Home / Notizie / Cronaca / Venerdì Piacentini. Pugilato, volteggi antigravità e tanta musica

Venerdì Piacentini. Pugilato, volteggi antigravità e tanta musica

PIACENZA – I Venerdì Piacentini sono oggi la più importante manifestazione culturale e commerciale di Piacenza e una delle più significative in Emilia. La kermesse è l’evento che attrae il maggior numero di turisti a Piacenza, circa il 45% rispetto al totale dei visitatori, richiamando oltre 250.000 persone sul territorio. Il format originale, ideato da Blacklemon nel 2011 e costantemente rinnovato, ha puntato sulla diffusione di tanti eventi e micro-eventi sparsi per tutto il centro storico della città, all’interno delle mura farnesiane, creando un percorso che spingesse il pubblico a muoversi, scoprendo la città dal punto di vista artistico e culturale, ma anche attraversando tutte le vie commerciali. La creazione di una rete con i pubblici esercizi del centro ha permesso al programma di arricchirsi di una sorta di “dopo-festival” che continua ad animare il cuore di Piacenza anche una volta terminati gli spettacoli sulle piazze, intorno alla mezzanotte.

I Venerdì Piacentini, da sette anni a questa parte, attirano pubblico in particolare dalla Lombardia, area sulla quale viene destinato il grosso del budget legato alla comunicazione pubblicitaria. Milano, Lodi e Cremona sono le città da cui si registra il maggior flusso di turisti. Anche per questa ragione gli organizzatori hanno puntato a valorizzare gli artisti locali (dalla musica al teatro, dalle arti figurative alla danza), ma anche le società sportive, le associazioni culturali e le onlus.

La serata di venerdì 14 luglio prevede il ritorno in piazza Cavalli della grande Boxe. Nel grande ring allestito ai piedi di Palazzo Gotico si confronteranno pugili di varie categorie in uno spettacolo sportivo organizzato in collaborazione con Salus et Virtus. Non è un caso se il pugilato viene anche definito come “la nobile arte”, richiedendo ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, intelligenza e velocità. La boxe è uno sport nel quale due atleti sono chiamati a confrontarsi fisicamente, ma dove il fair play, la condotta sportiva e la disciplina sono pilastri di cemento armato.

In piazza Duomo andrà in scena una forma d’arte e uno sport che si basano sull’esecuzione di figure acrobatiche, che richiedono notevoli doti di forza, scioltezza, coordinazione, agilità, flessibilità e resistenza. Danza, pilates e arti aeree si uniscono in un’esibizione che vi lascerà senza parole. Pensata per la salute di corpo e mente l’Antigravity Yoga, grazie alla sospensione di un’amaca, garantisce un aumento dell’agilità fisica in assenza di gravità. E la performance sarà arricchita da una danza tra le fiamme, tra disciplina e magia. Sempre in piazza Duomo si terrà un concerto Blues-rock con Alex Verzella e i Soul Rail, che parte negli anni ’60 attraverso le sonorità di band come i Led Zeppelin, Beatles e Rolling Stones, ispirati dalle note dei precursori Elmore James, Howlin’ Wolf e Muddy Waters e arriva fino agli anni ’90.

Piazza S.Antonino, che quest’anno è caratterizzata dalla presenza del ristorante dei Eataly “en plein air”, si trasformerà in un villaggio vacanze, con la musica degli 88Trash, la band che propone un tributo alla musica di Max Pezzali dall’inizio della carriera ad oggi.

Piazza Borgo ospiterà un festival nel festival dedicato alla cultura Nerd e Geek. Giocare una partita a Super Mario Bros proiettata sulla facciata di un palazzo sarà solo una delle tante stravaganti proposte della serata. Come di consueto l’intrattenimento musicale sarà organizzato sul balcone, con un live set di Rhea e l’immancabile Karaoke.

La serata si aprirà come sempre alle 19, con il primo live in piazzetta Mercanti, sotto le stelle del jazz. Il gruppo tutto al femminile Pink Notes presenterà un repertorio che spazia da brani jazz degli anni ‘20-’30, ad alcuni brani molto noti degli anni ’60-’70. Musica anche ai Giardini Merluzzo, con il concerto swing dei De Piacevole 4tet (una formazione con la passione per lo swing della cinquantaduesima strada della Manhattan degli anni 30/40), e in via San Siro con il rock classico dei Born in The Sixty.

Su Corso Vittorio Emanuele II, Giulia Golino presenterà un gioco a Quiz. Attraverso l’utilizzo di pulsantiere senza fili, i partecipanti al gioco interagiscono direttamente rispondendo alle domande proposte diventando i protagonisti principali della serata. Anche qui, nella porta di accesso al festival, non mancherà la musica elettronica con due DJ set all’inizio e alla fine della strada e ci sarà spazio anche per i più piccoli, con i giochi di carte collezionabili.

Il programma completo e le informazioni utili sono su www.venerdipiacentini.it.

I Venerdì Piacentini sono molto seguiti anche sui social, in particolare sulla pagina Facebook ufficiale (www.facebook.com/venerdipiacentini) e su Instagram (www.instagram.com/venerdi_piacentini).

Potrebbe interessarti

ordigno

Cò Trebbia. Scoperto in un campo ordigno della Seconda Guerra Mondiale

Calendasco (Piacenza). È stato ritrovato nel primo pomeriggio di lunedì 16 ottobre, in località Cò …