Home / Notizie / Cronaca / Associazione La Val Tidone, 17 anni al servizio del territorio
associazione-la-valtidone

Associazione La Val Tidone, 17 anni al servizio del territorio

11 ottobre 2017 – “Ci chiederete come mai non 15 o 20, ma proprio 17 anni. Abbiamo voluto festeggiare questa ricorrenza perché siamo a nostro avviso giunti a un momento in cui occorre mettere un punto e ripartire, con nuovo slancio, nuove idee e con una maggiore coesione tra tutti i soggetti pubblici e privati di questa fantastica valle”. Con queste parole un visibilmente commosso Valentino Matti ha aperto l’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi a Villa Tavernago e che ha richiamato un nutrito gruppo di amici a festeggiare i 17 anni di attività dell’Associazione La Val Tidone.

E’ stato compito del Col. Giovanni Barbieri, segretario dell’associazione, ripercorrere tra parole e immagini questi più di tre lustri in cui il sodalizio ha operato in diversi ambiti avendo sempre come obiettivo la promozione della Val Tidone, la sua crescita economica e sociale e la solidarietà. Il viaggio del sodalizio è partito dalla riscoperta degli ulivi della Val Tidone e della produzione dell’olio, che oggi è diventata una attività caratteristica del territorio, ed è proseguito con il concorso fotografico e successivamente il calendario che in immagini esalta ogni anno le eccellenze della valle. Ma non sono mancate le attività di promozione turistica, in particolare nel periodo di Expo 2015 e le raccolte fondi che hanno sostenuto negli anni sia la popolazione della valle sia alcune comunità africane del Congo dove Valentino Matti si è recato in missione umanitaria. E, infine, La Val Tidone ha saputo negli ultimi anni gestire lo sportello turistico dello IAT, sostenuto dai comuni della Val Tidone e Val Luretta e chiuso nei mesi scorsi per il venire meno delle condizioni economiche sufficienti.

E in quest’ultima ottica, l’incontro di Villa Tavernago è stata l’occasione per sancire simbolicamente un passaggio di testimone, nel segno della continuità, tra lo IAT e l’Infopoint turistico in fase di apertura a Castel San Giovanni con la gestione della locale Pro Loco. A prendere la parola è stato il presidente della Pro Loco castellana, Sergio Bertaccini: “In continuità con la nostra attività di promozione del territorio – ha detto – abbiamo partecipato e vinto il bando per la gestione di questa struttura che vuole essere una vetrina per tutta la vallata. Abbiamo quindi coinvolto l’Associazione La Val Tidone che, come dimostra la giornata di oggi, ha una grande esperienza in questo settore. E punteremo a diffondere l’attività dell’Infopoint a tutta la Val Tidone e Val Luretta, parlando con le amministrazioni comunali, le associazioni, le pro loco e le attività produttive della zona”.

Diversi gli interventi degli ospiti e amici che hanno voluto ringraziare l’associazione, che conta circa 300 iscritti, per l’impegno profuso in questi anni. Parole di sincero apprezzamento dal Sindaco di Nibbiano Giovanni Cavallini e dal Sindaco di Pecorara Franco Albertini, dal Vice Sindaco di Castel San Giovanni, Giovanni Cattanei, i quali hanno manifestato anche l’apertura a collaborare con il nuovo Infopoint.

Al termine dell’incontro, il brindisi di rito con i vini della Tenuta Villa Tavernago e il buffet allestito dalla Pro Loco di Castel San Giovanni, dal Bar Bus con la collaborazione dell’Istituto Agrario Marcora di Castel San Giovanni con 4 alunni accompagnati dal direttore Marco Francolini.

Potrebbe interessarti

Santa Lucia Piacenza

Santa Lucia è davvero la notte più lunga che ci sia?

PIACENZA – Santa Lucia è per i piacentini un giorno davvero speciale che anticipa il …