Home / Notizie / Cronaca / Violenza dopo la chiusura del bar. Fermato a Milano un 34enne

Violenza dopo la chiusura del bar. Fermato a Milano un 34enne

Piacenza. Dovrà rispondere delle accuse di violenza sessuale, sequestro di persona, rapina ed evasione un operaio 34enne di origini romene, fermato a Milano e sospettato di aver violentato una 40enne di origini cinesi, proprietaria di un bar di viale Dante. La donna sarebbe stata aggredita mentre chiudeva il locale, tra la mezzanotte e l’una di notte, e sarebbe stata legata ed immobilizzata con un grembiule e nastro adesivo, prima di subire violenza.

Intorno alle quattro sarebbe riuscita a liberarsi per poi chiedere aiuto, e lo sconosciuto aggressore si sarebbe dileguato, portando però con sé i soldi della cassa del bar; avrebbe anche cercato di scassinare i videopoker. I militari dell’Arma hanno raccolto la testimonianza della vittima, che è stata sottoposta a cure mediche ed ha ricevuto una prognosi di 20 giorni.

Il 34enne fermato, pregiudicato e in detenzione domiciliare con permesso di uscire per lavorare durante il giorno, si sarebbe licenziato da lavoro poche ore dopo l’accaduto, per poi allontanarsi da Piacenza; è stato fermato a Milano in zona Forlanini.

Potrebbe interessarti

Placche dell’Alzheimer distrutte con luci e suoni. Nei topi recuperate le funzioni cognitive perdute

Placche responsabili dell’Alzheimer distrutte grazie a luci e suoni: è il risultato della ricerca svolta …