Home / Notizie / Cronaca / TorrePresidente. Marcia sul consiglio comunale di Piacenza
torre-rilascia-intervista

TorrePresidente. Marcia sul consiglio comunale di Piacenza

“Ieri il candidato Bionico Stefano Torre, accompagnato da un manipolo di prodi sostenitori in tuba, ha compiuto una marcia sul consiglio comunale di Piacenza.

Il gruppo è partito dalla sede del movimento politico fondato da Torre, in via Roma, per raggiungere piazza duomo e proseguire attraverso via venti settembre fino a piazza cavalli ed entrare nel palazzo del comune.

Torre ed i suoi sostenitori sono immediatamente diventati il centro dell’attenzione da parte di tutti i media presenti, e sono stati sottoposti ad una tambureggiante serie di domande da parte dei giornalisti presenti.

Dopo essere entrati ordinatamente ed in silenzio nello spazio riservato al pubblico, l’uomo bionico ed i suoi sostenitori sono stati impediti a riprendere ciò che accadeva dal presidente del consiglio comunale che, sua sponte, ha richiamato uno dei ragazzi in cilindro che stava eseguendo riprese audio/video.

Torre ha annunciato la sua candidatura a presidente del consiglio, una sfida improba che il candidato bionico ha deciso di intraprendere perché:

“Cari italiani e care italiane, e con viva e vibrante soddisfazione che … annuntio vobis gaudium magnum … mi candido!

Mi candido presidente perché sono stufo di vedere sempre le stesse facce in parlamento e di sentire dire sempre le stesse cose!

Soprattutto mi sono stufato delle loro promesse frivole e piene di stoltezza.

Così ho deciso do scendere in campo e di proporre finalmente un programma serio, lungimirante e visionario.

Un programma che farà di nuovo grande l’Italia che, è bene ricordarlo, è stata ben più grande dell’Almerica del marito della mia amica Melania, … Donald Trump.

1.       Realizzare un Vulcano a Milano.
L’intento è quello di fare in modo che il paesaggio di Milano assomigli a quello di Napoli.

2.       Introdurre l’istituto del matrimonio a tempo determinato
Tre anni rinnovabile tacitamente, in modo da evitare di dover fare pratiche per il divorzio.

3.       IUS SOLI: Estendere il diritto di cittadinanza a chiunque
Con l’obiettivo di arrivare a 7 miliardi di italiani entro il 2020 ed abbassare il debito pubblico pro capite a 300 euro.

4.       Staccare Rimini dall’Italia e fare il golfo di Cesena
Per poter arrivare con gli incrociatori lanciamissili davanti a San Marino, al quale verrà dichiarata guerra!

5.       Trasformare la provincia di Lodi in un lago salato
Per dare un mare a Milano e migliorare la sua somiglianza con Napoli.

6.       Concedere l’indipendenza a Parma
Per poterle, successivamente, dichiarare guerra.

7.       Asfaltare il canal grande a Venezia.
Per introdurre il vaporetto a ruote.

8.       Cambiare il nome di Bergamo in Atalanta.
Così i giornalisti sportivi smetteranno di fare confusione.

Mi sostengono molti amici, tra i quali il solito Valdimir Putin, Kim Jong Un, mia cugina Elisabetta e Nikos Anastasiadīs presidente cipriota.

Mi preme far presente che Cuciani, de la Zanzara, è un mentitore voltagabbana, lestofante fellone, reo di brigantaggio, vipera comunista, anarchico e fascista, anzi cattocomunista, perché non mi ha pagato la cena.

Dio benedica l’Italia.

Potrebbe interessarti

cane

Cane messo in salvo da due escursionisti sui monti tra Val Nure e Val d’Aveto

Si chiama Birba il segugio messo in salvo grazie all’intervento di due giovani escursionisti, che …