Home / Notizie / Cronaca / Furti di identità per fare acquisti. Sono 38 le vittime a Piacenza nel primo semestre 2017

Furti di identità per fare acquisti. Sono 38 le vittime a Piacenza nel primo semestre 2017

Piacenza. Sarebbero 38 i cittadini piacentini vittima di frode creditizia nella prima metà del 2017, un furto d’identità da parte di ignoti; le identità sarebbero poi riutilizzate allo scopo di effettuare acquisti od ottenere crediti a nome di altre persone. I dati sono stati diffusi dall’ultima edizione dell’Osservatorio CRIF sui Furti di Identità e le Frodi Creditizie: solo in Emilia-Romagna sarebbero 588 i casi registrati nel primo semestre 2017, su un totale di circa 11mila, portando la nostra regione al 6° posto della graduatoria nazionale.

Il maggior numero di frodi si sarebbe registrato a Modena (102 casi), seguite da Bologna (99 casi) e Reggio Emilia (90 casi). La maggior parte delle vittime sarebbero uomini, in fasce di età medio-bassa, e spesso il documento oggetto della frode creditizia è la carta d’identità.

L’importo medio delle frodi sarebbe risultato essere pari a 7047 euro, per un valore complessivo che si aggirerebbe intorno agli 80 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

Caorso. In giro per la strada con un coltello in mano. Fermato dai carabinieri

Caorso (Piacenza). Dovrà rispondere dell’accusa di porto abusivo di oggetti atti a offendere un 40enne …