Home / Notizie / Cronaca / Confcommercio. Delegazione piacentina a Roma per l’assemblea generale

Confcommercio. Delegazione piacentina a Roma per l’assemblea generale

Una delegazione piacentina dell’Unione Commercianti Piacenza ha partecipato all’Assemblea annuale della Confcommercio Imprese per l’Italia che si è svolta a Roma ieri presso l’Auditorium di Via Conciliazione .
I lavori assembleari sono stati aperti dalla relazione del Presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli che ha evidenziato come il filo conduttore dell’azione sindacale degli imprenditori del Terziario sia individuabile nella centralità delle persone, intese come imprenditori, come cittadini e come protagonisti del nostro Paese.
Sangalli nel suo intervento ha sottolineato come la votazione del 4 marzo u.s. ha rappresentato uno spartiacque ed abbia avviato una azione di cambiamento.
Proprio cogliendo il disagio economico e sociale il nuovo Governo sembrerebbe candidarsi, per Sangalli, a dare risposte concrete e non basate su azioni retoriche.
Il Presidente Sangalli ha altresì richiamato l’importanza del ruolo dei corpi intermedi che oggi ancor di più debbono rappresentare in modo stabile e diffusi le persone e le imprese dentro le città e dentro i territori.
Occorre perciò per Sangalli ricordare l’importanza del “ ceto medio “ che per tanti anni è stato il punto di riferimento economico e sociale e che oggi rischia di scomparire se non ben tutelato nei suoi diritti e nelle sue legittime aspettative.
Passando alla situazione italiana Sangalli ha affermato che l’Italia è vulnerabile e coraggiosa al tempo stesso:vulnerabile per il suo alto livello di debito pubblico, per la sua pressione fiscale, per l’eccesso di burocrazia, tutti elementi che rischiano seriamente di strozzarla e di strozzare la tenue ripresa economica.
Da qui l’auspicio del Presidente Sangalli che la nostra economia ritorni a crescere ai ritmi da tempi dimenticati, cercando di ricucire le distanze che spesso il Mezzogiorno evidenzia dal resto del territorio nazionale.
Quindi un augurio di buon lavoro al nuovo Governo Conte è stato espresso dal Presidente di Confcommercio condividendo il contratto di governo ed affermando che anche la Confcommercio ha un contratto che racchiude la necessità di cresci ta dell’economia è riassumibile in tre punti fondamentali:
lavoro, tasse, infrastrutture e innovazione.
Passaggio focale del Presidente Sangalli è stato quello riservato all’IVA dove ha ribadito la contrarietà della sua confederazione ad un aumento dell’aliquota, ma soprattutto sul fatto che sull’IVA non si tratta!
Particolare consenso dell’Assemblea nutrita è composta ha avuto l’affermazione/ proposta di Sangalli di una “local tax” che unisca le tassazioni locali rappresentate dall’Imu, dalla Tari e dalla Tasi.
In chiusura del suo intervento il Presidente Sangalli ha rivendicato il ruolo popolare della Confcommercio definendola il cuore e la passione dei suoi imprenditori, liberi e forti, evidenziando una Italia responsabile che chiede a se stessa ogni giorno più capacità, più tenacia e più passione.
È seguito poi l’intervento del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio che si è detto particolarmente onorato e felice di fare la sua prima uscita ad un Assemblea di categorie quale la Confcommercio rappresenta.
Nel merito delle dichiarazioni del Ministro Di Maio è emersa la volontà di questo Governo di procedere verso una vera semplificazione ed uno snellimento della burocrazia puntando ad uno sfoltimento delle troppe egli che ingessano l’operatività concreta delle imprese, soprattutto delle più piccole e meno strutturate.
Sulla questione IVA il Ministro Di Maio ha garantito all’attenta platea che non ci sarà nessuno aumento dell’imposta.
Ultimo argomento trattato dal neo Ministro ha riguardato il rapporto della nostra nazione con il contesto Europa evidenziando come questo Governo appena insediatosi non vuole andare in continuo scontro ma non è neppure disponibile a restare in silenzio su eventuali provvedimenti che non possiamo condividere perché danneggiano la nostra politica economica e sociale ( emigrazione, Made in Italy, ecc. ).
La delegazione era guidata dal Presidente dell’Unione Commercianti Raffaele Chiappa, dal Direttore Giovanni Struzzola, dai Vice Presidenti Alessandra Tampellini ed Antonio Resmini, dai consiglieri Giampaolo Aspetti, Vittorio Colla, Enrico Corsi, Paola Dalladonna, Eugenia Maserati,Diego Rossetti, Mario Zaffignani, Nicola Bellotti, nonché dai collaboratori dell’Unione Commercianti Alberto Malvicini ed Ernesto Torretta e dal Consulente dell’ATS La Baia di San Sisto Marcello Spigaroli.

Potrebbe interessarti

Villanova. Auto finisce nelle acque del Po. Automobilista si salva uscendo dal tettuccio

Villanova (Piacenza). È fortunatamente riuscito a salvarsi l’automobilista moldavo di 36 anni che, intorno alle …