Home / Notizie / Cronaca / Arrestate due insegnanti di una scuola elementare accusate di maltrattamenti sugli alunni
scuola

Arrestate due insegnanti di una scuola elementare accusate di maltrattamenti sugli alunni

Piacenza. Si trovano al momento agli arresti domiciliari due docenti di 45 e 58 anni, arrestate dagli agenti della Polizia Municipale con l’accusa di maltrattamenti sugli scolari. Gli accertamenti erano partiti a inizio ottobre, su segnalazione della direttrice scolastica di una scuola elementare, a sua volta allertata dal racconto di un’insegnante di sostegno: l’insegnante avrebbe riferito di alcuni comportamenti preoccupanti da parte delle due docenti nei confronti di un piccolo da lei assistito.

La segnalazione ha subito fatto scattare accertamenti sotto forma di intercettazioni audio-video all’interno dell’aula nella quale le due docenti insegnavano, con la collaborazione della dirigente scolastica: intercettazioni che, secondo quanto avrebbe affermato il sostituto procuratore Colonna, “hanno confermato le dichiarazioni”. “In un caso uno scolaro veniva deriso perché non era in grado di fare quanto richiesto dalla maestra, che a quel punto prendeva un ciuccio e cercava di metterglielo in bocca a forza, tra le risate degli altri compagni”, avrebbe spiegato il sostituto procuratore.

Secondo quanto fino ad ora diffuso sarebbero emersi dai filmati comportamenti umilianti e urla quotidiane nei confronti di alcuni alunni di una classe terza, ed addirittura in un’occasione uno studente sarebbe stato colpito da schiaffi, mentre in un altro caso un’insegnante avrebbe afferrato per lo zainetto un bambino facendolo cadere a terra. L’intervento degli agenti è avvenuto nel corso della giornata di venerdì 10 novembre, quando una delle due insegnanti sarebbe stata vista afferrare per il mento uno degli scolari e sollevarlo.

Proseguono le indagini, nel tentativo di ricostruire quanto accaduto non solo negli scorsi mesi, ma anche negli anni precedenti. Nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto la 58enne si sarebbe avvalsa della facoltà di non rispondere, mentre la 45enne avrebbe affermato di non essersi resa conto della gravità della situazione.

Potrebbe interessarti

cane

Cane messo in salvo da due escursionisti sui monti tra Val Nure e Val d’Aveto

Si chiama Birba il segugio messo in salvo grazie all’intervento di due giovani escursionisti, che …

Lascia un commento