Home / Notizie / Cronaca / Furti in abitazioni. Porte aperte con la plastica di una bottiglia di shampoo

Furti in abitazioni. Porte aperte con la plastica di una bottiglia di shampoo

Piacenza. Dovranno rispondere dell’accusa di tentato furto aggravato due giovani provenienti da un campo nomadi del torinese, un 16enne ed una 20enne, entrambi con precedenti. Come già recentemente accaduto in via Tempio, sarebbe stato rinvenuto un pezzo di plastica, in questo caso proveniente da una bottiglia di shampoo, utilizzabile per forzare la porta di un’abitazione ed introdursi all’interno.

Una residente di via Scoto avrebbe notato i due giovanissimi introdursi nel condominio per poi uscire pochissimo dopo, e proseguire in direzione di via Leonardo. La ragazza avrebbe agito in maniera sospetta, fingendo di attardarsi ad allacciarsi le scarpe, forse nel tentativo di controllare l’apertura di alcuni cancelli. Sul posto è stato perciò richiesto l’intervento di una volante della polizia.

Gli agenti avrebbero fermato la coppia, ed in seguito a controlli la ragazza sarebbe risultata essere in possesso di una torcia, guanti e due grossi cacciaviti, mentre il ragazzo avrebbe avuto nel giubbotto un pezzo di plastica ricavato da una confezione di shampoo, ed utilizzabile come un passepartout per forzare porte senza lasciare segni di effrazione. Per entrambi è scattata la denuncia, ed il minorenne è stato affidato ai servizi sociali, in quanto non sarebbe stato possibile contattarne i genitori.

Potrebbe interessarti

Settima. Lupa investita lungo la strada Statale 45

Piacenza. Sarebbe morto sul colpo l’animale, poi identificato come un lupo, rimasto investito lungo la …