Home / Notizie / Cronaca / Test sierologici per la ricerca degli anticorpi. Cosa è importante sapere
Test anticorpi covid piacenza

Test sierologici per la ricerca degli anticorpi. Cosa è importante sapere

PIACENZA – Alcuni laboratori privati di Piacenza hanno iniziato ad offrire la possibilità di eseguire, tramite prelievi di sangue, test per la ricerca degli anticorpi al Covid-19. La Ausl ha raccomandato prudenza. La maggior parte dei test per la ricerca di anticorpi del SARS-CoV-2, infatti, devono essere ancora validati. Questo significa che si deve ancora dimostrare scientificamente se funzionano in modo affidabile al 100% e se forniscono risposte chiare. 

Bisogna, insomma, usare buon senso anche in questo caso e considerare che il mondo “conosce” il nuovo coronavirus da appena tre mesi, e nemmeno i ricercatori possono dire con certezza come questo virus si comporti. Anche i test sierologici si stanno mettendo a punto “in corsa”, così come le prime cure e i possibili vaccini.

Ai laboratori privati è stato chiesto di uniformarsi ai protocolli dell’Ausl in modo che si possa trattare correttamente chi risultasse attualmente positivo e quindi infettivo. I risultati dei test sierologici sarebbero molto importanti ai fini di una valutazione epidemiologica, per capire quanti hanno contratto il virus anche se non sono stati sottoposti al tampone e valutare perciò quanto si sia esteso il contagio nella popolazione. Ci aiuterebbero a capire se, in effetti, si stia sviluppando quell’immunità di gregge di cui tanto di sente parlare dallo scoppio della pandemia.

Occorreranno ancora pochi giorni per completare la validazione dei test sierologici per la ricerca degli anticorpi contro il nuovo coronavirus, che vanno validati in modo metodologicamente rigoroso”, ha spiegato il presidente del Consilgio Superiore di Sanità (Css) Franco Locatelli. “Con i test sierologici per la ricerca degli anticorpi nel sangue sarà possibile avere un quadro completo dell’epidemia in Italia. Un quadro – ha aggiunto – che sarà probabilmente diverso regione per regione. Sono otto gli studi sui farmaci anti-Covid-19 al momento approvati dall’Agenzia italiana per il farmaco”.

Attualmente gli esami di laboratorio sugli anticorpi vengono effettuati sulla base di un test cinese, il primo con il certificato CE arrivato in Italia e ora in sperimentazione in varie Ausl, in particolare sui sanitari. Altri test sono stati messi a punto negli Stati Uniti, ma ne esistono ormai circa un centinaio in tutto il mondo. Per questo è così importante operare in modo coordinato tra pubblico e privato, per avere dati omogenei e garantire risultati il più possibile attendibili.

Potrebbe interessarti

Il sindaco Barbieri saluta Ostuni: “perdo un importante punto di riferimento”

PIACENZA – Abbiamo dato ieri la notizia che il Questore Pietro Ostuni lascerà il suo …