Home / Notizie / Cronaca / Detentori di armi. Obbligo di certificato medico. Solo a Piacenza sono 13mila

Detentori di armi. Obbligo di certificato medico. Solo a Piacenza sono 13mila

Piacenza. Dovranno essere dotati di un apposito certificato di idoneità psicofisica i detentori di armi: così prevede il Decreto Legislativo del 10/08/2018, n. 104. A partire dal 14 settembre scorso tutti i detentori di armi (circa 13mila nel comune di Piacenza), eccetto i titolari di licenza di porto d’armi in corso di validità, saranno tenuti a produrre un certificato anamnestico rilasciato dal loro medico di famiglia, dal settore medico-legale dell’Azienda Sanitaria Locale, e dalle strutture sanitarie militari, della polizia di stato, e dei vigili del fuoco, come indicato all’articolo 35 comma 7 del Tulps.

Tale certificazione dovrà essere consegnata ogni 5 anni all’ufficio di polizia o alla stazione di carabinieri in cui il cittadino ha denunciato l’arma detenuta. Nei casi in cui il detentore sia titolare di licenza di porto d’armi, l’obbligo di presentazione della certificazione decorre dalla scadenza della licenza, se non rinnovata; licenza che, nel caso di porto di fucile, sarà valida per cinque anni, invece di sei come precedentemente previsto.

La mancata presentazione del certificato entro il 13 settembre 2019 potrà comportare il ritiro delle armi.

Potrebbe interessarti

Musica ad alto volume nel locale, titolare dà in escandescenze: “Chiamo Barbara D’Urso”

Piacenza. Sarà processata per direttissima la titolare di un bar della zona di viale Dante, …

Lascia un commento