Home / Notizie / Cronaca / Rizzi: telecamere sul Corso e piazze libere dalle auto. E per la sicurezza, più tecnologia e vigili di prossimità
rizzi_tv_2017-9

Rizzi: telecamere sul Corso e piazze libere dalle auto. E per la sicurezza, più tecnologia e vigili di prossimità

Città sempre più viva ma sempre più ordinata e sicura. E per farlo «metteremo telecamere sul Corso per evitare che diventi un’autostrada nei weekend e libereremo le piazze dalle auto». E’ una delle priorità del candidato sindaco Paolo Rizzi che ci tiene a sottolineare come l’ordine, il decoro, il rispetto per l’ambiente e la sicurezza siano temi di fondamentale importanza per aumentare, da un lato, la bellezza della città, dall’altro la sicurezza reale e percepita. E per entrambe le esigenze, che passano necessariamente dal rispetto delle regole a tutti i livelli, le telecamere (che arriveranno ad essere 150 nel territorio comunale) rappresentano un punto di partenza irrinunciabile. «Siamo nel 2017 – dice Rizzi – e le nostre scelte in tema di sicurezza e di rispetto delle regole non possono prescindere dalla tecnologia». Il candidato parla di telecamere di localizzazione di ultima generazione dotate di software di videoanalisi collegate alle centrali operative delle forze dell’ordine. Telecamere in grado di riprendere di notte e con sistema di rotazione dell’immagine a 360 gradi. «Una tecnologia che ci permetterà di aumentare il livello di controllo e quindi di sicurezza urbana» spiega Paolo Rizzi, precisando che non è tutto: «Punteremo moltissimo sui vigili di prossimità in grado di garantire una maggiore presenza fisica nei luoghi problematici, in grado di comunicare direttamente con i cittadini, di interagire, di ascoltare. Tutto questo spingendo su una sempre maggiore collaborazione con le forze di polizia e sull’apporto, importantissimo, dei volontari per la sicurezza urbana vicini alle scuole e nei parchi».

Potrebbe interessarti

pioggia

Diga di Mignano. Rimane alta l’allerta. Guadagnati 10 metri in 24 ore

Piacenza. È ancora allerta rossa per i corsi d’acqua del piacentino, con piogge che nel …