Home / Eventi / Domenica 11 marzo. Giuliano Ligabue chiude in bellezza “Jazz al centro – aperitivo swing”

Domenica 11 marzo. Giuliano Ligabue chiude in bellezza “Jazz al centro – aperitivo swing”

 

Il chitarrista piacentino Giuliano Ligabue si presenterà insieme alla sua Swing Band con cui ripercorrerà e rinverdirà gli sfarzi della musica che ha sempre amato e che interpreta magistralmente con la sua voce da crooner, scelta tra le perle del repertorio classico americano e presentate sotto una nuova veste grazie agli arrangiamenti originali.

La Swing Band è un progetto che nasce da un’idea di Giuliano Ligabue, cantante, chitarrista e arrangiatore, straordinario interprete dei classici dell’American Songbook, autentico talento emerso dal recente panorama jazzistico italiano. Sul palco si esibiranno ben otto elementi, musicisti di altissimo livello, a ricreare le suggestioni sonore delle grandi orchestre che hanno accompagnato dapprima nomi del calibro di Frank Sinatra, Tony Bennett, Nat King Cole, fino ai giorni nostri con quelli di Diana Krall, Michael Bublé e Harry Connick Jr. Dalla passione per il repertorio che da sempre ascolta, ama e propone nei suoi live, Giuliano Ligabue avverte dapprima il desiderio e poi la necessità di confrontarsi con nuove sonorità e decide quindi di aggiungere una sezione di ben quattro fiati a una solida sezione ritmica. Ad accompagnare Giuliano Ligabue alla voce e chitarra ci saranno per i fiati Gianni Satta alla tromba, Alessandro Bertozzi al sax contralto, Andrea Zermani al sax tenore e Cristiano Boschesi al trombone, per la sezione ritmica al pianoforte ci sarà Stefano Caniato, al basso Michele Mazzoni e alla batteria Jordi Tagliaferri.

Il workshop che quest’anno si terrà alla Milestone School of Music, ha per titolo “Il basso elettrico oggi” e sarà a cura di Lorenzo Poli, uno dei bassisti più stimati e richiesti della musica italiana, che nel corso della sua carriera ha solcato tutti i palchi più importanti della nostra penisola, da quello del Festival di Sanremo a quello del concertone del Primo Maggio a Roma, suonando con grandi nomi della musica pop, ma con una bagaglio di esperienze in svariati generi, tra cui il Jazz e il Rock. Il workshop, della durata di otto ore, toccherà tutte le tematiche legate al mondo del basso elettrico contemporaneo, con particolare attenzione al mondo del pop-rock, secondo quelle che sono le esperienze professionali di Poli in sala di registrazione, live, orchestra e in contesto televisivo. Il modulo di iscrizione per i partecipanti attivi, ovvero coloro che possono presentarsi muniti di strumento personale per esercitazioni di tecnica e performance e che riceveranno un attestato di partecipazione, è scaricabile sul sito www.piacenzajazzclub.it, l’iscrizione ha un costo di 25 euro (20 euro per gli allievi MSOM e Conservatorio “Nicolini”). Prevista la possibilità di partecipazione anche per degli uditori, che potranno assistere senza limitazioni di numero; per loro l’ingresso sarà libero e non necessiterà d’iscrizione.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini. Festival possibile grazie a partner ed espositori

PIACENZA – Si è chiusa con numeri record l’ottava edizione del festival Venerdì Piacentini, uno …