Home / Notizie / Cronaca / Traffico di cuccioli di cane, perquisizioni anche a Piacenza

Traffico di cuccioli di cane, perquisizioni anche a Piacenza

Sarebbe un’associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di animali da compagnia l’obiettivo di una serie di indagini e controlli svolti dai carabinieri forestali della Stazione di Reggio Emilia, con il supporto dei colleghi dei Nuclei Investigativi di Piacenza, Ravenna, La Spezia, Grosseto, Monza, e Bergamo, nell’ambito di un’operazione denominata “Crudelia”. Sarebbero state tre le misure cautelari di divieto di dimora ed espatrio eseguite dai militari, mentre altre 11 persone risulterebbero indagate; tra le accuse, a vario titolo, maltrattamento di animali, frode in commercio, falsità in atti, e truffa.

Le indagini si sarebbero concentrate anche su un esercizio commerciale di Piacenza, dedito alla toelettatura ed alla vendita di accessori ed animali vivi. Secondo quanto sarebbe stato fino ad ora diffuso, centinaia di cuccioli di cane di razza sarebbero stati immessi illegalmente sul territorio, per un giro d’affari da 500mila euro all’anno.

Gli animali trafficati clandestinamente sarebbero cuccioli di poche settimane, spesso non svezzati e sprovvisti di microchip, e venduti con documentazioni contraffatte che ne attestano l’origine italiana ed una serie di profilassi e trattamenti vaccinali in realtà mai eseguiti. Il trasporto è spesso eseguito tramite doppi fondi ed ambienti nascosti in camion e mezzi attraverso lunghi tragitti, una pratica che può causare la morte degli animali.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini dalla Cupola del Duomo

I Venerdì Piacentini si chiudono con un altro bagno di folla. E già si pensa al 10° anniversario

Un pubblico di almeno 250.000 visitatori. Un indotto di 7 milioni di euro per il …