Home / Notizie / Cronaca / 3 giugno: cosa si può fare e cosa non si può fare
Fase 3 Coronavirus
Fase 3 Coronavirus

3 giugno: cosa si può fare e cosa non si può fare

PIACENZA – A partire da mercoledì 3 giugno sarà nuovamente consentito spostarsi tra regioni diverse per qualsiasi motivo, senza bisogno di autocertificazione.

CINEMA, TEATRI E CONCERTI RESTANO VIETATI
Restano vietate tutte le manifestazioni ludiche che prevedono assembramenti: teatri, concerti e cinema (anche in spazi all’aperto) restano sospesi fino al 14 giugno 2020.

CHI HA FEBBRE OLTRE I 37,5°, TOSSE O RAFFREDDORE DEVE RESTARE A CASA
Oltre al divieto ad uscire di casa per i positivi al coronavirus, di uscire da casa per chi è sottoposto alla misura della quarantena essendo risultato positivo al virus, mentre chi presenta sintomi come tosse e raffreddore, o ha febbre maggiore di 37,5° C deve rimanere presso il proprio domicilio.

DIVIETO DI ASSEMBRAMENTI E MASCHERINA OBBLIGATORIA SUI MEZZI PUBBLICI
In tutto il territorio nazionale vige il divieto di assembramenti e continua a sussistere l’obbligo di indossare correttamente una mascherina sui mezzi pubblici.

BACI, ABBRACCI E STRETTE DI MANO VANNO EVITATI
Restano banditi baci, abbracci e strette di mano e devono essere evitati i contatti fisici con chiunque non sia un congiunto o un convivente.

Potrebbe interessarti

Trebbia

Trebbia preso d’assalto. Tarasconi: “bene per il territorio, ma il turismo va gestito”

«Una maggiore affluenza di turisti in Valtrebbia e il Valnure era prevedibile dopo il lockdown, …