Home / Notizie / Cronaca / Fratelli sequestrati per ore e minacciati con armi. Quattro arresti
pistola

Fratelli sequestrati per ore e minacciati con armi. Quattro arresti

Lugagnano (Piacenza). Si è concluso con l’arresto di quattro persone il grave episodio avvenuto a Lugagnano nella notte dello scorso 20 marzo, e della quale sono rimasti vittima un 34enne ed il fratello. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, il 34enne sarebbe stato visitato nella sua abitazione da due persone, uno dei quali era armato di pistola, e gli sarebbe stato intimato di consegnare 800 euro; il 34enne si sarebbe però rifiutato, spingendoli a prelevarlo per condurlo a Fiorenzuola, mentre suo fratello, che aveva assistito alla scena, li avrebbe seguiti, preoccupato.

I due sono stati così condotti nell’abitazione di un 51enne, di Fiorenzuola, nella quale si trovava un quarto complice, e sarebbero stati trattenuti nell’edificio dalle 3 alle 8 di mattino, costantemente minacciati con una pistola, un coltello, ed un manganello; sarebbero poi stati “accompagnati” allo sportello di una banca, dalla quale il 34enne sarebbe stato costretto a prelevare 300 euro, con la promessa di consegnare loro il resto dei soldi in futuro.

Non appena liberato, il 34enne ha deciso di denunciare l’accaduto ai carabinieri, e sono partite le indagini, che hanno portato all’arresto di un 51enne di Fiorenzuola (ritenuto il leader del gruppo), del suo nipote 27enne, di un 32enne di Cadeo, e di un 27enne con residenza a Lugagnano. Per tutti e quattro, l’accusa è di sequestro di persona, estorsione, e detenzione e porto abusivo di armi.

Potrebbe interessarti

Croce Rossa Cinofili

Soccorso cinofilo. A Piacenza gli esami nazionali della Croce Rossa

PIACENZA – Affiatamento, reciproco intendersi al volo e agire d’intesa. Sono le caratteristiche che Croce …