempre aggiornato che comprende canzoni che nel tempo hanno scalato le classifiche mondiali, riarrangiate rigorosamente in versione rock con parentesi acustiche e canore tutte da gustare!

Via San Siro, dalle 22

 

ALEX MONDINA DISCO DANCE ’80/’90

Dj Set

Un salto all’indietro nel tempo per ripercorrere le grandi sonorità deephouse, funk e soul, accompagnati da Alex Mondina alla console. Una serata all’insegna del miglior revival.

Via San Vincenzo, Baretto San Vincenzo, dalle 19:30

BORN IN THE SIXTY

Concerto Classic Rock

Il loro repertorio ripercorre i classici senza confini e senza età della musica rock&blues con arrangiamenti sia originali che personali. Dal primo Rock and Roll degli anni cinquanta per arrivare al rock anni sessanta e settanta con una puntata anche verso il Rock Italiano di quegli anni.

Piazzetta Mercanti, ore 19:30

 

ANNIVERSARIO DI TERRE PADANE

Esposizione di mezzi agricoli

Terre Padane porta in piazza un’esposizione di mezzi agricoli e organizza una Distribuzione del Latte della Solidarietà con lo scopo di sensibilizzare la collettività sul tema legato agli allevatori. Un’occasione per condividere con i piacentini l’impegno che Terrepadane mette in campo per contribuire allo sviluppo dell’agricoltura nei territori in cui opera, attraverso il supporto alle aziende agricole e zootecniche per la creazione di filiere, fornendo servizi finalizzati alla valorizzazione delle produzioni agricole italiane. Tutto questo nel pieno rispetto dell’ambiente e con assoluta garanzia di sicurezza alimentare per la società.

Piazza Mercanti, ore 20:30

 

KUNG-FU WU SONG VO DAO

Evento Sportivo 

Il maestro Bruno Del Vescovo porta in piazza Duomo il kung fu vietnamita della scuola Wu Song. Uno dei principi di base di questo stile è quello dell’armonia continua tra la forza e la morbidezza. Nel club Wu Song si pratica la “tecnica di pugilato della mantide”, stile cardine del kung fu vietnamita, ma sono contemplate anche le forme della tigre, del serpente, della gru e della scimmia. Oltre alle tecniche di corpo a corpo sono apprese le leve, le proiezioni, le tecniche di rottura, le armi tradizionali cinesi e vietnamite. Dagli insegnamenti dei maestri Pham Xuan Tong e Chau Quan Ky, il maestro Bruno Del Vescovo ha codificato uno stile che è allo stesso tempo una delle più antiche ed anche una delle più moderne Arti Marziali.

Piazza Duomo, ore 20:00

 

ALICE IN WONDERLAND

Teatime with Jane

Bookbank bookshop will be moving to the English countryside for one evening! Immersed in a real English atmosphere with tea and cakes, cups and saucers and a good book, we will spend a pleasant evening reading and chatting in English… with the Janes solo su prenotazione, iscrizione in libreria.

via San Giovanni, BookBank, ore 21:15

 

MOZART, ROSSINI, DONIZETTI

Concerto di Musica Classica

Un pianoforte Pleyel del 1860, restaurato dal laboratorio Pianoforti Antichi Damiani & Bezza e suonato dal maestro Federico Perotti, accompagnerà i due cantanti Zoe Papas e Lorenzo Sivelli in un concerto con musiche di Mozart, Rossini e Donizetti. L’iniziativa è curata dall’associazione Qui-Arte. Seguirà rinfresco.

Cortile Palazzo Manfredi, c.so Garibaldi, ore 21

 

BASKET INTEGRATO

Incontri di Pallacanestro

Questa emozionante disciplina sportiva praticata da disabili appassiona per la complessità delle scelte tecnico-tattiche individuali e di squadra. Questo sport è uno dei pochi che permette ad atleti con diversi tipi di disabilità e soprattutto diverso potenziale fisico di giocare insieme, grazie ad un sistema di punteggi che rende equilibrate le squadre.

Piazza Duomo, dalle 19:30

 

I PICCOLI VENERDÌ: GIOCHI GONFIABILI E ANIMAZIONE IN PIAZZA DUOMO

Un parco divertimento per i più piccoli

Piazza Duomo diventa teatro di un vero e proprio mondo dedicato ai bambini. Gonfiabili, animatori, cantastorie, truccabimbi, zucchero filato, e baby dance sono solo alcune delle proposte che animeranno “I Piccoli Venerdì”.

Piazza Duomo, dalle 18:30

 

I PICCOLI VENERDÌ: GIOCHI GONFIABILI E ANIMAZIONE IN PIAZZA CITTADELLA

Un parco divertimento per i più piccoli

Piazza Cittadella diventa teatro di un vero e proprio mondo dedicato ai bambini. Gonfiabili, animatori, cantastorie, truccabimbi, zucchero filato, e baby dance sono solo alcune delle proposte che animeranno “I Piccoli Venerdì”.

Piazza Cittadella, dalle 18:30

 

A/MANO MARKET

Il mercatino hand made di Piacenza 

Il meglio dell’artigianato innovativo e contemporaneo design, abiti, bijoux, grafica proposti da giovani creativi provenienti da tutta Italia. In collaborazione con Lo Fai.

Piazzetta Plebiscito, dalle 17:00.

 

ELETTRONICA SUL CORSO

DJ Set

Dal Soulful alla Techno, una rassegna di musica elettronica a cura di Scusate il Ritardo.

Corso Vittorio Emanuele II, dalle 21:30

 

DEGUSTAZIONE DI YOGURT PIACENTINO E FRUTTA

I sapori di Piacenza e dintorni

L’alta qualità di latte, yogurt, kefir, mousse di yogurt e altri prodotti di Bionova e Podere Cittadella, accompagnati da golosi frutti di stagione per offrire un salutare refrigerio nelle calde notti dei Venerdì Piacentini.

Piazza Cavalli, sagrato di San Francesco, dalle 19:00

 

ESTATE SICURA CON METRONOTTE

Incontro sul tema della sicurezza durante la stagione estiva

L’Istituto di Vigilanza Metronotte Piacenza presenta una serie di servizi studiati ad hoc per garantire vacanze serene a tutti. Con la vigilanza diurna e la sorveglianza 24 ore su 24 di abitazioni e aziende, l’estate sarà più sicura.

Piazza Cavalli, sagrato di San Francesco, dalle ore 19:00

 

PIACENZA MOTOR EXPO 2017

Settima edizione

Il festival nel festival dedicato ai motori, diffuso per le strade del centro storico di Piacenza. Dal Largo Battisti a Piazza Cavalli saranno esposte tutte le novità a 2 e 4 ruote, in collaborazione con Ponginibbi, Parietti, Lodigiani, Piemme Auto, Autorel, Dallanegra, Raschiani e Terre Padane.

Largo Battisti, piazza Cavalli e piazzetta San Francesco, dalle 19:00

 

EATALY BY NIGHT FAME DI MUSICA IN PIAZZA S.ANTONINO

Street food, birra e cocktail 

Piazza S.Antonino, il salotto elegante di Piacenza, si trasforma in un ristorante sotto le stelle che ogni sera presenterà proposte gourmet e street food di qualità grazie alla collaborazione con Eataly e con i suoi chef. Dall’ora dell’aperitivo, fino a notte inoltrata, musica dal vivo, dj set, sfilate di moda (a cura di Miss Italia) e spettacoli renderanno speciale il vostro aperitivo e la vostra cena, accompagnandovi fino alla conclusione della serata con una selezione di birre, degustazioni di vino e cocktail.

Piazza S.Antonino, dalle 19:00

 

FAME DI MUSICA IN PIAZZA DUOMO

Stand gastronomici, musica e spettacoli 

Il piacere di cenare sotto le stelle in Piazza Duomo, con gli stand gastronomici realizzati dai ristoranti della zona. Carne alla brace, paella di pesce e tante proposte sfiziose.

Piazza Duomo, dalle 19:30

 

FAME DI MUSICA IN PIAZZA CITTADELLA

Stand gastronomici, musica e giochi per bambini 

In Piazza Cittadella, all’ombra di Palazzo Farnese, sarà allestita un’area giochi per bambini e famiglie. Una nuova location si aggiunge all’area del festival con birra e spiedini, oltre a numerose proposte di street food.

Piazza Cittadella, dalle 19:30

 

LA COCINA MEXICANA IN VIA MAZZINI

Cena messicana e musica live

El Tropico Latino propone da anni a Piacenza il meglio della cucina messicana. Per una serata davvero speciale il menù sarà servito in strada, sotto le stelle, nella favolosa cornice di via Mazzini.

Via Mazzini, dalle 19:30

 

FIESTA GASTRONÓMICA ESPAÑOLA

Cena spagnola e musica live

Taberna Movida, ristorante spagnolo di Piacenza, propone per ogni data dei Venerdì Piacentini, una serata dedicata alle eccellenze enogastronimche spagnole e alla musica dal vivo. Una vera e propra Fiesta a cielo aperto.

Via Daveri, dalle 19:30

 

FAME DI MUSICA IN VIA SAN SIRO

La Via San Siro Block Party 

Stand gastronomici, musica e spettacoli Grazie alla programmazione messa in campo da La Meridienne e Dubliner’s Irish Pub, una delle vie più vitali della città si trasforma in un vero e proprio teatro a cielo aperto, con musica dal vivo ed eventi artistici. Una notte magica da vivere sotto le stelle, anche nel ristorante presso i giardini della Galleria RIcci Oddi, a cura di La Meridienne.

Via San Siro, dalle 19:00

 

FAME DI MUSICA IN PIAZZA BORGO

Stand gastronomici, musica e spettacoli

Stand gastronomici, musica e spettacoli Grazie alla programmazione messa in campo da La Meridienne e Dubliner’s Irish Pub, una delle vie più vitali della città si trasforma in un vero e proprio teatro a cielo aperto, con musica dal vivo ed eventi artistici. Una notte magica da vivere sotto le stelle, anche nel ristorante presso i giardini della Galleria RIcci Oddi, a cura di La Meridienne.

Piazza Borgo, dalle 19:30

 

I PICCOLI VENERDì POMERIGGIO AI GIARDINI MERLUZZO

L’anteprima dei Venerdì Piacentini per tutta la famiglia

Ogni venerdì pomeriggio, la Luppoleria, in collaborazione con Oratorio Don Bosco e La Fabbrica dei Grilli organizza scambio libri, tricicli vitage, giochi di gruppo e merenda offerta a tutti i bimbi.

Giardini Merluzzo, dalle ore 16:30 alle 18:30

 

AVIS

Donare sangue. Donare vita

Stand informativo di “Avis”, associazione nata per venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.

largo Battisti, dalle ore 19:00

 

I VENERDì DEL BARETTO SAN VINCENZO

cena, musica ed eventi

90 posti disponibili tutti i Venerdì per cenare con spiedini, salamell, salumi di Ferrari (Ferriere), con birra artigianale “i tre bagai”, torte salate e dolci. Solo su prenotazione (chiama il numero 340.100.7105)l.

Via San Vincenzo, Baretto San Vincenzo, dalle 19:30