Home / Notizie / Cronaca / Omicidio via IV Novembre. Svolta l’autopsia. Il presunto responsabile si chiude nel silenzio
coltello

Omicidio via IV Novembre. Svolta l’autopsia. Il presunto responsabile si chiude nel silenzio

Piacenza. Si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere il 26enne indagato per l’omicidio del 31enne Ervin Tola, nel corso della serata di venerdì 29 dicembre, di fronte ad un bar di via IV Novembre. Secondo quanto deciso dal giudice Adele Savastano, il giovane rimarrà in carcere, dopo l’udienza di convalida svoltasi nella mattinata di lunedì 1 gennaio nel corso della quale il 26enne non avrebbe fatto dichiarazioni.

Il giovane sarebbe accusato, oltre che di omicidio volontario, di rissa e porto abusivo di arma atta a offendere, anche se l’arma utilizzata per colpire la vittima non sarebbe ancora stata rinvenuta, ed il presunto responsabile avrebbe inizialmente negato di esserne stato in possesso.

Non si esclude inoltre il coinvolgimento di terzi nella lite che avrebbe preceduto la morte della vittima: quest’ultima sarebbe stata colpita da tre fendenti di arma da taglio, uno dei quali sarebbe stato fatale, secondo quanto emerso dall’autopsia.

Potrebbe interessarti

gioco

Scoperta l’area del cervello che controlla l’amore per il rischio e il gioco d’azzardo

Si chiama il nucleo subtalamico, ed è la struttura che si nasconde dietro alla presa …