Home / Notizie / Cronaca / Cinque lavoratori in nero. Maxi multa per un ristorante in Val Tidone

Cinque lavoratori in nero. Maxi multa per un ristorante in Val Tidone

Avrebbero portato alla scoperta di cinque lavoratori in nero le attività investigative delle Fiamme Gialle di Piacenza in contrasto al lavoro in nero e irregolare. In seguito ad un’ispezione dei militari della Guardia di Finanza di Castel San Giovanni nei confronti di una società di ristorazione della Val Tidone, sarebbero stati identificati due soci e sei lavoratori, cinque dei quali non sarebbero stati vincolati da rapporti contrattuali o comunicazioni preventive al centro per l’impiego.

Essendo perciò stato così superato il 20% totale degli occupati presenti sul posto di lavoro al momento dell’intervento, è stato interessato l’Ispettorato Nazionale del Lavoro competente all’emissione di un provvedimento ospensivo dell’attività. Maxi sanzione inoltre per il ristorante, che secondo le normative vigenti andrebbe da un minimo di 1500 ad un massimo di 9mila euro per ciascun lavoratore in nero.

In seguito al controllo, l’impreditore avrebbe provveduto ad avviare le procedure di regolarizzazione delle posizioni di tutti e cinque i dipendenti irregolari, assumendoli.

Potrebbe interessarti

Auto sbanda ed abbatte un cartello stradale. Scatta la denuncia per guida in stato di ebbrezza

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di guida in stato di ebbrezza un 20enne di Podenzano che, …