Home / Notizie / Shelley porta l’horror in rete. Su Twitter l’intelligenza artificiale inventa storie dell’orrore

Shelley porta l’horror in rete. Su Twitter l’intelligenza artificiale inventa storie dell’orrore

Anche la tecnologia si mette in campo per festeggiare Halloween: si chiama Shelley, in onore della scrittrice Mary Shelley (autrice del romanzo Frankenstein), l’intelligenza artificiale messa a punto nel MediaLab del Mit (Massachussetts Institute of Technology), che tramite un algoritmo di apprendimento online può imparare dalle risposte degli utenti per inventarsi storie sempre più spaventose.

L’intelligenza artificiale parte con un “addestramento” ottenuto leggendo ed immagazzinando oltre 140mila racconti dell’orrore, e, tweet dopo tweet, interagisce con gli umani per scriverne di nuovi; è possibile comunicare con l’account @shelley tramite l’hashtag #yourturn, ed ogni ora l’IA propone un nuovo incipit per una storia dell’orrore.

Potrebbe interessarti

A nove anni dal furto, ritrovate due opere d’arte rubate da una chiesa

Alseno (Piacenza). Erano state sottratte ben nove anni fa le due opere d’arte recuperate al …