Home / Notizie / Cronaca / Sabato 27 aprile. Terras: un raffinato e solare omaggio alla musica brasiliana

Sabato 27 aprile. Terras: un raffinato e solare omaggio alla musica brasiliana

A fine aprile si prospetta un altro concerto di punta nel calendario del Milestone, il locale di musica rigorosamente dal vivo sito in via Emilia Parmense 27 a Piacenza. Sabato 27 aprile alle ore 22.00 i fratelli Eduardo e Roberto Taufic con Barbara Casini vi porteranno il loro progetto “Terras”, un omaggio alla musica brasiliana, con un’attenzione particolare a quella del Nordest del Brasile. Per questo concerto è previsto l’ingresso con la tessera 2019 (Pc Jazz Club o Anspi che è possibile fare anche sul posto la sera stessa) e il pagamento di un biglietto del costo di 10 euro.

Dopo anni di collaborazioni e live insieme, finalmente il Duo Taufic, composto dai fratelli Eduardo al pianoforte e Roberto alla chitarra, e la più brasiliana delle cantanti italiane, Barbara Casini, si esibiranno in un concerto pieno di colori: tutti quelli della musica popular brasileira che ha dato origine anche alla loro prima collaborazione discografica, dal nome “Terras” appunto. La terra a cui pensano, metafora di tutte le terre del mondo, è in particolare quella del Nordest del Brasile, una vasta area di cultura musicale popolare che, mescolando influenze nordeuropee e africane, ha dato vita a una tradizione ancora oggi molto viva che continua a ispirare compositore e interpreti. Un viaggio attraverso la grande varietà dei ritmi brasiliani come il Samba, la Bossa Nova, lo Choro ed il Baião, attraverso riletture di brani di alcuni tra i più interessanti autori della musica popular brasileira, come Tom Jobim, Edu Lobo, Dorival Caymmi, Gilberto Gil e Chico Buarque.

Barbara Casini, interprete eccezionale da sempre innamorata del Brasile, durante la sua più che trentennale carriera ha collaborato con i più grandi musicisti italiani e stranieri della scena jazzistica (Enrico Rava, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Phil Woods, Lee Konitz) e della musica popolare brasiliana, quali Toninho Horta e Guinga. Ha al suo attivo una ventina di CD a suo nome ed è stata fra i primi a diffondere in Italia la musica del Nordeste, fatta di poesia, allegria, ritmo, danza, ma anche di struggente nostalgia e del racconto del dolore e della fatica di vivere in una terra allo stesso tempo dura e traboccante di bellezza.

Eduardo e Roberto Taufic sono nati in quella terra, la sua anima è la loro anima, e il loro suonare insieme è quella perfetta sintesi di bravura e arte, sintonia, complicità, gioco e fantasia, benefica fluidità anche nei momenti di maggiore virtuosismo tecnico. Celebrati in Brasile, i due fratelli sono ormai noti da anni al pubblico italiano. Roberto vive in Italia dal 1990 e ha collaborato con diversi artisti della scena musicale brasiliana ed europea come Gabriele Mirabassi, Rita Marcotulli, Guinga, Ivan Lins, Maria Pia de Vito, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Rosario Bonaccorso, Gianmaria Testa, Tosca e tanti altri, mentre Eduardo, pianista, compositore e produttore musicale, ha prodotto e arrangiato più di 400 lavori discografici in Brasile e ha collaborato con grandi musicisti brasiliani tra cui la cantante Elza Soares e il chitarrista Ricardo Silveira.

 

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini dalla Cupola del Duomo

I Venerdì Piacentini si chiudono con un altro bagno di folla. E già si pensa al 10° anniversario

Un pubblico di almeno 250.000 visitatori. Un indotto di 7 milioni di euro per il …