Home / Notizie / Cronaca / Il primario di Pediatria Biasucci: “bambini a casa. Non vanifichiamo gli sforzi”
Giacomo Biasucci Pediatra Piacenza

Il primario di Pediatria Biasucci: “bambini a casa. Non vanifichiamo gli sforzi”

PIACENZA – Le misure di distanziamento sociale iniziano a dare i primi timidi risultati, nonostante l’alto numero di decessi. In molti stanno chiedendo al Governo di consentire ai bambini e agli anziani di fare una passeggiata, ma questa decisione potrebbe vanificare gli sforzi fatti fino ad oggi. La pensa così anche Giacomo Biasucci, primario di Pediatria all’Ospedale di Piacenza. “Dopo settimane molto dure finalmente, da qualche giorno, stiamo vedendo un piccolo miglioramento con un decremento degli accessi in Pronto Soccorso, ma non possiamo in alcun modo abbassare la guardia con il rischio di vanificare tutti gli sforzi compiuti fino ad oggi”, ha spiegato ai giornalisti. “Mi rendo conto che sia difficile gestire i bambini a casa, bisogna trovare ogni giorno esperienze nuove da condividere ma in questo momento non è opportuno uscire con i piccoli perché bisogna evitare di creare pericolosi assembramenti ci troviamo in una fase ancora troppo delicata”.

La possibilità o meno che si creino piccoli assembramenti sarebbe affidata al buon senso dei cittadini. Ma come è già stato dimostrato, troppe persone faticano a rispettare le restrizioni e sottovalutano il problema. “Lo stesso discorso vale per gli anziani,” ha ribadito il dott. Biasucci, “dobbiamo pazientare ancora un paio di settimane prima di vedere risultati rassicuranti e duraturi”.

Potrebbe interessarti

Baldino: “ci aspettavamo un incremento dei casi ma non c’è stato”

PIACENZA – Oggi sono 211 i ricoverati per Covid sul territorio piacentino, 22 in terapia …