Home / Notizie / Musica / Milestone. Tra i gruppi del “Concorso Bettinardi” sul podio i Teik Chu e i TMB Trio
vincitori

Milestone. Tra i gruppi del “Concorso Bettinardi” sul podio i Teik Chu e i TMB Trio

Al Milestone sabato 20 gennaio la finale dei Gruppi ha decretato i due vincitori del 2018. Notevole la qualità delle proposte artistiche in gara quest’anno.

Sono i TMB Trio da Treviso e i Teik Chu da Lonigo, in provincia di Vicenza i vincitori per la categoria Gruppi del Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” per Nuovi Talenti del Jazz italiano. Sabato 20 gennaio si è svolta la finale al Milestone di Piacenza della sezione gruppi del concorso alla sua quindicesima edizione organizzato dall’associazione culturale Piacenza Jazz Club, con il sostegno determinante della Fondazione di Piacenza e Vigevano e con il supporto di Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy.

Molto alto il livello di tutti i musicisti presenti e di alto livello tutte le performance della serata, tanto che la giuria di esperti ha ammesso di aver faticato ad accordarsi sul verdetto che è parso arduo da raggiungere. Si può ipotizzare che oltre alle doti tecniche il gruppo dei Teik Chu abbia convinto anche per l’ardita e assai inusuale formazione, composta da due sax tenoristi e due batteristi. Anche i brani che hanno presentato, per nulla facili, sono risultati ben calibrati riuscendo a essere così pienamente convincenti. Si trattava di “Bye-Ya” di Thelonius Monk, “Such Sweet Thunder” tratto dal lavoro del “Duca” Ellington basato sull’opera di Shakespeare, e la brillante “Perugia” composta da Gil Goldstein, ultimo braccio destro di Gil Evans. Dei TMB Trio ha convinto soprattutto il livello di sicurezza con cui sono riusciti a tenere testa a una scaletta niente affatto semplice. Per sé infatti avevano scelto di interpretare due standard del livello di “’Round Midnight”, uno dei più eseguiti in assoluto ma di non semplice esecuzione, composto da Monk e lo spericolato “Countdown” di John Coltrane (eseguito per l’occasione in un tempo inusuale e difficoltoso come 9/4) oltre a un interessante brano composto dal saxofonista del gruppo Tommaso Troncon dal titolo “Ceci n’est pas un blues”.

Secondo il pubblico, che si è espresso tramite una votazione, invece l’esibizione migliore è stata quella degli Ergio Valente Trio, provenienti da Mondragone, in provincia di Caserta. Hanno convinto quasi la metà del pubblico presente con ben due brani di loro composizione, “The Starter” e “Ritratto”, oltre alla loro versione di “If I Were A Bell”, di Frank Loesser, composta nel 1950 per il musical di Broadway “Guys and Doll”, diventato anche un film. I ragazzi casertani hanno ricevuto una targa in ricordo della serata e di questo riconoscimento popolare.

Gli altri due gruppi verranno premiati domenica 25 marzo alle 18.00 presso lo Spazio Rotative in occasione del Galà di premiazione che coincide anche con l’ultima serata del Piacenza Jazz Fest, la manifestazione a cui il concorso è collegato. Solo in quell’occasione verrà svelata la classifica e quindi si saprà chi di loro è arrivato al primo posto, aggiudicandosi oltre al cospicuo premio in denaro anche l’ingaggio per un concerto in cartellone nell’edizione 2019 del festival, e chi al secondo.

I gruppi in lizza ammessi alla finale erano cinque e a valutarli c’era un gruppo di giurati d’eccezione: un protagonista del Jazz italiano come il saxofonista Tino Tracanna presiedeva la giuria, in cui sedevano anche il maestro piacentino Giuseppe Parmigiani, l’esperto di musica afroamericana Jody Borea, il critico musicale Aldo Gianolio, il presidente del Piacenza Jazz Club e saxofonista Gianni Azzali e i giornalisti Pietro Corvi e Paolo Menzani.

L’organizzazione si complimenta con tutti i finalisti per l’alto livello di preparazione e di performance, che hanno consentito anche quest’anno di ascoltare ottimi progetti e musicisti.

Per il “Bettinardi 2018” rimane ancora da disputare la finale dell’ultima sezione, quella dei Cantanti, che si terrà sempre al Milestone domenica 28 gennaio alle ore 17.30.

Potrebbe interessarti

tommyknockers

“Le Creature del Buio”. Dopo It tornano al cinema le opere di Stephen King

Sarà la Universal Pictures a produrre l’adattamento cinematografico del romanzo fantascientifico “Le Creature del Buio” …