Home / Eventi / Presentato a Castel San Giovanni il video su Carlo Scrocchi: “Artista eccellente e conoscitore dell’animo umano”

Presentato a Castel San Giovanni il video su Carlo Scrocchi: “Artista eccellente e conoscitore dell’animo umano”

“Un tributo doveroso a un nostro concittadino che ha fatto dell’arte lo scopo della sua vita”. Così il sindaco di Castel San Giovanni, Lucia Fontana, ha introdotto il video “Carlo Scrocchi, la sua arte immortale”. Un video che ripercorre la vita dell’artista castellano e le sue opere. Un progetto nato per fissare in maniera indelebile la bella e riuscita mostra allestita nel 2018 al teatro Verdi, curata da Jo Nani. Sabato scorso, 23 marzo il cinema Teatro Moderno di Castel San Giovanni ha ospitato la premiere.

Il documentario, disponibile ora in dvd, è stato creato dai videomaker Rino Olivieri e Giuseppe Balduini. Un’iniziativa promossa dalla Pro Loco di Castel San Giovanni, in collaborazione con Info Point Val Tidone e Val Luretta, Avis e il patrocinio del Comune. Fondamentale il contributo di Adriano Azzalin che personalmente ha garantito i fondi per realizzare il progetto.

“Il film segue l’opuscolo che abbiamo realizzato e che contiene la maggior pare dei dipinti esposti durante la mostra – commenta Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco di Castel San Giovanni – il dvd sarà distribuito a fronte di una piccola donazione destinata ad Avis”.

“La mostra organizzata da Jo Nani è stata un’iniziativa riuscita – spiega Balduini – e noi abbiamo voluto dare il nostro contributo per fissarla nel tempo, una volta terminata l’esposizione. Già in passato avevamo collaborato con la dottoressa Nani per un video dedicato alla Collegiata di San Giovanni”.

“Il filmato racconta la vita di Scrocchi, partendo da quando insegnava all’Istituto Gazzola di Piacenza fino alle sue ultime opere – racconta Olivieri – noi siamo amatori e a tal proposito dobbiamo ringraziare il Cineclub ‘Giulio Cattivelli’ di Piacenza che ci ha fornito validi consigli e l’attrezzatura necessaria per la realizzazione”.

“Il Cineclub realizza da anni progetti cinematografici mirati a valorizzare il patrimonio culturale del Piacentino. Questo è il primo di tre documentari che stanno per uscire. Il prossimo sarà dedicato alla Galleria Ricci Oddi. Scrocchi era un artista eccellente e quindi abbiamo accettato molto volentieri di appoggiare questo progetto” spiega Giuseppe Curallo, presidente del Cineclub di Piacenza.

L’assessore alla Cultura, nonché vicepresidente della Provincia, Valentina Stragliati, ha voluto ringraziare la comunità castellana: “Tutti noi abbiamo in casa almeno un dipinto di Scrocchi. E’ stato emozionante vedere la collaborazione di tutti per la buona riuscita della mostra allestita l’anno scorso. Ognuno ha contribuito mettendo a disposizione la propria opera, con la sola intenzione di rendere omaggio a un nostro concittadino”.

Prima della proiezione conoscenti e familiari hanno raccontato Carlo Scrocchi. Non solo l’artista, ma anche l’uomo. “Carlo non era sono un pittore di talento, era un profondo conoscitore dell’animo umano. Avrebbe potuto raggiungere un successo molto più ampio, ma ha sempre dato la precedenza alla propria famiglia”.

Potrebbe interessarti

Ponte di Pievetta. Ennesimo camion rimane incastrato durante il passaggio

Piacenza. Non è ancora passato un mese dall’ultimo episodio affine: un altro camion proveniente dalla …