Home / Notizie / Cronaca / Caos sulle passeggiate. Allarme di Piacenza e Lombardia: così si allenta la tensione

Caos sulle passeggiate. Allarme di Piacenza e Lombardia: così si allenta la tensione

PIACENZA – I primi timidi risultati sul calo dei ricoveri sono figli del sacrificio dei tanti piacentini che in città e in provincia si sono scrupolosamente attenuti alle restrizioni. Ormai tutti i ricercatori sono concordi nell’affermare che il coronavirus, trasmettendosi ad una velocità enorme, non può essere tenuto sotto controllo se non con il distanziamento sociale e l’isolamento, evitando che le persone si infettino. Ma l’isolamento a cui questa crisi sanitaria ci ha costretto ha un forte impatto anche sui bambini e sugli adolescenti e certi genitori cominciano a rivendicare un’ora d’aria.

Con l’ultima Circolare del Ministero dell’Interno è stato spiegato che in Italia è consentita, come sempre, l’attività motoria necessaria attorno a casa ed è stato aggiunto che è compresa l’attività motoria necessaria per i bambini. La precisazione ha scatenato il caos, soprattutto in Lombardia e a Piacenza.

La provincia di Piacenza è uno dei territori più duramente colpiti dal Coronavirus, e sono in vigore misure più restrittive rispetto al resto del Paese. Così nella giornata di ieri il Sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, il Prefetto Maurizio Falco e tutti i sindaci dei comuni della provincia sono corsi ai ripari, con un appello a continuare a tenere i bambini a casa, segno che la tensione – ormai – inizia ad allentarsi. “La gente non deve illudersi che stia finendo tutto. Questo è l’effetto più sbagliato della confusione che si sta creando”, hanno spiegato.

Il rischio è quello di vanificare gli sforzi fatti fino ad oggi. L’allarme è stato lanciato anche dal governatore Fontana in Lombardia. “Messaggio devastante, servono almeno altri 15 giorni in casa”, ha dichiarato. “In Lombardia non cambierà nulla di quello che c’è nella mia ordinanza, è un errore psicologico, è la dimostrazione che si stanno alzando le difese, che si sta mollando la presa”.

Potrebbe interessarti

Baldino: “ci aspettavamo un incremento dei casi ma non c’è stato”

PIACENZA – Oggi sono 211 i ricoverati per Covid sul territorio piacentino, 22 in terapia …