Home / Notizie / Cronaca / Omicidio di viale Dante. Condannato a 30 anni il marito della vittima

Omicidio di viale Dante. Condannato a 30 anni il marito della vittima

Piacenza. Dovrà scontare una pena di 30 anni di reclusione il 57enne albanese accusato di avere ucciso a coltellate la moglie, una 52enne sua connazionale. I fatti si sono svolti lo scorso 27 maggio 2018, nell’abitazione di viale Dante nella quale i coniugi vivevano insieme ai figli; in seguito ad una violenta lite, il figlio 17enne della coppia avrebbe trovato la madre in un lago di sangue, mentre il 57enne si sarebbe prima allontanato per poi costituirsi alla caserma dei Carabinieri.

La sentenza giunge al termine del processo svolto con rito abbreviato, che prevede uno sconto di un terzo della pena: per il 57enne il pubblico ministero Antonio Colonna avrebbe richiesto l’ergastolo. Inoltre ai figli è stato riconosciuto un risarcimento di 250mila euro, mentre il Comune, costituitosi parte civile, ha ottenuto una provvisionale di 10mila euro.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini dalla Cupola del Duomo

I Venerdì Piacentini si chiudono con un altro bagno di folla. E già si pensa al 10° anniversario

Un pubblico di almeno 250.000 visitatori. Un indotto di 7 milioni di euro per il …