Home / Notizie / Cronaca / Maxi controlli dei carabinieri nel piacentino. Tre gli arresti, cinque le denunce

Maxi controlli dei carabinieri nel piacentino. Tre gli arresti, cinque le denunce

Piacenza. È di tre arresti, cinque denunce, ed otto segnalazioni di assuntori di stupefacenti il bilancio dei servizi straordinari di controllo del territorio svolti dai Carabinieri della Compagnia di Piacenza nel corso della giornata di ieri, mercoledì 6 febbraio, volti alla prevenzione e repressione dei reati. I servizi, oltre alla zona della città di Piacenza, si sono svolti nei comuni di Rottofreno, Sarmato, Castel San Giovanni, Agazzano, Borgonovo V.T., Pianello V.T., e San Giorgio P.no, e si sono protratti nel pomeriggio, nella serata, e nel corso della nottata.

I controlli in particolare si sono concentrati sulla prevenzione di reati contro il patrimonio, oltre a controlli mirati sulle strade. Sarebbero in totale un centinaio i veicoli ed oltre 130 le persone sottoposte a tali controlli. Sono stati sequestrati circa 30 grammi di hashish, 120 grammi di marijuana, e 3 grammi di cocaina, oltre a due spinelli.

In particolare, un 39enne pregiudicato e residente a Rottofreno dovrà rispondere delle accuse di resistenza a pubblico ufficiale, detenzione a uso personale di sostanze, e guida in stato di alterazione psicofisica, dopo che l’uomo avrebbe rifiutato di fermarsi all’alt dei militari; avrebbe avuto addosso tracce residue di una dose di cocaina, ed è stato denunciato. È stato invece posto agli arresti domiciliari un 22enne tunisino pregiudicato, arrestato con l’accusa di evasione dopo che sarebbe stato sorpreso in via Marinai d’Italia, un caso analogo a quello di un 23enne marocchino, che sarebbe sorpreso di rientro dopo l’orario consentito.

È di estorsione l’accusa per un 30enne magrebino, pregiudicato e residente in città, che avrebbe tentato di costringere un 26enne piacentino a consegnargli del denaro, minacciandolo. Dovranno quindi rispondere delle accuse di truffa una 30enne della provincia di Lucca, che si sarebbe volatilizzata dopo il pagamento di un acconto per un’automobile in vendita online da parte di un giovane piacentino, e di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 22enne piacentino, nella cui abitazione sarebbero stati rinvenuti circa 80 grammi di marijuana, oltre a materiale per il confezionamento delle dosi e ad un bilancino di precisione. Arrestato, infine, un 33enne senegalese senza fissa dimora, che sarebbe stato sorpreso dai militari nell’atto di cedere marijuana ad un altro individuo, a sua volta segnalato come assuntore.

Potrebbe interessarti

Borgonovo. Scontro tra auto e moto, rimane ferito un motociclista

Borgonovo (Piacenza). Incidente intorno alle 8:00 della mattinata di oggi, venerdì 15 febbraio, a Borgonovo, …

Lascia un commento