Home / Notizie / Cronaca / Cinquanta dipendenti indagati al Comune di Piacenza. “Spesa e palestra durante il lavoro”
cartellino

Cinquanta dipendenti indagati al Comune di Piacenza. “Spesa e palestra durante il lavoro”

Piacenza. 39 misure cautelari con obbligo di firma, 1 arresto ai domiciliari, e 10 denunce a piede libero: sono i numeri del blitz della Guardia di Finanza e del Nucleo Investigativo della Polizia Municipale al Comune di Piacenza. Le accuse per i 50 dipendenti del Comune vanno dal falso, alla truffa, al peculato, e includono vicende legate a contratti d’appalto che già nei giorni scorsi avevano portato a due arresti; l’operazione sarebbe ancora in corso, con la perquisizione degli uffici di Palazzo Mercanti, viale Beverora, e delle sedi decentrate del municipio.

Secondo le accuse sembrerebbe che alcuni tra i dipendenti indagati, in diverse occasioni, avrebbero timbrato il cartellino per poi allontanarsi per varie ragioni, come andare a fare la spesa, in palestra, o dal meccanico.

Potrebbe interessarti

vaccino

Niente indennizzo per bimbo autistico. Lorenzin: “Nessuna correlazione con i vaccini”

Arriva dalla Cassazione il no alla richiesta di indennizzo da parte di un padre nei …