Home / Lavinia Monei

Lavinia Monei

Venerdì Piacentini. Quarta tappa con Miss Italia, retro-gaming e tanta musica

Venerdì Piacentini 2019 - Festival PiacenzaVenerdì 12 luglio, con una quarta tappa dal menù sempre più ricco, il festival estivo di Piacenza si avvia verso il gran finale. Dopo il gran caldo delle ultime due settimane, un clima più mite garantirà di trascorrere una serata all’insegna del divertimento, con musica, spettacoli, street food, cucina tradizionale e con i negozi aperti fino a mezzanotte per i saldi estivi.

Nell’estate del suo 80° anniversario, in piazza Cavalli andrà in scena la selezione regionale di Miss Italia, con l’elezione di Miss Piacenza e l’assegnazione di altre due fasce che consentiranno l’accesso alle fasi finali del concorso.

Assessore Stefano Cavalli Venerdì PiacentiniLa giuria, composta da personalità locali e da ex reginette di bellezza, sarà presieduta dall’Assessore al Commercio, Stefano Cavalli. Il programma musicale della serata è ricco e variegato. L’ex concorrente del Grande Fratello e dell’Isola dei Famosi Filippo Nardi, ora DJ, suonerà sotto i portici di piazza Duomo presso Connect lab, seguito dal live degli Incydia sul palco centrale. Ai Giardini Merluzzo andrà in scena lo swing degli anni ’40 e ’50 suonato da I Cordiali, mentre sul Corso Samatha Iorio, vocalist di Mario Biondi, con il suo trio jazz allieterà la cena di SoSushi. Soul, eros e magia nell’aperitivo al Caffè dei Mercanti con Golden Din Din, il son cubano allieterà via Mazzini con i Tren del Sur, il folk indie dei Te Quiero Euridice scalderà l’atmosfera in via Gaspare Landi, Marco Rancati suonerà per i BACA sotto la Galleria della Borsa, mentre il sound elettronico dei Dabass Crew aprirà le danze in piazza Borgo.

Da non perdere, la salita in quota all’interno della cupola della Cattedrale per poter contemplare da vicino gli affreschi del Guercino e godere della spettacolare vista di Piacenza dall’alto, in notturna. Il Duomo e la chiesa di San Francesco saranno aperte al pubblico tutta la sera per una visita a lume di candela.

Per gli appassionati di video giochi, in piazza Borgo torna la serata RetroGaming dedicata ai Coin-op di una volta mentre sarà offerta la possibilità di una immersione totale nella realtà virtuale e negli E-Sports sul sagrato della chiesa di San Francesco.

Esibizioni sportive, arti marziali, giocoleria e performance acrobatiche saranno diffuse in tutto il centro storico, mentre per i bambini non mancherà l’area giochi in piazza Duomo, con truccabimbi e gonfiabili.

Nell’area del MashUp Festival, il “fuorisalone” dei Venerdì Piacentini presso Spazio Due in via XXIV Maggio, si esibiranno Bluegrana, Still Noise e Joe Croci.

Il programma dettagliato dei Venerdì Piacentini, con le mappe dei Parcheggi, è su www.venerdipiacentini.it 

Piacenza Smart City. Parte la sperimentazione dei Parcheggi Intelligenti

PIACENZA – L’Internet delle Cose (IOT) sta entrando sempre più in gioco nelle scelte urbanistiche, ma promette di esprimere le sue potenzialità anche in zone disagiate come l’alta montagna o le isole più sperdute. Ci troviamo di fronte ad nuova dimensione tecnologica grazie alla quale qualsiasi tipo di oggetto può diventare “connesso” e comunicare dati in grado di essere analizzati. Le cose, diventando “parlanti”, consentono di sviluppare un’infinità di nuovi servizi capaci di migliorare la qualità della nostra vita e del nostro lavoro. Tutto diventa così più smart, cioè più intelligente, più comodo e più utile.

Piacenza è pronta per questo cambio di paradigma. Francesco Merenda, il primo a portare la connessione ad Internet nella nostra provincia nell’ormai lontano 1995 con la società Agonet, darà il via il prossimo 5 dicembre presso l’Auditorium dell’Unione Commercianti alla sperimentazione sul sistema di Parcheggi Intelligenti che – grazie a sensori che comunicano in tempo reale – offrirà la possibilità nell’immediato futuro di essere guidati in automatico verso il posto auto libero più vicino, riducendo traffico e inquinamento, e favorendo il commercio nelle ZTL. L’argomento caro al Presidente di Confcommercio, Raffaele Chiappa, che sta incentivando questo sviluppo tecnologico fungendo – con la struttura di Unione Commercianti – anche da incubatore della sperimentazione.

Il progetto si chiama curiosamente “Alicudino“. La prima fase sperimentale di Agonet – infatti – è avvenuta nella sperduta isola di Alicudi, senza elettricità e con tutti i problemi tecnici che si possono immaginare. L’enorme potenziale dell’Internet of Things (IOT) si traduce nella raccolta di enormi quantità di dati da diversi sensori e dispositivi, in una analisi sempre più accurata e nell’elaborazione dei dati finalizzata a rendere i processi decisionali più rapidi e più efficaci. Per anni questo enorme potenziale è stato frenato da difficoltà tecniche quali la durata limitata delle batterie, la capacità dei dispositivi di coprire distanze di comunicazione brevi, i costi troppo elevati e la mancanza di regole. Francesco Merenda ha scelto di puntare sulla tecnologia chiamata LoRaWAN (Long Range wide-area network), che risolve questi problemi, essendo basata su un protocollo per le reti wide-area a basso consumo, in grado di collegare i sensori sulle lunghe distanze, offrendo nel contempo una durata ottimale della batteria e richiedendo un’infrastruttura minima.

In occasione dell’incontro organizzato presso la sede di Unione Commercianti, al quale parteciperà il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, si parlerà quindi anche di big data e data science al servizio della collettività e delle imprese per una città sempre più intelligente ed ecologica. I relatori proveranno ad illustrare come l’Internet delle Cose, le analisi predittive e le Intelligenze Artificiali potrebbero migliorare già oggi la vita a Piacenza.

Una città più intelligente è anche una città più ecologica? Gli esempi che verranno portati in questo incontro offriranno una risposta positiva a questa domanda. La connessione di oggetti in rete può consentire l’ottimizzazione in tempo reale di processi produttivi, attività economiche e servizi infrastrutturali, riducendo in maniera sensibile l’inquinamento e il consumo di risorse. Gli esempi sono tanti. Basti pensare alla gestione efficiente dell’illuminazione pubblica che, grazie a un sistema di sensori, potrebbe essere regolata soltanto in base alle reali esigenze, riducendo il quantitativo di energia elettrica consumata. O ai dispositivi che monitorano la qualità dell’aria e l’inquinamento acustico al fine di pianificare interventi risolutivi basati su analisi più precise. Pensiamo alle smart road che dialogano con le auto, i semafori e la segnaletica per garantire un’ottimizzazione dei flussi di traffico al fine di ridurre l’inquinamento e migliorare la viabilità stradale. Oppure alla gestione del verde pubblico, dove grazie a un sistema di sensori si può gestire l’irrigazione in modo più efficiente e intelligente, rispondendo ai reali bisogni delle piante, attraverso un’analisi dei livelli di umidità, temperatura e in base alle condizioni climatiche in un dato momento.

RELATORI:

– Patrizia Barbieri, Sindaco di Piacenza;

– Raffaele Chiappa, Presidente Unione Commercianti Confcommercio Piacenza;

– Francesco Merenda, CEO di Agonet – primo provider a piacenza di servizi IOT (Lorawan)

– Massimo Pancini, responsabile della sperimentazione di Alicudino Parking System

– Moderatore: Nicola Bellotti, CEO di Blacklemon

Genova. Quando il M5S parlava della “favoletta del ponte che sta per crollare” per bloccare la variante

GENOVA – Il crollo del ponte Morandi getta una pesante ombra anche sul Movimento 5 Stelle. Il ministro dei Traporti Danilo Toninelli il 1 agosto scorso aveva dichiarato di aver messo la Gronda tra “le opere da sospendere”. Questo perché i pentastellati liguri avevano sempre ritenuto sicuro il ponte Morandi, tanto da pubblicare dichiarazioni (prontamente cancellate dal web) come questa:

“Ci viene poi raccontata, a turno – si legge nel documento – la favoletta dell’imminente crollo del Ponte Morandi, come ha fatto per ultimo anche l’ex presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione conclusiva del dibattito pubblico, presentata da Autostrade nel 2009. In tale relazione si legge infatti che il Ponte “…potrebbe star su altri cento anni” a fronte di “…una manutenzione ordinaria con costi standard” (queste considerazioni sono inoltre apparse anche più volte sul Bollettino degli Ingegneri di Genova)”.

Per primo Beppe Grillo si era schierato con i No Gronda: “Fermiamoli con l’esercito”, aveva dichiarato. Altri esponenti del movimento, come Sergio Battelli, sono stati oggetto di forte critica nella giornata di ieri sui social, proprio dai genovesi.

Il governo intenderà ancora, dopo la tragedia di ieri, includere anche la Gronda autostradale di Genova, nelle valutazioni sullo stop alle grandi opere?  “Per le maggiori opere figlie della legge obiettivo – aveva affermato il ministro Toninelli – l’intendimento del Governo è quello di sottoporle ad una attenta ‘analisi costi-benefici, intendimento sul quale c’è piena condivisione all’interno della maggioranza e che rappresenta, ancora una volta, l’esito razionale dell’accertato fallimento del passato, più che uno stravolgimento inatteso e imprevedibile dell’azione del Governo”.

“Sottoporre un progetto ad una revisione complessiva che contempli anche l’abbandono del progetto laddove sia dimostrato che il complesso dei costi è superiore a quello dei benefici, avviene già comunemente per tutte le opere pubbliche ed è assolutamente doveroso, oltre che razionale, quando si tratta di opere di grande portata, per realizzare le quali occorrono decenni”.

Era sotto effetto di droghe il 16enne che ha preso a calci un Carabiniere

PONTEDELLOLIO (PC) – Era probabilmente sotto effetto di droga e alcol il giovane di 16 anni che – dopo un burrascoso episodio avvenuto a Pontedellolio, in provincia di Piacenza – è finito in guai seri. Il ragazzo aveva chiesto aiuto ai Carabinieri del posto, suonando al citofono della caserma insieme ad un amico, raccontando di avere litigato con una terza persona. Gli uomini dell’Arma hanno ascoltato il racconto del giovane, accorgendosi subito del suo stato alterato di coscienza. Alla richiesta di avere un recapito dei genitori il 16enne ha perso il lume della ragione e ha iniziato a dimenarsi, scagliandosi contro il mobilio e gli oggetti esposti e salendo in piedi su una scrivania. Dopo avere insultato i militari presenti che stavano cercando di calmarlo prima che la cosa potesse degenerare, ha preso a calci un Carabiniere.

Presto è arrivata sul posto un’Ambulanza che ha preso in consegna il ragazzo, che comunque è stato denunciato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale alla Procura dei Minori.

Venerdì Piacentini: numeri da record nonostante il grande caldo

Venerdì Piacentini 2018 - 13 luglioPIACENZA – Anche il quarto e penultimo appuntamento con i Venerdì Piacentini ha visto la partecipazione di decine di migliaia di persone. Un risultato ancora più significativo, perché ottenuto nonostante il caldo e in un periodo in cui le partenze estive per il mare o la montagna iniziano a svuotare la città. Senza contare, inoltre, che in questo weekend a Piacenza si scontravano due pop star del calibro di J-Ax e Fedez, quest’ultimo con un’esibizione live programmata proprio in contemporanea con il festival. Si conferma la storia d’amore tra Piacenza e la sua festa più grande. Dopo un inizio di serata un po’più timido del solito, alle 22 circa il centro è stato invaso dalla consueta allegra fiumana. In tantissimi, infatti, hanno preso d’assalto il centro storico per assistere ai numerosi eventi in programma e per gustare le cospicue proposte gastronomiche.

Mike Frigoli Venerdi PiacentiniParticolarmente apprezzati sono stati i concerti di Mike Frigoli, chitarrista dall’inconfondibile fraseggio che con il suo quartetto ha portato lo swing in Piazza Duomo, e di William Fox il vulcanico frontman dell’omonima band, che ha fatto cantare e ballare piazza Cavalli per oltre 2 ore.
Ha fatto centro ancora una volta anche il salotto di Piazza Borgo, una festa nella festa animata da ChezArt, che nel mix di ingredienti che caratterizzano le proposte per le serate del festival non fa mai mancare una buona dose di ironia. E per accontentare il pubblico più giovane, quasi in ogni angolo della città si sono esibiti i DJ più amati tra cui Vanshock (al secolo Maurizio Vani), Matteo Maddé, Santafabbrica, Gianburrasca e Paul Zeller.

Venerdi PiacentiniQuando all’una di notte la festa è finita, in molti hanno cercato di mantenere vivo il divertimento nei locali ancora aperti. In queste serate, per ordine della Questura e dell’Amministrazione Comunale, la festa deve tassativamente finire entro quell’ora. “E’ davvero un peccato,” ha spiegato un barista in piazza Cavalli, mentre disallestiva l’estensione del suo dehors realizzata per i Venerdì Piacentini. “Nelle serate più calde si inizia a lavorare alle 23 e due ore dopo dobbiamo far alzare i clienti dai tavoli e mandarli altrove. La cosa più spiacevole è che questo non accade in tutti gli altri weekend dell’anno, quando nessuno ci impedisce di lavorare ben oltre l’una”. Va detto che l’obbligo di disallestire entro l’una riguarda solo le estensioni per le quali è stato concesso suolo pubblico specificatamente per i Venerdì Piacentini. “E’ vero,” ha continuato il gestore, “ma quando i clienti vedono che inizi a sbaraccare, pensano che tu stia per chiudere e se ne vanno”.

Venerdi PiacentiniDopo gli incidenti di Torino, che hanno portato alle severissime norme sulla sicurezza negli eventi pubblici, i festival come i Venerdì Piacentini devono concludersi entro mezzanotte (orario in cui cessano i concerti) con un’ora di tolleranza che consente di chiudere la serata con ancora un po’ di musica e il bicchiere della staffa. Impossibile non notare il massiccio lavoro degli organizzatori su questo fronte, con decine di steward professionisti e addetti alla sicurezza in ogni angolo del centro, squadre di soccorso medico nelle piazze e a piedi, estintori e misure anti-incendio per ogni palco e il gioco di squadra con Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale.

Venerdì Piacentini. Sanremo e Galà del Pattinaggio. Il programma della terza serata

PIACENZA – Sarà un programma davvero ricco quello di questa sera in centro a Piacenza, per la terza serata del festival Venerdì Piacentini. Si parte con l’amatissimo Gran Galà del Pattinaggio a rotelle, uno show ideato e diretto da Elisabetta Rapetti, che da diversi anni è ospitato all’interno della kermesse, in piazza Cavalli. In piazza Duomo il ballerino di Amici, Leonardo Monteiro, condurrà la selezione di talenti musicali che potranno accedere alle finali di Area Sanremo. Ecco tutti gli appuntamenti:

Gran Galà del Pattinaggio
Torna uno dei più spettacolari show presentati nelle edizioni dei Venerdì Piacentini. I campioni del pattinaggio artistico su rotelle si radunano a Piacenza per animare uno spettacolo senza precedenti che appassionerà grandi e piccini lasciando tutti senza fiato
—–
dalle ore 22:00 – Piazza Cavalli

Art Music Festival con Leonardo Monteiro
L’Art Music Festival approda in piazza Duomo per dare spazio alla tappa piacentina della rassegna che vedrà salire sul palco tantissimi cantanti piacentini e non solo. Il vincitore della serata, potrà accedere direttamente alla finale di Area San Remo Regionale che si svolgerà a Monza in ottobre. Special guest dei Venerdì Piacentini, Leonardo Monteiro, ex ballerino di Amici e partecipante di Sanremo Giovani. L’evento, realizzato grazie alla musicista Dariana Koumanova di Area San Remo, sarà condotto da Marcello Granata.
—–
dalle ore 21:00 – Piazza Duomo

Paul Zeller
Il DJ animerà Piazza Duomo con musiche elettroniche che risveglieranno il vostro animo.
—–
dalle ore 23:00 – Piazza Duomo

Vinil DJ Set con Alessandro Fruschi
Una serata tutta pensata come solenne celebrazione del vinile, stasera in Piazza Borgo, con una selezione di brani all’insegna della musica Brit, Northern Soul, Bit, Mod e ska. Un’atmosfera unica che farà da cornice anche alla presentazione del primo Gin di origine piacentina, lo ChezGin, con tanto di degustazione di GinTonic accompagnati da fish and chips.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Borgo

Gymnastic Dream: esibizione di ginnastica acrobatica
La ginnastica acrobatica è un’attività spettacolare e divertente che sviluppa forza, agilità, mobilità articolare e determinazione utilizzando attrezzi specifici come trampolini e air track (attrezzatura gonfiabile). I ragazzi di Gymnastic Dream si esibiranno in una performance a corpo libero.
—–
dalle ore 20:00 – Piazza Duomo

Aperitivo in musica con Prezbeat Dj Set
Ritmo scandito e tanto divertimento per una serata tutta da vivere con i Dj Set dell’Enoteca Picchioni che questa sera propone la musica di Prezbeat Dj.
—–
dalle ore 19:00 – Corso Vittorio Emanuele II

Marco Rancati Unplugged
Una delle voci più carismatiche del panorama musicale piacentino e non solo, nella sua versione acustica, per una serata serata in un’atmosfera intima e con intrattenimento di grande qualità offerta dal Tropico Latino
—–
dalle ore 22.00 – Via Mazzini

Sonorità Rock Blues con JC Cinel
Divertimento dall’atmosfera Rock Blues con l’esibizione live di JC Cinel che questa sera, in collaborazione con La Luppoleria, animerà i Giardini Merluzzo per un evento all’insegna dello spirito libero.
—–
dalle ore 21:30 – Giardini Merluzzo

I grandi classici del Jazz con Elisa Aramonte e Renato Podestà
Serata sulle note di alcune delle pietre miliari e dei grandi classici immortali della musica jazz, offerta dal Caffé dei Mercanti per un evento di alta qualità artistica dedicato ad un pubblico di veri intenditori ma non solo.
—–
dalle ore 19:00 – Piazzetta Grida

Potenza e grandi classici del Rock con I-Doll
Rock band caratterizzata dalla potente voce di Roberta che propone brani che hanno fatto la storia della musica, spaziando dagli anni ’70 (Janis Joplin, Police,Queen, Jefferson Airplane) fino ad arrivare ai giorni nostri (Pink, Aerosmith, Vasco, U2, Annouk). 5 elementi per un live show esplosivo a cura di Enoteca del Corso.
—–
dalle ore 22:30 – Corso Vittorio Emanuele II

Dj set e aperitivi in musica
Musica e divertimento per tutti i gusti grazie ai Dj set che l’Enoteca del Corso ha organizzato anche questa sera per accompagnare vino e apertitivi
—–
dalle ore 19.00 – Corso Vittorio Emanuele II

Dal jazz d’autore al Pop più raffinato con Ilaria Pulici Trio
Gli standard jazz più famosi (Cole Porter, Irving Berlin, Ellington, Brubeck) e i brani del pop più raffinati (Sting, Noa, Norah Jones, Beatles), per un viaggio sonoro dagli anni 30 ad oggi. Un evento a cura di SoSushi Plus con Ilaria Pulici (voce), Max Ghirardelli (chitarra) e Marco Fazio (sax soprano e tenore).
—–
dalle ore 21:30 – Corso Vittorio Emanuele II

I grandi classici della musica italiana con Cinzia Davò
Serata musicale organizzata dal Baretto San Vincenzo, con la partecipazione di Cinzia Davò che si esibirà sulle note dei classici della musica italiana dagli anni 80 ad oggi, con un repertorio che vi farà cantare ed emozionare.
—–
dalle ore 21:00 – Via San Vincenzo

TostAmi – Il salotto anni ’50
Un originale salotto d’altri tempi, allestito sotto i portici di Palazzo Gotico, per assaggiare TostAmi, la focaccia innovativa di Pizza+1, già completamente cotta, che con una breve passata nel tostapane si trasforma in uno spuntino squisito.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Cavalli

La gelateria di Eataly… in the city
Il gelato al rubinetto di Eataly Smeraldo ha fatto parlare l’Italia anche per la fila di persone, lunga e contante, che desidera assaggiarlo. In occasione dei Venerdì Piacentini anche Eataly Piacenza porterà in piazza Cavalli, sotto i portici di Palazzo Gotico, una proposta di gelato, per rinfrescare le calde notti estive. Oltre al gelato non mancheranno altre interessanti sorprese.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Cavalli

Paella, musica live e bici elettriche expo
Paella gigante per tutti e musica live questa sera in piazzetta Grida dove, grazie all’iniziativa del Grida Caffé, sarà possibile anche vedere un’esposizione di bici elettriche in loco. Una serata all’insegna del buon cibo, della buona musica e ovviamente degli ottimi drink di Francesco Mossini.
—–
dalle ore 19:00 – Piazzetta Grida

I Piccoli Venerdì: il festival dei Bambini
Come da tradizione, piazza Duomo ospita un mondo dedicato ai bambini. Gonfiabili, tappeti elastici, animatori, cantastorie, truccabimbi, zucchero filato, e baby dance sono solo alcune delle proposte che animeranno il festival dei bambini durante i Venerdì Piacentini.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Duomo

Surf strumentale con i The Ghiblis in concerto
Avete voglia di immergervi in un’atmosfera surf, Exotica, con sax e tanto reverbero? Non potete perdervi la serata che ha in serbo per voi il Dubliner Irish Pub, con il concerto dei The Ghiblis: una band che vi conquisterà.
—–
dalle ore 22:00 – Via San Siro

Wing Chun & Zumba
Ogni sera presso lo stand di Activity Club in Piazza Cavalli, i maestri e gli allievi della scuola presenteranno eseguiranno dimostrazioni di Zumba, Ginnastica Mamma-Bambino, Wing Chun e Judo.
—–
dalle ore 20:00 – Piazza Cavalli

Busker Fest Itinerante
Spazio agli artisti di strada. Musicisti, mangia fuoco, acrobati e giocolieri si danno appuntamento in città per partecipare al festival con un programma che è una continua sorpresa per tutti.
—–
dalle ore 22:30 – Centro storico

Piacenza Motor Expo VIII
Festival nel festival, il “Motor Expo” porta nel centro di Piacenza la più grande esposizione di auto e moto dell’anno. Sono presenti tutti i concessionari più importanti della città: Parietti, Ponginibbi, Lodigiani, Mirani, Piemme Auto, Piemme Car, Autorel, Agricar, Dallanegra, Raschiani, Zambianchi.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Cavalli e Piazza Duomo

Lo Strit Füd in Piazza Duomo
Il “trenino” di Piazza Duomo è una delle aree “Stit Füd” più amate del festival. Potrete trovare la vera paella valenciana, la carne alla griglia (spiedini, salamelle & Co.), le delizie della friggitoria e un menù vegetariano.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Duomo

Casalini M20. Orgogliosamente piacentina
In occasione dell’ottava edizione di Piacenza Motor Expo, la rassegna dedicata ai motori ospitata ogni anno all’interno dei festival Venerdì Piacentini, torna in piazza Cavalli la mitica Casalini, minicar che si guida a 14 anni progettata e costruita a Piacenza, venuta in tutta Europa. Un’esposizione realizzata in collaborazione con Raschiani.
—–
dalle 19:30 – Piazza Cavalli

Lo Strit Füd in Piazza Cavalli
Sotto i portici di Palazzo Gotico lo “Stit Füd” dei Venerdì Piacentini è realizzato in collaborazione con Eataly, che presenterà una proposta di gelato e altre leccornie.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Cavalli

Il Kung Fu della scuola Wu Song
Il maestro Bruno Del Vescovo porta in piazza Duomo il kung fu vietnamita della scuola Wu Song. Uno dei principi di base di questo stile è quello dell’armonia continua tra la forza e la morbidezza. Nel club Wu Song si pratica la “tecnica di pugilato della mantide”, stile cardine del kung fu vietnamita, ma sono contemplate anche le forme della tigre, del serpente, della gru e della scimmia. Oltre alle tecniche di corpo a corpo sono apprese le leve, le proiezioni, le tecniche di rottura, le armi tradizionali cinesi e vietnamite. Dagli insegnamenti dei maestri Pham Xuan Tong e Chau Quan Ky, il maestro Bruno Del Vescovo ha codificato uno stile che è allo stesso tempo una delle più antiche ed anche una delle più moderne Arti Marziali.
—–
dalle 19 – Piazza Duomo

Lo Strit Füd sul Corso
Corso Vittorio Emanuele II è una delle principali porte di accesso al festival. Nella via più ricca di proposte gastronomiche della città, molti esercizi si sono organizzati per offrire una proposta gastronomica molto varia, dall’aperitivo al dopo-festival, sempre accompagnata da buona musica.
Non perdetevi la cucina giapponese di So Sushi, il buffet di Enoteca del Corso, la cena raffinata all’Enoteca Picchioni, la famosa pizza Del Sole e le specialità di Cafemania che con i loro eventi musicali rendono ancora più piacevole la proposta di Strit Füd.
—–
dalle ore 19:00 – Corso Vittorio Emanuele II

La Cocina Española
A pochi passi dalla Cattedrale la cucina spagnola domina la scena grazie alla proposta di Taberna Movida che per i Venerdì Piacentini trasforma via Daveri in un ristorante sotto le stelle.
—–
dalle ore 19:00 – Via Daveri

La Cocina Mexicana
Atmosfera unica in una delle più antiche strade di Piacenza. Il ristorante El Tropico Latino propone la Gastronomìa de México accompagnata da esibizioni musicali dal vivo.
—–
dalle ore 19:00 – Via Mazzini

Grigliata sotto le Mura
Nel grande prato verde sotto le mura di via IV novembre, i ragazzi del Binario 411 propongono per i Venerdì Piacentini una rassegna di serate dedicate alla carne alla griglia, accompagnata da una selezione di birre speciali.
—–
dalle ore 19:00 – Mura di via IV Novembre

E-state in sicurezza
L’Istituto di Vigilanza Metronotte incontra il pubblico dei Venerdì Piacentini e presenta una serie di servizi studiati ad hoc per garantire vacanze serene a tutti. Con la vigilanza diurna e la sorveglianza 24 ore su 24 di abitazioni e aziende, l’estate può essere più sicura per tutti.
—–
dalle 19 – Piazzetta San Francesco

Fame di Musica ai Giardini Merluzzo
Tra via Roma e via Alberoni sorge un piccolo giardino sul quale si affaccia la chiesta di San Savino. Grazie alla collaborazione con Luppoleria, questo angolo verde prende vita con una serie di proposte gastronomiche e una selezione ricercata di birre artigianali. Il tutto accompagnato da musica dal vivo e spettacoli.
—–
dalle ore 19:00 – Giardini Merluzzo

Fame di Musica in via San Siro
Grazie alla programmazione messa in campo da Dubliner’s Irish Pub e La Meridienne, una delle vie più vitali della città si trasforma in un vero e proprio teatro a cielo aperto, con musica dal vivo, eventi artistici, e la possibilità di soddisfare il proprio palato.
—–
dalle ore 19:00 – via San Siro

Fame di Musica in Piazza Borgo
Piazza Borgo è una delle più affascinanti zone di Piacenza. Grazie alla collaborazione con ChezArt, anche quest’anno la piazza ospiterà situazioni gastronomiche a supporto del programma artistico e musicale.
—–
dalle ore 19:00 – via San Vincenzo

La cucina tradizionale di Piacenza
Se sei a Piacenza per la prima volta, non puoi tornare a casa senza avere assaggiato i mitici Tortelli con le code, con il ripieno di ricotta e spinaci, i tradizionali Pisarei e Fasò, gli Anolini in Brodo, la piccola di Cavallo e i nostri salumi DOP, orgoglio locale. Il ristorante IL Gotico, nel cuore antico della città, ha preparato un menù degustazione che regalerà ai turisti un assaggio della nostra cultura, ad un prezzo speciale.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Cavalli

Fame di Musica in piazzetta Grida
All’ombra di Palazzo Gotico, nelle adiacenze di Piazza Cavalli, si apre una piccola piazza animata da alcuni esercizi che ogni anno partecipano con le loro proposte alla festa dei Venerdì Piacentini. Tra tigelle, hamburger, aperitivi a buffet e cocktail (e con gli eventi musicali realizzati da Caffè dei Mercanti e Grida Caffè), questo luogo merita la vostra visita.
—–
dalle ore 19:00 – piazzetta Grida

Le 3 DOP: alla scoperta dei salumi piacentini
La Coppa Piacentina, regina di tutti i salumi, un perfetto equilibrio tra dolce e salato. Il Salame Piacentino, stagionato al punto giusto, con la goccia. La Pancetta Piacentina, delicata, profumata, che si sciglie in bocca. Piacenza è l’unica città che vanta 3 salumi DOP in Europa: scoprili insieme al salumificio La Sosta di Castell’Arquato.

—–
dalle ore 19:00 – Piazzetta San Francesco

Cooperazione e Piacentinità
Tema caro ad Abicoop, la cooperazione scende in mezzo alla gente portando in piazza, grazie alla collaborazione con il Panificio Cooperativo, la cultura dell’artigianalità e il sapore delle cose fatte in casa con un evento che proporrà bruschette e biscotti tradizionali, come quelli d’una volta.
—–
dalle ore 19:00 – Piazza Duomo

Gusto e benessere con lo Yogurt Piacentino e frullati freschi
L’alta qualità di latte, yogurt, kefir, mousse di yogurt e altri prodotti di Bionova e Podere Cittadella, accompagnati da golosi frutti di stagione per offrire un salutare refrigerio nelle calde notti dei Venerdì Piacentini.
—–
dalle ore 19:00 – Piazzetta San Francesco

I Draghi del Jujitsu
Il jujutsu è un’arte di difesa personale che basa i suoi principi sulle radici del detto originale giapponese Hey yo shin kore do, ovvero “Il morbido vince il duro”. Gli allievi del Maestro Stefano Draghi mostreranno le tecniche di questa affascinante arte marziale.
—–
dalle 19 – Piazza Duomo

MashUp Festival
Nelle serate dei Venerdì Piacentini un nuovo festival, nato dalla collaborazione tra Spazio 2 e il Collettivo Zest, arriva in via XXIV Maggio, lungo le mura farnesiane. Il programma miscela spettacoli live e DJ set, attraversando il rock, il punk, suoni elettronici e dance. Da questo il nome MashUp: un mix di suoni diversi. Questa sera in programma: Dj Piè Crows, Flidge, The Ferrets e Dj MarkOne, con mostra fotografica e spazio food’n’drink.
—–
dalle 19 – Via 24 Maggio

Venerdì Piacentini record. 7 milioni di euro l’indotto sul commercio

PIACENZA – Stando ad un recente rapporto realizzato da Ciset, Confcommercio ed Agis nel 2017, le ricadute positive dei festival musicali e culturali come i Venerdì Piacentini riguardano tutta la filiera turistica, e in particolare ristorazione e pubblici esercizi. Traggono un profondo beneficio, anche se meno misurabile nell’immediato, anche il commercio al dettaglio e il terziario. Questo tipo di eventi, dimostra lo studio, può rappresentare un’importante occasione di promozione territoriale favorendo, per esempio, nuove tipologie di turismo che vadano ad affiancarsi a quelle tradizionali del territorio.
L’indotto dei Venerdì Piacentini ricade prevalentemente sulle attività del centro storico di Piacenza. Si stima che nelle 5 settimane del festival transitino nelle casse dei commercianti piacentini almeno 7 milioni di euro, di cui poco meno di 4 spesi da turisti richiamati dalle province lombarde, dalle altre città emiliane, ma anche dalla Liguria. L’indotto potrebbe aumentare esponenzialmente, arrivando fino a 30 milioni di euro, se ai Venerdì Piacentini fossero affiancate iniziative turistiche finalizzate ad indurre gli ospiti a pernottare per poi godersi un weekend in Provincia. Dati estremamente prudenziali se si pensa che l’Adunata degli Alpini a Piacenza aveva generato un indotto di 70 milioni di euro in 3 giorni, con una ricaduta economica di 140 milioni in tutta la provincia, e che la Notte Rosa di Riccione attrae in città 180 milioni di euro ad edizione.

Per la prima volta a Piacenza, Blacklemon ha avviato anche una ricerca per valutare il valore economico della ricaduta comunicazionale di un evento come i Venerdì Piacentini, di cui si parla in modo molto diffuso anche su web e social. Sono numeri importanti per il marketing urbano e territoriale, che – normalmente – potrebbero essere ottenuti solo attraverso costosissime campagne pubblicitarie. La ricerca verrà effettuata con il metodo Weighted Media Cost, distinguendo il valore economico degli spazi pubblicitari comprati dagli organizzatori da quello dei contenuti editoriali, sociali e informativi generati da parti terze acquisiti gratuitamente tramite le attività di Communication/PR (Ufficio Stampa, Pubbliche Relazioni, Relazioni Istituzionali, etc.).

Capodanno. Abba Show conquista Piacenza. Oltre 3.500 persone in piazza Cavalli

Piacenza saluta l’anno nuovo con una folla di oltre 3.500 persone in piazza Cavalli, conquistate dalla musica di Abba Show, tributo di respiro internazionale alla celeberrima band svedese. Con un investimento complessivo di circa 20.000 euro (di cui 12.000 messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale) Piacenza sembrava la Cenerentola dell’Emilia. Eppure Parma, che per il concerto di Fedez ha investito 250.000 euro, ha contato circa 5.000 persone in piazza Garibaldi.

I cugini di Parma hanno speso 50 euro per ogni cittadino che ha festeggiato il Capodanno in piazza, contro i 5 euro spesi da Piacenza, per un risultato che è davvero molto simile.

Apprezzatissimo il concerto della tribute band Abba Show, scelta da Blacklemon per l’evento NYE2018. L’assessore agli eventi del Comune di Piacenza, Filiberto Putzu, ha partecipato sul palco al conto alla rovescia che ha chiuso il 2017 e lanciato il nuovo anno. Il sindaco Patrizia barbieri, accompagnata dall’assessore Paolo Passoni, è salita sul palco per chiedere un bis agli artisti, tra gli applausi del pubblico che ha ballato per quasi 2 ore vincendo il freddo.

New Year’s Eve. Capodanno in Piazza Cavalli con Abba e musica fino alle 2

the-abba-show-003PIACENZA – Sarà un Capodanno all’insegna della Sicurezza quello che andrà in scena questa sera in Piazza Cavalli, a Piacenza. Lo spettacolo, voluto dal Comune di Piacenza e organizzato da Blacklemon (società che si è aggiudicata la gara di appalto ad indizio dicembre), vedrà esibirsi sul palco la tribute band di respiro internazionale Abba Show. La celeberrima band svedese che si è ritirata nel 1982 sarà raccontata con canzoni che vanno dal folk di “Fernando” alla disco dance di “Gimme Gimme” e “Dancing Queen”, passando per il pop/rock di “Waterloo” e “Mamma Mia”. “Il concerto inizierà alle 23 circa, e sarà preceduto da un DJ set per il warm up della piazza”, ha spiegato Susanna Pasquali di Blacklemon. “Lo show si interromperà per il conto alla rovescia e il brindisi di mezzanotte, proseguendo poi per un’altra mezz’ora. Al termine dell’esibizione del vivo la musica continuerà a suonare fino alle 2 del mattino e al cool down della serata con atmosfere vintage e revival”. Ai lati del palco saranno presenti due chioschetti (a cura di Caffé dei Mercanti) che somministreranno bevande calde, cioccolata, vin brulé, spumante e altro, per tutta la durata della manifestazione.

“Per noi è un regalo alla città”, ha spiegato Nicola Bellotti, di Blacklemon. “Piacenza ci ha dato molto in questi anni. A chiusura di un anno ricco di soddisfazioni professionali, siamo felici di contribuire e di condividere un momento di festa insieme ai nostri concittadini”.

SICUREZZA
L’area di piazza Cavalli sarà completamente presidiata dall’esercito di steward messo in campo dagli organizzatori, che opereranno sotto la guida dalle forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale, Guardia di Finanza) tutti coordinati dalla Questura. In piazzetta Plebiscito è stata individuata l’Area per le Emergenze e in via Sopramuro stazionerà un’ambulanza con equipaggio per il primo soccorso.

Il rispetto delle nuove normative di sicurezza ha impegnato per 2 settimane Prefettura, Questura e organizzatori, che insieme alla Commissione di Vigilanza provinciale per i pubblici spettacoli hanno elaborato un piano per la sicurezza della manifestazione, un piano sanitario e un piano per le emergenze. Ormai fare un concerto di una tribute band in piazza Cavalli a Piaṡëinsa richiede lo stesso sforzo e lo stesso impegno di spesa di un comizio di Donald Trump in Vaticano.

Sarà vietata in tutta l’area la vendita e la detenzione di bevande in bottiglie, lattine, contenitori di vetro e metallici.
Il comune di Piacenza con ordinanza n. 680 del 29/12/2017 vieta la somministrazione, il consumo, la vendita e la detenzione in luogo pubblico di cibi e bevande in contenitori di vetro nonchè metallici in occasione della manifestazione New Year’s Eve – Capodanno che si svolgerà dalle ore 20,00 alle ore 2,00 dei giorni 31 Dicembre 2017 e 1 Gennaio 2018.

Saranno vietati anche petardi, botti, fuochi d’artificio, lanterne cinesi anche se di libera vendita.
Il comune di Piacenza con ordinanza n.681 del 29/12/2017 vieta l’uso di fuochi d’artificio, petardi, botti e artifici pirotecnici anche di minuta vendita di qualsiasi tipologia sul territorio del centro storico cittadino, in occasione della manifestazione New Years’s Eve – Capodanno, dalle ora 20,00 alle ore 2,00 del 31/12/2017 e 01/01/2018.

Il concerto di Capodanno di Piacenza è costato all’incirca 20.000 euro di cui 12.000 messi a disposizione dal Comune di Piacenza. Oltre a Blacklemon hanno contribuito economicamente alla serata Impresa Cogni, Assiprime, Caf Imprese Piacenza, Gas Sales Energia, TRS Ecologia. Tra i partner organizzativi anche Unione Commercianti Piacenza – Confcommercio.

New Year’s Eve. Capodanno a Piacenza con Abba Show

the-abba-show-010 the-abba-show-007PIACENZA – E’ stato presentato oggi, in conferenza stampa, il programma di Capodanno in Piazza Cavalli: per il Comune di Piacenza erano presenti gli assessori Filiberto Putzu e Paolo Mancioppi.
Sul palco di Piazza Cavalli si esibirà la tribute band internazionale Abba Show in uno spettacolo musicale studiato per ricreare l’atmosfera tipica degli anni ’70 attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie utilizzate dal mitico gruppo musicale pop svedese scioltosi nel 1982. Gli Abba saranno celebrati con canzoni che vanno dal folk di “Fernando” alla disco dance di “Gimme Gimme” e “Dancing Queen”, passando per il pop/rock di “Waterloo” e “Mamma Mia”. Il concerto, previsto per le 23 circa, sarà preceduto da un DJ set per il “warm up” della piazza. Lo show si interromperà per il conto alla rovescia e il brindisi di mezzanotte e proseguirà per un’altra mezz’ora. Al termine dell’esibizione del vivo la musica continuerà a suonare fino alle 2 del mattino e al “cool down” della serata.

the-abba-show-005 Abba Show è un evento che è andato in scena in Italia e in Europa. La band si è esibita in Piazza San Marco a Venezia per il concerto di chiusura del Carnevale, nella Notte delle Stelle (in apertura del festival internazionale del cinema a Berlino), a Milano al Teatro Nuovo, a Reggio Emilia per il discorso del Presidente del Consiglio dei Ministri, presso l’Ambasciata di Ungheria e in luoghi culto come la Capannina di Forte dei Marmi e il Forte Village in Sardegna. Gli artisti vantano numerose apparizioni televisive su Canale 5, SKY, DJ TV, Canale Italia, RTSI Svizzera.

the-abba-show-006Gli ABBA hanno raggiunto un successo mondiale e sono considerati tra i più celebri esponenti della musica pop internazionale. Nonostante le insistenze dell’industria musicale, dallo scioglimento della band Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid “Frida” Lyngstad non si sono mai più esibiti insieme.

Nel 2000 fu proposto loro un tour di 100 concerti in cambio di un compenso pari ad un miliardo di dollari, ma gli artisti rifiutarono “per non deludere i fan”. Per rivivere la magia che queste icone della musica sono riuscite a creare non resta quindi che festeggiare l’arrivo del 2018 in piazza Cavalli a Piacenza, il 31 dicembre, per The Abba Show.

L’evento è organizzato dall’agenzia piacentina Blacklemon.