Home / Davide Galli

Davide Galli

25 giugno 2017 – escursione guidata alla Roccia 5 dita: l’area protetta delle rarità

Domenica 25 giugno 2017.
Un anello in quota non impegnativo, adatto anche a bambini e famiglie, attorno ai 1000 metri.
Suggestivo e panoramico a cavallo tra Val Nure e Val Ceno, nelle provincie di Parma e Piacenza.
Spettacolari rocce ofiolitiche, brughiere e ambienti naturali inaspettati nel più piccolo Sito di Interesse Comunitario della zona, ricchissimo di rarità floristico-vegetazionali.

Programma:
Dalla località Le Piane, vicino al Passo del Linguadà, utilizzando il sentiero CAI 035 per arrivare a Taverna e attraversare i pascoli accanto alla cappelletta.
Fino a incrociare un tratto dell’Antica Romea di Montagna. Con vista sul Penna e le vette più alte dell’Appennino Ligure su un lato e tutto il Gruppo del Lama sull’altro.
Meta alla Roccia delle Cinque Dita, per salire in cima attraverso il sentiero che la divide dal Groppo Sidoli. Rientro attraverso i sentieri boschivi che partono dal Monte Cappello e il Monte della Madonna.

Difficoltà “E” (media)
Durata circa 6,5 ore, comprese pause di illustrazione e pranzo
Distanza totale 8,5 Km
Dislivello in salita 150 m.
Note: bambini/ragazzi da 8 anni, abituati al cammino, pranzo al sacco
Guida Ambientale Escursionistica: Davide Galli
Prenotazioni entro: sabato 24 giugno 2017, presso la segreteria FSNC Emilia-Romagna – tel. 338 3745332 o e-mail segreteria.emiliaromagna@fsnc.it 

Scheda dettagliata: cliccare qui

L’escursione è aperta a tutti ed è caratterizzata dall’accompagnamento di una Guida Ambientale Escursionistica che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrerà gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell’Appennino.

La guida è in possesso di abilitazione europea a seguito di specifici corsi della Regione Emilia-Romagna, con esami selettivi di ammissione, attestato di frequenza e superamento degli esami finali. È assicurata e iscritta ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Ricordiamo che le G.A.E. sono le uniche autorizzate a svolgere l’attività professionale di illustrare “a persone singole e gruppi di persone gli aspetti ambientali e naturalistici del territorio, conducendoli in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico ed ecologico”.

Escursione guidata sul Monte Lama. Tratto della storica via degli Abati

Probabilmente con paesaggi innevati, tra prati sommitali, preistoria e via degli Abati

Dal Passo del Linguadà, utilizzando un tratto della storica via degli Abati (detta anche la “francigena di montagna”) e gran parte della sua “variante alta”.

Per risalire il Monte Lama dalla sella sotto al Monte Menegosa, vicino alle sorgenti dell’Arda, attraversando la zona del Colle Castellaccio sui pascoli abitati dalla preistoria attraverso le zone dei vari ritrovamenti archeologici.
Su affioramenti ferrosi, diaspri e ofioliti.
Con vista su tutta la Val d’Arda, la pianura e molte vette dell’Appennino ligure.

Difficoltà “E” (media)
durata circa 8 ore – 6 di cammino
distanza totale 11,5 Km
dislivello in salita 350 m.
bambini/ragazzi da 8 anni, abituati al cammino
pranzo al sacco

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO SABATO 8 DICEMBRE, ore 18,30

SCHEDA DETTAGLIATA DELL’ESCURSIONE: cliccare qui

Per informazioni e prenotazioni:
cell. 388.1059331 oppure 334.6506029
e-mail davide.galli@trekkingtaroceno.it

L’escursione è aperta a tutti ed è caratterizzata dall’accompagnamento di una Guida Ambientale Escursionistica del Gruppo Val Taro & Val Ceno che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrerà gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell’Appennino.
Come descritto dettagliatamente nel sito www.trekkingtaroceno.it.

La guida è in possesso di abilitazione europea rilasciata dalla Provincia di Parma a seguito di specifici corsi della Regione Emilia-Romagna, con esami selettivi di ammissione, attestato di frequenza e superamento degli esami finali. È assicurata e iscritta ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Ricordiamo che le G.A.E. sono le uniche autorizzate a svolgere l’attività professionale di illustrare “a persone singole e gruppi di persone gli aspetti ambientali e naturalistici del territorio, conducendoli in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico ed ecologico”.

Dalla cena con delitto alle visite notturne: un luglio di eventi al Castello di Bardi

Adrenalina. buon cibo e visite guidate per tutti!

Il Castello di Bardi continua a registrare grandi consensi di pubblico; ne è la riprova l’ottenimento, anche per il 2016, del Certificato di Eccellenza di Tripadvisor.
Grazie ai ripetuti successi delle visite guidate "by night" e alla leggendaria storia del fantasma del cavaliere Moroello la fortezza dei Landi ha richiamato l’attenzione delle troupe della RAI. Nei giorni scorsi le telecamere dell’emittente nazionale sono venute a registrare uno speciale sfruttando le tarde ore pomeridiane e notturne. Figuranti in costume hanno permesso di ricostruire la storia dell’unione in matrimonio tra Maria Landi e Ercole Grimaldi signore di Monaco, ma soprattutto la tragica morte di Soleste, giovane figlia del castellano che si tolse la vita dopo aver creduto erroneamente di aver perso in battaglia l’amato Moroello.
Il mese di luglio si è aperto venerdì 1 e sabato 2 all’insegna del buon cibo e della musica grazie allo Street Food Sound Festival organizzato dal Comune di Bardi, al quale la fortezza dei Landi ha partecipato con un festival di musica celtica la seconda edzione dell’Escape Castle: "la sfida è sopravvivere".

Sabato 09 luglio tornerà nelle sale del castello una nuova “puntata” della celebre Cena con Delitto (ore 20.00-23.00). Un’avventura coinvolgente dove i presenti saranno i protagonisti di un sanguinoso giallo dal titolo „Il trono di spade". L’avventura prevede la vestizione di tutti i partecipanti con differenti abiti dell’epoca appartenenti a ceti e classi sociali diverse, l’assegnazione di un personaggio a ciascuno di essi e il loro coinvolgimento in un’avventura che non terminerà assieme al pasto, ma si protrarrà nella ricerca di indizi fino alla conclusione del caso! La cena comprende un antipasto, un primo, un secondo con contorno, un dessert, vino e acqua. Costo: 55 euro a persona. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. info@diasprorosso.com; Tel. +39 0525.733021- Mob. +39 380.1088315.

Infine, il mese si concluderà con la visita guidata notturna (ore 21.00-23.00). di sabato 16 luglio durante la quale grandi e piccini potranno percorrere le grandiose ronde della fortezza e immergersi negli ambienti più oscuri e suggestivi a lume di lanterne e di torce, tra i quali la ghiacciaia, animata da pipistrelli e le prigioni con attrezzi di torture. Infine, dalle antiche cucine si visiteranno le sale affrescate, fino a sostare presso il mastio, luogo celebre per l’avvistamento del fantasma del cavaliere Moroello e della sua amata Soleste. Costo adulti euro 10.00. Costo bambini euro 8.00. Prenotazione obbligatoria contattando i numeri 0525/733021 – 380/1088315
L’esperienza potrà essere ripetuta sabato 30 luglio (ore 21.00-23.00). grazie alla visita guidata notturna con i Ghosthunters, acchiappa-fantasmi di professione che attenderanno i visitatori nelle sale del castello per illustrare il funzionamento delle proprie curiose apparecchiature alla ricerca di presenze e fenomeni paranormali. Si ricorda che la partecipazione alle visite guidate prevede la prenotazione obbligatoria (tel. +39 0525.733021 – Mob. +39 380.1088315).

SI RICORDANO GLI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO NEL MESE DI LUGLIO
Tutti i giorni: 10.00-19.00

Sabato 02 luglio 2016, tutti a Bardi per lo Street Food Sound Festival 2016

Buona cucina, musica e spettacoli invadono la Valceno

FOOD ● MUSIC ● SHOW ● FUN: questa è la ricetta vincente dello STREET FOOD SOUND FESTIVAL che trasformera’ sabato 02 Luglio 2016 il centro storico di Bardi (PR) in una tavola imbandita a cielo aperto e al tempo stesso in palcoscenico.

Anche in Valceno spopola la mania del cibo da strada, ma solo in Emilia un format straniero poteva essere rivisitato e adattato puntando sulle eccellenze del territorio: questo è ciò che hanno voluto proporre l’Amministrazione Comunale, in sinergia con il club di prodotto Principato Landi e i commercianti, puntando su uno Street Food a km 0. Numerosi produttori locali, unitamente a gastronomie e alimentari proporranno piatti tipici del territorio in versione “festival”: finger food al Parmigiano Reggiano e al Prosciutto di Parma, torta fritta, assaggi a base di tartufo e fungo, gelato artigianale e molto altro.

A fare da corollario alla manifestazione un programma ricchissimo di eventi che accontenteranno grandi e piccini. Al Groppo San Giovanni, dalle ore 15.00 sarà allestita la BABY STREET con numerosi attrazioni gratuite, quali il trucca-bimbi, laboratori creativi di street art e numerosi artisti di strada e giocolieri, tra i quali spiccherà lo spettacolo “Passato di Clown” che ha fatto conoscere e apprezzare il teatro dei “Fratelli Ochner”, basato sulla felice unione di clownerie, arti circensi e teatro di strada.

Via Pietro Cella si trasformerà dalle ore 16.00 in APE STREET MUSIC FOOD e ospiterà giovani band quali “I Masa”, “Andrea Grassi” e i “Locals Only”, le cui note faranno da sfondo alle ore dedicate all’aperitivo.

La centralissima Piazza Vittoria sarà allestita in arena per accogliere dalle ore 21.00 importanti band a concerto, tra cui i “Joe Dibrutto”, che faranno ballare a cantare tutti i partecipanti con un sound anni ’70.

Infine, in Piazza Mercato la nottata si concluderà per lo spettacolo mozzafiato di animazione con trampoli e tessuti aerei e fuoco, a cui seguiranno le note del DJ STREET.
Nel corso della giornata sarà inoltre organizzato un Writer Contest, al quale sono invitati a partecipare graffitari di tutta Italia (info e prenotazione obbligatoria), ai quali verranno messi a disposizione pannelli mobili e angoli del paese per esprimere con le bombolette spray la propria vena creativa e vincere uno spazio pubblicitario sulla Gazzetta di Parma.

Anche il Castello di Bardi parteciperà all’evento, anticipandolo nella serata di venerdì 01 luglio con un’apertura serale (20.00-23.00) durante la quale sarà allestito un banco gastronomico e la visita libera sarà allietata dalle note dei BANNA. La band musicale scozzese, composta da violino, fisarmonica a bottoni, banjo, pianoforte, flauto e tamburi proporrà per l’intera giornata di sabato un vivace mix di musica tradizionale celtica. Inoltre mercatini dell’artigiano a tema saranno allestiti presso le sale della fortezza che la sera ospiterà la seconda edizione dell'”Escape Castle”, un real-life game, durante il quale gruppi di 25 persone per volta verranno condotti da due guide, verso le stanze segrete del maniero, dove avranno un’ora di tempo per trovare prove e indizi (prenotazione obbligatoria: www.escapecastle.it)

Un servizio navetta gratuito (prenotazione obbligatoria all’Ufficio del Turismo di Parma tel. 0521.218889) sarà istituito con partenza alle ore 15.30 da Piazza Garibaldi – Parma con rientro da Bardi alle ore 24.30.

L’obiettivo degli organizzatori è quello di unire la moda dello street food alla tradizione di un centro storico che merita di essere valorizzato, coinvolgendo persone di tutte le età (dai più piccoli ai giovani, fino alle famiglie) dando vita a una concreta azione di turismo sul territorio.

I Edizione – Giornata Nazionale della Guida Ambientale Escursionistica AIGAE

Vivi l’esperienza NATURA con le guide professioniste

Domenica 05 giugno 2016, in concomitanza con la Giornata Mondiale del Turismo Responsabile di AITR, si avvia la prima edizione di un appuntamento che avrà cadenza annuale e che interesserà l’intera penisola italiana: la Giornata Nazionale della Guida Ambientale Escursionistica, promossa da AIGAE, l’unica Associazione professionale della categoria riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della L. 4/2013.

Cento (100!) proposte di escursioni guidate a partecipazione gratuita, rivolte a tutte le tipologie di pubblico, saranno organizzate dai coordinamenti regionali e interesseranno in maniera capillare l’intero territorio nazionale, con particolare attenzione ai percorsi di pellegrinaggio e alle “grandi vie”, vista la ricorrenza dell’Anno Nazionale dei Cammini 2016 lanciata dal MiBACT.

Un socio della Regione Sicilia si distingue per farsi portavoce dell’internazionalità della figura di GAE, compiendo un’escursione di 12 km in Islanda e precisamente allo Kerlingarfjoll, una calda montagna delimitata da due grossi ghiacciai e caratterizzata da deserti colorati, lingue di ghiaccio alternate a poderosi sbuffi di vapore sulfureo e creste rettilinee e quasi inverosimili.

Lo scopo della giornata è quello di evidenziare agli appassionati di escursionismo e natura, agli enti pubblici, a gestori di Parchi e aree protette, agli organi di stampa, l’importanza della figura professionale della Guida Ambientale Escursionistica AIGAE e la relativa opera di divulgazione, interpretazione e di promozione del territorio in tutte le sue accezioni, effettuata costantemente dagli oltre 3.000 professionisti associati.

L’Emilia Romagna presenta 12 uscite che spaziano dalla “Via degli abati” attraversando Bardi (PR), raggiungono il Monte Carù a Reggio Emilia, interessano la Val Trebbia e la Val Nure a Travo (PC), includono il birdwatching a Baricella (BO) e raccontano le meraviglie del bosco a grandi e piccini lungo un sentiero magico tra cattedrali di faggi a Casanova dell’Alpe (FC).

Sul sito www.aigae.org è disponibile il programma di tutte le iniziative di ciascuna regione aderente.

Un maggio di eventi entusiasmanti al Castello di Bardi (PR)

Visite guidate, cene con delitto e giochi di ruolo nella fortezza dei Landi

Il mese di aprile si sta concludendo con numeri da capogiro al Castello di Bardi! Tutti gli eventi hanno registrato sold out! Dalla visita guidata in notturna del 16 aprile, alla due giorni del Raduno Nazionale di Ghosthunters (22-23 aprile) e anche la prima edizione della Notte Horror che si terrà sabato 30 ha chiuso le iscrizioni dieci giorni fa, avendo raggiunto in velocità il numero massimo di iscritti!

Il mese di maggio si inaugura sabato 07 con un evento imperdibile: Escape Castle: "la sfida è sopravvivere". In anteprima esclusiva nazionale, la Compagnia San Giorgio e il drago – Un Mondo di avventure, lancia il primo Escape Game ambientato al Castello di Bardi. Escape Game è un real-life escape game, durante il quale gruppi di 25 persone per volta verranno condotti da due guide, verso le stanze segrete del maniero, dove avranno un’ora di tempo per trovare prove e indizi, che li condurranno verso l’uscita del castello…Un percorso caleidoscopico confonderà i partecipanti che dovranno far affidamento sul proprio senso dell’orientamento e la propria abilità, trasformandosi in giocatori-detective. Tra le sale e i camminamenti si aggireranno inquietanti presenze che tenteranno di ostacolare il cammino e che metteranno a dura prova il coraggio e la perseveranza dei partecipanti. La prenotazione è obbligatoria on line al sito http://www.escapecastle.it. Numerosi i turni che partiranno alle ore 20.30 e termineranno alle 24.00. Costo: 40 euro a persona.

Sabato 14 maggio, viene riproposta la visita guidata serale (ore 21.00-23.00) con una sorpresa aggiuntiva… Negli anni ’80 fece furore la pellicola "Ghostbusters – gli acchiappa-fantasmi", la cui sigla recitava: Who ya gonna call? Ghostbusters. Per coloro i quali pensano che questa sia solo fantasia, ecco i nostri "Ghosthunters – acchiappa-fantasmi di professione", che attenderanno visitatori nelle sale del castello per illustrare il funzionamento delle proprie curiose apparecchiature alla ricerca di presenze e fenomeni paranormali, legati alla famosa leggenda di Moroello e Soleste e al loro amore, terminato in tragedia, con il suicidio di entrambi. Da allora, in questi 700 anni, l’anima di Moroello non si dà pace e vaga imprigionata tra i muri del Castello di Bardi. Si consiglia l’utilizzo di una torcia e di macchine fotografiche e telecamere. La prenotazione è obbligatoria: tel. +39 0525.733021 – Mob. +39 380.1088315. Costo: ADULTI: 12 euro; BAMBINI: 8 euro.

Il week end successivo, sabato 21 maggio (ore 20.00-23.00), torna un altro appuntamento tanto atteso: la Cena con delitto! Titolo della serata "Il trono di spade". Urla si odono dalle cantine, un tonfo e poi il silenzio. Tra i commensali si nasconde un brutale assassino… Un’avventura coinvolgente dove i presenti saranno i protagonisti di un sanguinoso giallo. Ogni partecipante verrà vestito a tema e interpreterà un personaggio, in un ambiente saturo di complotti e alleanze segrete, simpatie e antipatie, giochi di potere e intenti personali. La cena comprende un antipasto, un primo, un secondo con contorno, un dessert, vino e acqua. La prenotazione è obbligatoria: tel. +39 0525.733021 – Mob. +39 380.1088315. Costo: ADULTI: 55 euro.

Continuano i successi registrati dalle visite guidate "by night", durante le quali si gode appieno della suggestione degli ambienti in penombra del castello in un’atmosfera unica e indimenticabile. Sabato 28 maggio (ore 21.00-23.00) invitiamo grandi e piccini a percorrere le grandiose ronde della fortezza, immergendosi negli ambienti più oscuri e suggestivi, a lume di lanterne e di torce. Si entrerà nella "gelida" ghiacciaia, animata da pipistrelli e si conosceranno tutte le torture a cui si sottoponevano i prigionieri nelle segrete del castello. Dalle antiche cucine infine si potrà risalire verso le sale affrescate, fino a sostare presso il mastio, luogo celebre per l’avvistamento del fantasma del cavaliere Moroello e della sua amata Soleste.
Si consiglia l’utilizzo di una torcia e di macchine fotografiche e telecamere.
La prenotazione è obbligatoria: tel. +39 0525.733021 – Mob. +39 380.1088315. Costo: ADULTI: 10 euro; BAMBINI: 8 euro

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

Maggio
• Feriali; 14.00 – 17.00
• Sabato, domenica e festivi; 10.00 – 19.00

Escursione sulla Via degli Abati da Bobbio a Coli

”Oggi ho attraversato la valle più bella del mondo”. La frase di Hemingway è diventata lo slogan di chiunque parli della Val Trebbia.

Il percorso ad anello previsto corrisponde per tutta la parte iniziale alla prima tappa dell’antichissima “Francigena di montagna”.
Iniziando dalla visita alla chiesa dell’Abbazia di San Colombano e al duomo di Bobbio.
L’attraversamento del Ponte Gobbo e di tutte le sue leggende sarà il vero inizio del cammino sulla via longobarda che collegava le abbazie da Bobbio, già collegata alla capitale Pavia con la “Via di Colombano”, fino a Pontremoli cioé la “Tuscia” (Toscana) e quindi a Roma.
Luoghi di magia e natura dei primissimi secoli dell’alto medioevo, percorsi da monaci, pellegrini e i guerrieri longobardi detti anche “arimanni”.
Prevista anche la visita alla chiesa parrocchiale di Coli dove è custodita l’antica Crux Micaelica, in pietra arenaria e databile al X secolo.
Rientro attraverso i calanchi e i famosi colli piacentini coltivati a vite, nel pieno dell’esplosione floreale primaverile.

Difficoltà “E” (media)
durata circa 8 ore – 6 di cammino
distanza totale 13,5 Km
dislivello in salita 450 m.
bambini/ragazzi da 9 anni, abituati al cammino
pranzo al sacco, a metà cammino il gruppo sarà nel paese di Coli dove sono presenti bar e trattorie.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI’ 12 APRILE, ore 18,30

SCHEDA DETTAGLIATA DELL’ESCURSIONE: cliccare qui

Per informazioni e prenotazioni:
cell. 388.1059331 oppure 334.6506029
e-mail davide.galli@trekkingtaroceno.it

L’escursione è aperta a tutti ed è caratterizzata dall’accompagnamento di una Guida Ambientale Escursionistica del Gruppo Val Taro & Val Ceno che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrerà gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell’Appennino.
Come descritto dettagliatamente nel sito www.trekkingtaroceno.it.

La guida è in possesso di abilitazione europea rilasciata dalla Provincia di Parma a seguito di specifici corsi della Regione Emilia-Romagna, con esami selettivi di ammissione, attestato di frequenza e superamento degli esami finali. È assicurata e iscritta ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Ricordiamo che le G.A.E. sono le uniche autorizzate a svolgere l’attività professionale di illustrare “a persone singole e gruppi di persone gli aspetti ambientali e naturalistici del territorio, conducendoli in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico ed ecologico”.

Weekend di storia e cultura al Castello di Bardi in Valceno

Pasqua e Pasquetta per tutta la famiglia

Torna anche quest’anno l’immancabile e tanto atteso appuntamento del week-end di Pasqua al Castello di Bardi, suggestiva roccaforte sull’Appenino parmense. Il ricco programma di iniziative ed eventi rivolti a tutta la famiglia, alla scoperta del cavaliere fantasma Moroello.

Si inaugura sabato 26 marzo alle ore 21.00 con una visita guidata notturna, dal titolo Moroello, se ci sei batti un colpo! I partecipanti passeggeranno tra i corridoi e le stanze della fortezza, alla scoperta del leggendario cavaliere fantasma Moroello. I partecipanti sono invitati a portare con sé torcia, macchina fotografica e/o telecamera e, una volta a casa, condividere sui canali social del Castello le immagini scattate durante il tour.
Costo di ingresso: adulti 10 euro, bambini 8 euro
Prenotazione obbligatoria: 0525.733066; 0525.733021; 380.1088315; info@diasprorosso.com

Nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, domenica 27 e lunedì 28 marzo, il castello e l’intero borgo di Bardi saranno palcoscenico di un’entusiasmante rievocazione storica medioevale. Domenica 27 Marzo, dalle ore 10.00 alle 18.00 si terrà la “Bardi Storica”, proprio nel cuore della sua cittadella fortificata. Al ritmo di musiche tradizionali saracene, si potrà passeggiare tra accampamenti militari, animati da soldati e scudieri impegnati in duelli d’arme, si assisterà all’addestramento di valorosi cavalieri all’uso delle spade e si apprenderanno i tradizionali lavori manuali delle donne. Tappa obbligatoria: il mercatino artigianale allestito nelle sale dei Principi Landi, per acquisti “a tema”. Infine, giochi medioevali intratterranno i bambini nel corso di tutta la giornata (es. tiro con l’arco e tiro con la balestra). Alle ore 16.00, a conclusione della giornata: Grande Torneo Medioevale , tra scudi, armature e colpi di spada.
Costo di ingresso: 10 euro (gratuito bambini 0-4 anni)

Lunedì 28 Marzo, dalle ore 10.00 alle 18.00, il secondo appuntamento con la manifestazione si aprirà alle ore 11.30 con il corteo storico in costume per le vie dal paese. A ritmo di colpi di tamburo, abili sbandieratori faranno volteggiare nell’aria vessilli colorati. Non mancheranno anche sorprendenti falconieri. Nel corso della giornata rimarranno allestiti gli accampamenti medioevali, animati da figuranti in costume, così come il mercatino artigianale. La manifestazione si concluderà con la spettacolare Gran Tenzone Medievale, che non mancherà di sorprendere grandi e piccini.
Costo di ingresso: 10 euro (gratuito bambini 0-4 anni)

La Riserva Naturale del Piacenziano: l’ex “mare di casa nostra”

Sabato 17 novembre viene proposta l’esplorazione dei calanchi di Lugagnano dove furono recuperati i resti scheletrici di due balene

Sono 2 delle 6 aree che compongono una riserva di grande rilevanza, conosciuta e descritta anche da Leonardo da Vinci, dove rupi, pareti rocciose e calanchi interrompono il dolce paesaggio coltivato delle colline piacentine tra Lugagnano e Castell’Arquato.
Anfiteatri calanchivi ricchi dei resti fossili di quegli organismi marini che vivevano in quell’ampio golfo dell’Adriatico che occupava l’attuale pianura padana. Conchiglie di milioni di anni visibili ovunque a occhi nudo sui sentieri.

2 itinerari da circa 5 Km l’uno, suddivisi dalla pausa pranzo al sacco. È quindi possibile scegliere tra la partecipazione all’intera giornata oppure alla sola escursione del mattino.
Ideale quindi anche per persone non abituate al cammino o famiglie con bambini dai 6 anni.

Difficoltà “E” (media)
durata circa 7 ore – 3,5 di cammino
distanza totale 9 Km
dislivello in salita 400 m.
bambini/ragazzi da 6 anni
pranzo al sacco

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI’ 16 NOVEMBRE, ore 18,30
L’escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il minimo di 8 partecipanti (max 20).

SCHEDA DETTAGLIATA DELL’ESCURSIONE: cliccare qui

Per informazioni e prenotazioni:
cell. 388.1059331 oppure 334.6506029
e-mail davide.galli@trekkingtaroceno.it

L’escursione è aperta a tutti ed è caratterizzata dall’accompagnamento di una Guida Ambientale Escursionistica del Gruppo Val Taro & Val Ceno che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrerà gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell’Appennino.
Come descritto dettagliatamente nel sito www.trekkingtaroceno.it.

La guida è in possesso di abilitazione europea rilasciata dalla Provincia di Parma a seguito di specifici corsi della Regione Emilia-Romagna, con esami selettivi di ammissione, attestato di frequenza e superamento degli esami finali. È assicurata e iscritta ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Ricordiamo che le G.A.E. sono le uniche autorizzate a svolgere l’attività professionale di illustrare “a persone singole e gruppi di persone gli aspetti ambientali e naturalistici del territorio, conducendoli in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico ed ecologico”.