Home / Notizie / Cronaca / Pontenure. Pastore arrestato con l’accusa di tentata estorsione
fucile

Pontenure. Pastore arrestato con l’accusa di tentata estorsione

Dovrà rispondere dell’accusa di tentata estorsione il pastore 67enne di Campobello di Mazara (Trapani), che, in seguito alla notifica di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, è stato arrestato dai carabinieri a Pontenure e condotto alle Novate. Secondo quanto diffuso, nei mesi di settembre ed ottobre 2017 l’uomo si sarebbe recato da due imprenditori olivicoli di Castelvetrano, per chiedere loro la somma di 30mila euro.

Le due vittime si sarebbero tuttavia rifiutate di consegnare il denaro richiesto. Nella notte del 29 ottobre 2017, contro le automobili dei due imprenditori, in sosta di fronte alle rispettive attività, sarebbero stati esplosi colpi di fucile calibro 12 a distanza di quaranta minuti gli uni dagli altri.

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …

Lascia un commento