Home / Notizie / Cronaca / Minacce di morte e continue persecuzioni. Arrestato 29enne con l’accusa di stalking
stalking

Minacce di morte e continue persecuzioni. Arrestato 29enne con l’accusa di stalking

Piacenza. Si avvicina la fine dell’incubo iniziato nel maggio del 2016 per una giovane manager piacentina, dopo oltre un anno di continue minacce e persecuzioni. Secondo quanto ricostruito dalla polizia postale, tutto sarebbe iniziato quando la donna sarebbe stata contattata da uno sconosciuto, che avrebbe affermato di aver caricato un curriculum sul portale della sua società, e di non essere stato trattato in maniera adeguata in quanto uomo. Sarebbero così iniziate una serie di offese e di attacchi diretti alla manager.

Tra le altre cose, lo sconosciuto avrebbe creato falsi profili della donna su siti pornografici e di incontri, con tanto di foto scelte ad arte per essere a lei somiglianti, i cui link sarebbero poi stati inviati ai suoi contatti, inclusi quelli lavorativi, ed alla sede dell’azienda. Sarebbero poi iniziate le minacce, incluse quelle di violenza sessuale e di sfigurare la donna o le sue figlie con l’acido.

La vittima avrebbe così deciso di sporgere denuncia, e sono così iniziate complesse indagini per risalire all’identità dello stalker, tramite anche la collaborazione di una società australiana gestore dei siti pornografici sui quali sarebbero comparsi i falsi profili della manager, che avrebbe fornito alla polizia i dati in sui possesso; dopo verifiche basate anche sugli spostamenti del persecutore (che si sarebbe trovato in Repubblica Ceca proprio quando alcuni dei messaggi sarebbero giunti dalla medesima zona), il presunto stalker sarebbe stato identificato in un 29enne della provincia di Vicenza, incensurato.

Il giovane sarebbe stato così raggiunto da due diffide, la seconda delle quali risalente alla fine dello scorso luglio: diffide che non avrebbero però fermato l’ondata di persecuzioni, ed anzi, nel secondo dei due casi avrebbero provocato una seria minaccia (“Ritira la denuncia o ti uccido”). Per il 29enne, dopo la richiesta di custodia cautelare in carcere accolta dal gip, sono così scattate le manette, e dovrà rispondere dell’accusa di stalking.

Potrebbe interessarti

cane

Cane messo in salvo da due escursionisti sui monti tra Val Nure e Val d’Aveto

Si chiama Birba il segugio messo in salvo grazie all’intervento di due giovani escursionisti, che …