Home / Notizie / Cronaca / Domenica 31 marzo. Finalmente al Piacenza Jazz Fest la star del saxofono jazz Chris Potter

Domenica 31 marzo. Finalmente al Piacenza Jazz Fest la star del saxofono jazz Chris Potter

Dopo più di un mese di grandi nomi, tra i più grandi attualmente in circolazione sulla scena internazionale, il Piacenza Jazz Fest non smette di stupire e continua a sfoderare un asso dopo l’altro. Stavolta tocca a uno dei musicisti più ammirati e influenti della sua generazione, uno che vanta innumerevoli tentativi di imitazione: Chris Potter suonerà in quartetto domenica 31 marzo alle ore 18.00 con un progetto tutto nuovo e per questo ancora più interessante, un album freschissimo di stampa intitolato “Circuits”, in quel gioiello che è il Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda (PC). I biglietti per poter ascoltare questo mito del Jazz mondiale sono acquistabili nei pomeriggi feriali dalle 15.00 alle 19.30 presso la sede del Piacenza Jazz Club, il sabato mattina dalle 10.30 alle 12.30 presso il negozio Alphaville di Piacenza, oppure online sul sito www.diyticket.it o nelle ricevitorie Sisal di tutta Italia.

Per iniziare col piede giusto la giornata la kermesse piacentina propone un secondo Brunch domenicale a suon di Jazz. Stavolta la location dove iniziare in maniera rilassata e rilassante la giornata, tra musica e cibo assai sfizioso, è il Dubliners Irish Pub, in compagnia della Famiglia Turchetti, quartetto che fa dello Swing un’arte (prenotazione fortemente consigliata direttamente presso il locale al 320/2827656).

Da ormai più di due decenni, la creatività illimitata di Chris Potter, il suo virtuosismo disinvolto e il suo vibrante senso per lo Swing hanno entusiasmato critici, musicisti e fan, che lo acclamano come uno dei più influenti saxofonisti e innovatori attualmente in circolazione. Potter si è distinto fin da giovanissimo sulla scena internazionale per una creatività senza limiti, un virtuosismo del tutto naturale e un’intensa capacità improvvisativa; per questo viene ascoltato con uguale ammirazione tanto dai cultori della tradizione, quanto dagli amanti delle ricerche contemporanee. Il saxofonista ha affrontato questo suo ultimo lavoro come una svolta, un cambio di direzione per la sua musica che non vuole sia vincolata da convenzioni e ha per questo voluto al suo fianco nuovi e talentuosi musicisti. Insieme a lui sul palco un Craig Taborn in stato di grazia al pianoforte, già ascoltato poche settimane fa al Teatro President con Dan Weiss, in una situazione completamente diversa, è un musicista già affermato, molto apprezzato anche come solista, che sta emergendo anche presso il grande pubblico grazie a numerose collaborazioni di prestigio. Completano il gruppo il batterista Justin Brown, che ha avuto modo di distinguersi nel vivace panorama dei giovani jazzisti statunitensi e l’eccellente bassista Tim Lefebvre.

I Jazz Brunch piacciono tanto perché riescono a combinare gustose proposte culinarie con gran bella musica jazz. Nel caso di domenica 31 al Dubliners di via S. Siro (PC), la ricetta vincente sarà una riuscita miscela di “swing padano”, particolarmente adatto ad accompagnare momenti leggeri e conviviali, pur senza perdere di eleganza e contenuti. La “Famiglia Turchetti” è una formazione storica cremonese che coniuga in maniera informale lo spirito del Jazz all’amore per le ballate tradizionali. Il leader è Fabio Turchetti, che ha anche composto la maggior parte della musica suonata dal quartetto in un arco di tempo che va dal 1989 al 2004. In questi anni Turchetti ha pubblicato ben sei album come cantautore con varie etichette tra cui la Sony, suonando anche il bandoneon e l’organetto in Argentina e in diverse parti del mondo, collaborando con musicisti di alto profilo su progetti creativi, ma sempre collegati saldamente alla musica folk e latina. Lo stile della band è un jazz italiano con molte venature latine. Ad accompagnare Fabio, che canta e suona la chitarra, saranno Fabio Morabito alla chitarra, Enzo Frassi al contrabbasso e Davide Bussoleni alla batteria.

 

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.piacenzajazzfest.it o visitare la pagina Facebook del festival www.facebook.it/piacenzajazzfest. Per contatti si può scrivere alla mail a biglietti@piacenzajazzclub.it oppure telefonare allo 0523.579034 – 366.5373201

Potrebbe interessarti

Tre chili e mezzo di cocaina nel doppio fondo dell’armadio. Arrestato 28enne

Piacenza. È stato condotto al carcere delle Novate il 28ene albanese arrestato in seguito ad …